Risposte nei forum create


Stai vedendo 25 repliche - dal 1 al 25 (di 121 totali)
  • Autore
    Repliche
  • in risposta a: Cosa fumiamo oggi – Sigari #129991

    Beh a qualcuno potrebbe piacere di più la prima parte di un sigaro perché la trova più leggera e dolce, altri preferiscono la seconda metà perché è più forte e decisa, dipende tutto dai propri gusti,io ad esempio preferisco un sigaro ammezzato almeno fumo meno e parto già da una fumata piu forte, cmq mi fumo un mezzo garibaldi il grande edizione limitata ammezzato, adesso lo sto per accendere.

    in risposta a: Cosa fumiamo oggi – Sigari #129851

    sto per andare a fumare il primo dei 10 sigari toscani Garibaldi Il Grande edizione limitata che ho preso oggi(ogni scatolina ne contiene 2 ma per 3 euro ne vale la pena di comprarli e provarli finchè ci saranno in questa edizione particolare)

    in risposta a: Cosa fumiamo oggi – Autunno 2014 & Inverno 2014/15 #129773

    fumato un Antica Tradizione ammezzato,madonna ragazzi spettacolare proprio,uno dei sigari più buoni e validi che abbia mai fumato per adesso,ha un gusto non amaro ma un leggero retrogusto amaro e vira su sentori di legno,erba dei campi,affumicato,qualcosina di leggermente dolce e piccante,poi non è nemmeno troppo forte e stucchevole come altri sigari toscani che ho fumato in passato,si lascia apprezzare davvero tanto in qualunque momento della fumata,e quindi lo promuovo a pieni voti,poi il tiraggio è bello aperto e non serrato come altri sigari,si lascia fumare abbastanza facilmente e questa è un’altra cosa positiva a suo favore,provatelo se ancora non l’avete mai provato(parlo per chi fuma sigari) ne vale davvero la pena ottimo rapporto qualità/prezzo.

    in risposta a: Ultimi acquisti fumosi #129771

    due scatoline da due sigari Antica Tradizione,più un bel accendino jet flame pagato solo 3,90€. che per quello che costa funziona da dio.

    in risposta a: Consigli per un neofita (nabbo, se vogliamo) #129770

    quando lo devi riaccendere,fai così procurati un tagliasigari a forbice a ghigliottina è uguale taglia via la parte dove c’è la cenere e riaccendilo normalmente come se fosse un accensione tutta nuova io così ho risolto molti problemi,ah cmq durante la fumata se per caso fai passare troppo tempo tra un puff e l’altro con il jet flame e regola la fiamma più bassa che puoi,dai dei piccoli colpetti e aggiustamenti intorno al sigaro cercando di evitare di bruciare il sigaro,devi solo fare in modo che l’anello di combustione ritorni regolare e prenda bene e sia acceso correttamente,e poi torni a fumare come prima,cmq io non fumo mai tutto il sigaro completamente,non ci riesco dell’ammezzato butto sempre via una piccola parte finale che è anche quella dove il sigaro teoricamente diventa fortissimo e carico di nicotina e non è che faccia tanto bene fumarsi quella parte,il sigaro va degustato finchè ti senti davvero sazio e appagato allora sei a posto e puoi anche spegnerlo,cmq ti do un bel consiglio per farti una fumata ottima,comprati la scatolina blu di Antica tradizione dove ci sono dentro due sigari,sono sigari ottimi dal tiraggio veramente fantastico bello aperto come piace a me,non serve nemmeno tagliare via un centimetro o più di cimetta da quanto è aperto il giusto il tiraggio,ed è un sigaro che anche se si spegne o devi fare diverse correzioni,si lascia sempre fumare bene ed apprezzare,un sigaro per tutti diciamo,stagionatura lunga come per i sigari migliori forza giusta e buoni aromi vari e particolari non troppo aggressivi,ma abbastanza delicati,per essere cmq un sigaro a stagionatura lunga quindi in teoria di 12 mesi.

    in risposta a: Ultimi acquisti fumosi #129740

    una scatola di toscano classico e una di ammezzati antico sigaro nostrano del brenta 1763,questi ammezzati totalmente fatti a mano.

    in risposta a: Cosa fumiamo oggi – Autunno 2014 & Inverno 2014/15 #129739

    fumato un antico sigaro nostrano del brenta 1763,tutta un altra cosa,ah cmq è un ammezzato e mi sembra già bello lunghetto per essere un ammezzato,davvero buono fumato con molta calma lentamente,si sente e si vede che è fatto a mano,però costa per 5 ammezzati addirittura 6 euro,però vista la qualità altissima ne vale la pena alla grandissima…

    in risposta a: Cosa fumiamo oggi – Autunno 2014 & Inverno 2014/15 #129719

    in assenza di toscani classci ho fumato un antico alla maremmana che tirava pochissimo,tiraggio troppo serrato quasi bloccato,fumato la prima parte e poi buttato via,poi ho ammezzato l’ultimo antico e devo dire che ammezzato mi ha fatto schifo,gusto troppo amaro e troppo forte,mi sono anche sentito male e mi è venuto da starnutire forte e da rimettere(vomitare),che schifo di sigaro non mi ricordo manco perchè l’avessi comprati forse ne avevo sentito parlare bene,manon fanno assolutamente per me,una cosa deve essere buona e forte il giusto se la forza eccede troppo incomincia a diventare stucchevole,classico tuttal a vita,se volete fumare sigari toscani buoni fumate garibaldi o classico massimo extravecchio,massimo,lasciate perdere quelli troppo mari e forti stagionati troppo a lungo,non capisco a chi possano piacere dio canta,meno male che domani cambio con i mitici classici.

    in risposta a: Cosa fumiamo oggi – Autunno 2014 & Inverno 2014/15 #129715

    Fortunati voi che potete fumare zware, cmq ieri isera ho fumato dopo tanto tempo un bel toscano clasdico ammezzato, devo dire che era buonissimo nonostante qualche spegnimento e correzione di troppo,cmq mi ha soddisfatto al 100% talmente tanto che ora vado a fumarmi l’altro mezzo, dio quanto adoