Risposte nei forum create


Stai vedendo 25 repliche - dal 176 al 200 (di 241 totali)
  • Autore
    Repliche
  • in risposta a: è possibile fumare italiano ? #11360

    while1
    Membro

    Matteo ha detto:

    io sinceramente credo una cosa:

    tralasciando il caso del Toscano, (che è un sigaro si di qualità, ma unico nel suo genere, non dimentichiamoci che nacque da tabacchi “rovinati” sotto la pioggia, e nacque come sigaro povero), l ‘ Italia non sia un BIG nel campo del tabacco.
    Cioè, noi magari siamo bravi nella sua abbinazione col cibo e con i liquori, o semplicemente ne esaltiamo il lato degustativo, ma il tabacco non è una pianta di origine Italiana.
    Sarebbe come cercare fuori dall Italia , ed in particolare dalla Sicilia delle ottime arance. Ad ognuno il suo.
    Fumare sigarette italiane? MS, n80, Nazionali, Esportazione… non mi dite che sono tabacchi buoni!

    Il discorso riguardo la zona di coltivazione della pianta è sacrosanto, però non dimentichiamoci che siamo riusciti a “fare nostro” il caffè, le cui migliori varietà vengono coltivate in tutt’altre parti del mondo.
    Comunque, mi sono perso qualche passaggio o a parte il Blues non c’è possibilità di fumare trinciato italiano?
    in risposta a: Migliorie sul Forum di RT #11330

    while1
    Membro

    FumoNero ha detto:

    I moderatori si lamentano sopratutto quando si apre una discussione ad esempio sul Manitou Pink, e due discussioni sotto c’è un thread titolato “MANITOU PINK”… , che poi il tasto “cerca” vada migliorato siamo tutti d’accordo!

    Proprio a tal proposito ieri ho cercato una discussione sul Manitou Pink e non l’ho trovata…Dimostrazione del fatto che è disordinato questo forum, senza tag.
    in risposta a: Migliorie sul Forum di RT #11291

    while1
    Membro

    A mio avviso la prima cosa fondamentale da fare è quella di aggiungere un tag ad tutti i titoli dei thread ufficiali di tabacchi. Un tag che nelle ricerche ti porti inevitabilmente a trovare il thread giusto, ad esempio 

    “[UFFICIALE] Manitou Mac Baren bianco”
    Altrimenti i moderatori non si lamentino se si aprono nuovi thread per tabacchi che ne hanno già uno ;)

    in risposta a: Perchè il tabacco secco diventa più forte? #10881

    while1
    Membro

    ciao, semplicemente col tempo evaporano gli additivi ed il tabacco si secca, bruciando meglio.

    Ma l’apporto di nicotina resta uguale.

    in risposta a: mal di gola #10829

    while1
    Membro

    è abbastanza comune avere mal di gola dopo un utilizzo prolungato di tabacchi secchi.

    Cambia tabacco, o fai in modo che la temperatura della sigaretta si alzi il meno possibile.

    in risposta a: irreperibilità Mac Baren #10445

    while1
    Membro

    Per chi non lo trova presso il tabaccaio di fiducia: avete provato, banalmente, a chiedere al tabaccaio se è disposto ad ordinarlo? :D

    Il tabaccaio sotto casa mia su mia richiesta ha ordinato Mac Baren bianco, mentre sotto richiesta di un altro cliente il Mac Baren nero.

    in risposta a: Mac Baren Senza Nome Bianco #10227

    while1
    Membro

    Essendo tornato al Mac Bianco dopo 2 buste di Chesterfield RYO, mi sta deludendo in sapore, lo trovo poco pronunciato e pure troppo artificioso…Il problema è che al tabaccaio l’ho fatto ordinare io, quindi ora mi tocca comprarlo :D

    in risposta a: Mac Baren Bianco introvabile! #10078

    while1
    Membro

    BULL73 ha detto:

    trovato…rarissimo…una busta in un solo tabbacchino in tutta la mia regione….a mio gusto appena aperto buon odore ma alla prima sigaretta avrei voluto portarla indietro in cambio del mio origenes….PRETICAMENTE ARIA CALDA questo mac baren bianco

    Dagli tempo!
    Sia alle tue papille di ripigliarsi (i secchi devastano tutto, secondo me a lungo termine sono distruttivi), sia al Mac Baren di asciugarsi un attimo (i primi 2 giorni non è granchè).
    Ovviamente il consiglio della nonna è di pressarlo poco se ti sembra così impercettibile.
    in risposta a: un problema #10042

    while1
    Membro

    pierato ha detto:

    while1 ha detto:

    No, lui parla di soddisfazione da nicotina, e la soddisfazione da nicotina te la dà solo la nicotina :D
    E le variabili che citi non sussistono quando si parla dello stesso fumatore che prova diversi tabacchi…sono variabili che entrano in gioco se si confrontano più fumatori.

    se chi posta sbaglia non è che possiamo star qui a discutere su di un errore! la botta di nicotina di cui parla l’autore si riferisce, erroneamente, all’impatto che ha il fumo sui suoi brionchi ed in gola che con la nicotina non c’entra una cippa ma è data da altri fattori primo tra tutti la densità e la composizione del fumo aspirato. la nicotina non dà la “botta” nei polmoni ma, al limite, in testa se fumi roba troppo pesante e non sei abituato al relativo dosaggio.

    Ma chi te l’ha detto che parla di colpo in bronchi e gola?
    Io quando parlo di botta da nicotina intendo solo la botta da nicotina…Altrimenti parlo di botta in gola, che non c’entra niente.
    Anche perchè il Samson bianco da lui citato come botta in gola si fa rispettare (non come un secco certamente), mentre ovviamente come apporto di nicotina è scarso.
    in risposta a: un problema #10038

    while1
    Membro

    pierato ha detto:

    non è solo questione di nicotina ma di impatto dato da tutte le altre sostanze contenute nel fumo apsirato, dalla quantità di tabacco, dalla presenza o meno del filtro e da un sacco di altri fattori. un tabacco come il gauloises mélange original, ad esempio, mi impatta sui bronchi molto più del drum original o del samson original blend che, a loro volta, trovo più “mattoni” dell’old holborn original ma meno (molto molto meno) del mac baren nero. ovviamente tutti fumati nelle stesse condizioni (cartina identica e senza filtro) anche se, sulla carta, dovrebbero avere più o meno la stessa “botta” nicotinica.

    No, lui parla di soddisfazione da nicotina, e la soddisfazione da nicotina te la dà solo la nicotina :D
    E le variabili che citi non sussistono quando si parla dello stesso fumatore che prova diversi tabacchi…sono variabili che entrano in gioco se si confrontano più fumatori.
    in risposta a: un problema #10019

    while1
    Membro

    ciao, considera che la nicotina, se ti astieni dall’assumerne, viene smaltita dal nostro corpo in una settimana. Questo significa che ci vuole davvero poco ad abbassare la nostra soglia di abitudine, ed a permettere che un qualunque tabacco ci dia la soddisfazione di nicotina che cerchiamo.

    Se quindi hai intenzione di restare su tabacchi leggeri (che personalmente prediligo poichè ci trovo una gamma aromatica più varia) ti consiglio di perseverare sul Mac Baren bianco (solo se ti piace il sapore ovviamente), senza curarti delle prime impressioni riguardo il rilassamento da nicotina.
    Un altro leggero che mi piace è il Samson bianco.
    Se invece vuoi andare su tabacchi più “prestanti” in termini di nicotina, dovresti farci capire che sapori preferisci (ad esempio naturali oppure halfzware).

    in risposta a: Momento di crisi #9985

    while1
    Membro

    Il problema principale del NAS secondo me è la quantità di nicotina…Per questo quando scelgo un secco vado a cercare compromessi come il Chesterfield RYO

    in risposta a: Tabacco da tutti i giorni #9979

    while1
    Membro

    Il Peter Stuyvesant non l’ho provato, fai sapere com’è!
    I miei consigli sono Mac Baren bianco e Samson bianco.

    in risposta a: Tabacchi secchi #9978

    while1
    Membro

    gianco75 ha detto:

    Alla fine non ho resistito e per quanto abbia ormai in casa una quantità industriale di tabacco mi son preso l’origenes. Il confronto posso farlo solo col drum 100% e non c’è storia, è nettamente migliore l’origenes: non pizzica la lingua come il drum, infatti è meno forte e non accuso la botta della tirata, ma soprattutto si inizia finalmente a sentire gusto di tabacco e non solo di una fumata senza sapore; la parte migliore è alla fine, quando il gusto rimane anche dopo la fumata e lascia soddisfatti. A vedersi sembra leggermente meno secco del drum (il drum svolazza da tutte le parti se non si fa attenzione) ed è meno sbriciolato, ha un  profumo più dolce. Visto il quantitativo di tabacco accumulato prima di trovarne uno decente mi sa che ora resterò fermo per un po’ su questo che mi appaga prima di provarne di nuovi.

    Se non accusi effetti collaterali continua tranquillamente con l’Origenes, io non lo amo ma di sicuro non manca di personalità!
    Il mio problema coi secchi è che noto che alla lunga mi fanno produrre troppo catarro, oltre ad abbassamenti di voce. Quindi oggi mi sono comprato una busta di Mac Baren bianco :D
    in risposta a: Momento di crisi #9977

    while1
    Membro

    Jim. ha detto:

    Ragazzi, aiutatemi a capirci qualcosa.

    Una settimana fa circa ho comprato tre tabacchi: il NAS, il Van Nelle e il Samson Blu. Due Halfzware e un Virginia, quindi.
    Fino a stanotte ho fumato il primo e mi è piaciuto tantissimo, nulla di strano qui.
    Stanotte sono passato al Van Nelle, tabacco che mi è sempre piaciuto molto (così come tutti e tre i citati), e… Mi ha fatto schifo! E continua a farmi decisamente schifo.
    Credevo fosse un problema suo, magari ho beccato una busta non proprio fortunata, così ho provato il Samson, ma stessa storia! Ho quindi provato a farmene una con i rimasugli del NAS e l’ho adorata, ho provato con l’Old Holborn blu che ho nell’humidor e m’è piaciuta anche quella.
    Ora, il NAS è risaputamente un bright Virginia, l’OH stando alle storie anche (solo di tipologia dark), Van Nelle e Samson due Halfzware.
    Non riesco a capire e anzi mi sorge un dubbio… Che stia cominciando a sviluppare una sorta di idiosincrasia verso il Kentucky? Se così fosse, sarebbe terribile, essendo esso la mia varietà di tabacco preferita!

    Non vedo dove stia il problema…basta che continui a fumare NAS o qualunque virginia, o altri secchi…
    Il kentucky ha un buon odore e anche un buon sapore, ma francamente mi stufa subito. D’altronde nemmeno i sigari mi piacciono.
    Generalmente a me piacciono più i secchi e i leggeri, e non sono di quelli che ritengono che un vero esperto debba essere amante dei kentucky…anche perchè, se vogliamo dirla tutta, il kentucky parte del suo sapore lo deve al tipo di essiccazione, quindi il gusto vero del tabacco lo apprezzi di più in un secco.
    in risposta a: Origenes Virginia #9931

    while1
    Membro

    FumoNero ha detto:

    While, non ho voglia di mettere in discussione la tua opinione, ma ti garantisco che il pizzicore di cui parlavo era dato dalla tipologia di Tabacco Virginia utilizzato nel Manitou Pink e non dal tasso di nicotina, fumo da anni trinciati molto più pesanti in nicotina del Manitou Pink e non ho mai avuto alcun tipo di problema!!

    poi ripeto, fra i fumatori si sa che i Virginia tendono a pizzicare!

    Ma non mi hai risposto se il pizzicore lo sentivi mentre fumavi il Manitou o appena hai iniziato con l’Origenes Virginia. Da come hai scritto in precedenza, mi sembra che il pizzicore l’hai sentito all’inizio delle fumate di Origenes Virginia, non mentre fumavi Manitou.

    Se è così, perdonami ma è improbabile che c’entri il Manitou Pink. Casomai dovevi fare l’abitudine all’OV, sia per il livello di nicotina più alto sia, evidentemente, per i tabacchi da cui è composto.

     

    Un effetto collaterale che può lasciarti un tabacco è una desensibilizzazione in gola per un breve lasso di tempo se bruciava molto, e assuefazione al rispettivo livello di nicotina. Il resto è caccia alle streghe.

    in risposta a: Origenes Virginia #9911

    while1
    Membro

    FumoNero ha detto:

    Il Pizzicore alla lingua lo avevo per colpa del Manitou Pink, e questo non è dovuto al livello di nicotina.

    Più nicotina non significa più pizzicore alla lingua, il pizzicore è dato dalla tipologia di Tabacco ovvero il Virginia ha questo effetto collaterale, ovvero crea pizzicore alla lingua, poi varia cmq da Virginia a Virginia ce ne sono certi che non pizzicano per nulla e altri invece che pizzicano tantissimo!
    Cmq il problema l’ho risolto, non fumo più Manitou proprio per questo!

    Se te lo dava il Manitou mentre lo fumavi allora era colpa del Manitou, se lo sentivi mentre fumavi l’Origenes allora è colpa dell’Origenes :D
    Comunque sì, la nicotina pizzica gola, lingua e naso, te lo garantisco perchè ho fumato elettronico ;)
    in risposta a: irreperibilità Mac Baren #9906

    while1
    Membro

    Io ho fatto ordinare al  mio tabaccaio sto benedetto 2552…staremo a vedere :D

    in risposta a: Origenes Virginia #9905

    while1
    Membro

    FumoNero ha detto:

    Epporca miseria, ancora una volta il mondo dell’hand rolling si dimostra essere variabile sotto mille aspetti…

    Devo cambiare il mio giudizio, dicendo che non pizzica per nulla in gola ne sulla lingua, il pizzicore che sentivo era dato dal Manitou Pink che avevo fumato assiduamente prima di questo nuovo O.V.
    Me ne sono accorto quando dopo averlo ricomprato a causa dell’assenza del Manitou Pink mi sono accorto che dopo 2 buste di fila non avevo alcun pizzicore … anche la mia ragazza ha notato la stessa cosa, con sommo gaudio, fumiamo tutti e due parecchio, e il Manitou Pink ci stava mandando a fuoco la lingua!
    Questo nuovo Origenes Virginia invece ci ha ammorbidito e ci sta accompagnando in questi giorni di primavera inoltrata!
    Nonostante il prezzo più elevato (4,05€ per 30gr) attualmente acquistiamo questo piuttosto che il Manitou.
    Riscontro che dopo 2 giorni va leggermente umidificato perchè tende a diventare sbricioloso, ma con una notte di pietrina si risistema alla grande!

    Scusa fammi capire…Il pizzicore ce l’avevi quando fumavi il Manitou Pink o ce l’hai avuto solo con le prime fumate di Origenes?
    Perchè è ovvio che finchè non ti assuefai ad un livello più alto di nicotina percepisci tanto pizzicore quanto è il dislivello fra ciò che stai fumando e ciò a cui sei abituato.
    in risposta a: Che #9903

    while1
    Membro

    Ne ho assaggiati due tiri, sapevano solo di bruciato. Personalmente bocciato.

    in risposta a: Origenes #9701

    while1
    Membro

    1stChild ha detto:

    while1 ha detto:

    1stChild ha detto:

    while1 ha detto:

    1stChild ha detto:

    while1 ha detto:

    1stChild ha detto:

    Il Mac Baren Nero non l’ho mai provato e non credo che lo proverò mai proprio perchè ho sempre letto che è molto forte. Credo che sia l’unico umido forte. Io sono un fan dei tabacchi leggeri :)

    L’unico umido forte?In realtà, anche se non c’è una corrispondenza diretta, se vogliamo generalizzare possiamo dire proprio il contrario ;) Ossia che solitamente i tabacchi umidi sono i più forti.

    Io non credo proprio! Guarda che è il contrario.

    I secchi sono più forti degli umidi, basta che prendi un tabacco umido e lo lasci seccare poi senti che differenza.
    I tabacchi naturali che sono secchi sono forti, c’è poco da dire.
    Prendi tabacchi come il Black Devil Nero, o lOld Holborn Giallo, sono leggeri.
    Mentre tabacchi secchi leggeri non ne conosco.

    Tabacchi secchi leggeri?Drum 100%, Chesterfield RYO, semi leggero anche l’Origenes. Anche il Pueblo lo ricordo leggero, ma qui mi posso sbagliare.Poi anche tabacchi come il Samson bianco e OH Blonde, che sono umidi ma davvero poco e sono leggerissimi.

     

    Umidi forti? OH blue, mac baren nero, van nelle, drum blu, ecc

     

    I tabacchi che si seccano grattano solo più la gola perchè bruciano meglio…tutto lì.

    Il Drum 100% non l’ho mai provato, il Chesterfield RYO non l’ho provato però ho letto che è semi umido. L’Origenes e il Pueblo io li trovo forti, come tutti gli altri naturali. Il Samson Bianco è vero è leggero mentre l’Old Holborn Blonde è umido come gli altri 2 OH e gli Old Holborn non li ho trovati forti, nessuno dei 3. Il Mac Baren Nero come ho detto nell’altro post non l’ho mai provato perchè è forte. Il Van Nelle in effetti è abbastanza forte, l’avevo dimenticato e anche il Drum Blu in effetti è forte.

    Non rispondo per discutere in brutto modo ma solo per capire, magari sono io che sbaglio.

    Il Chesterfield RYO è secco, fa parte dei naturali…penso tu ti riferisca al Chesterfield Original!L’OH blonde anch’io l’avevo interpretato come umido a pacco aperto, poi fumandolo ho capito che bruciava come un secco.
    Cavolo passi il giallo ma l’OH blue non puoi non sentirlo forte :D Ti toglie il respiro…
    L’Origenes non è leggero come un i “light”, ma non mi sembra neanche pesante.
    Forse tu ti riferisci a quanto bruciano in bocca/gola anzichè alla nicotina.

    Sì mi riferisco a quello infatti XD

    Alla nicotina ci faccio poco caso sinceramente.. Durante le fumate non mi sono mai concentrato sulla nicotina, sarà che per me è l’ultima cosa importante in un tabacco.

    Ha la sua importanza la nicotina, io ad esempio preferisco i leggeri. Mi piace l’effetto stordimento ma non la mancanza di fiato e l’aumento del battito cardiaco!
    Inoltre la nicotina determina anche il pizzicorio in gola…Ma è un pizzicorio a cui ci si assuefa in fretta…poi il bruciore per l’alta temperatura è un’altra cosa, decisamente più invadente (e che a uno può risultare fastidioso e ad un altro no).

    Quelli che non senti scendere in gola probabilmente sono leggeri + semi-umidi (personalmente mi succede solo col drum bianco).
    in risposta a: Consiglio tabacco buono??? #9678

    while1
    Membro

    Alkemikeiv ha detto:

    ok grazie per avermi schiarito le idee, penso che finirò il samson e poi magari prendo un pacchetto mac baren bianco o old holburn bianco…..ho fatto un tiro da una sigaretta ieri sera e mi parevano buoni…te gli hai già assaggiati???

    Dell’Old Olborne blonde(bianco) te ne ho parlato, dicendo che non riuscivo a finire il pacchetto da quant’è dolce.
    Il Mac Baren bianco mi piace molto, ma non lo definirei dolce.
    in risposta a: Origenes #9677

    while1
    Membro

    1stChild ha detto:

    while1 ha detto:

    1stChild ha detto:

    while1 ha detto:

    1stChild ha detto:

    Il Mac Baren Nero non l’ho mai provato e non credo che lo proverò mai proprio perchè ho sempre letto che è molto forte. Credo che sia l’unico umido forte. Io sono un fan dei tabacchi leggeri :)

    L’unico umido forte?In realtà, anche se non c’è una corrispondenza diretta, se vogliamo generalizzare possiamo dire proprio il contrario ;) Ossia che solitamente i tabacchi umidi sono i più forti.

    Io non credo proprio! Guarda che è il contrario.

    I secchi sono più forti degli umidi, basta che prendi un tabacco umido e lo lasci seccare poi senti che differenza.
    I tabacchi naturali che sono secchi sono forti, c’è poco da dire.
    Prendi tabacchi come il Black Devil Nero, o lOld Holborn Giallo, sono leggeri.
    Mentre tabacchi secchi leggeri non ne conosco.

    Tabacchi secchi leggeri?Drum 100%, Chesterfield RYO, semi leggero anche l’Origenes. Anche il Pueblo lo ricordo leggero, ma qui mi posso sbagliare.Poi anche tabacchi come il Samson bianco e OH Blonde, che sono umidi ma davvero poco e sono leggerissimi.

     

    Umidi forti? OH blue, mac baren nero, van nelle, drum blu, ecc

     

    I tabacchi che si seccano grattano solo più la gola perchè bruciano meglio…tutto lì.

    Il Drum 100% non l’ho mai provato, il Chesterfield RYO non l’ho provato però ho letto che è semi umido. L’Origenes e il Pueblo io li trovo forti, come tutti gli altri naturali. Il Samson Bianco è vero è leggero mentre l’Old Holborn Blonde è umido come gli altri 2 OH e gli Old Holborn non li ho trovati forti, nessuno dei 3. Il Mac Baren Nero come ho detto nell’altro post non l’ho mai provato perchè è forte. Il Van Nelle in effetti è abbastanza forte, l’avevo dimenticato e anche il Drum Blu in effetti è forte.

    Non rispondo per discutere in brutto modo ma solo per capire, magari sono io che sbaglio.

    Il Chesterfield RYO è secco, fa parte dei naturali…penso tu ti riferisca al Chesterfield Original!
    L’OH blonde anch’io l’avevo interpretato come umido a pacco aperto, poi fumandolo ho capito che bruciava come un secco.
    Cavolo passi il giallo ma l’OH blue non puoi non sentirlo forte :D Ti toglie il respiro…
    L’Origenes non è leggero come un i “light”, ma non mi sembra neanche pesante.
    Forse tu ti riferisci a quanto bruciano in bocca/gola anzichè alla nicotina.
    in risposta a: Consiglio tabacco buono??? #9659

    while1
    Membro

    Dolce e leggero c’è l’Old Holborne blonde, io non sono riuscito a finire il pacchetto per quant’era dolce…Per le cartine non ti so dire, io uso sempre solo OCB nere, non autocomburenti, sapore neutro, colla forte, bruciatura medio-lenta.

    in risposta a: Consiglio tabacco buono??? #9641

    while1
    Membro

    Se vuoi stare sul leggero ti consiglio Mac Baren bianco, Samson bianco, Chesterfield RYO(ma è già un pelo più forte).

    Magari dì anche se prediligi sapori secchi o dolci!

Stai vedendo 25 repliche - dal 176 al 200 (di 241 totali)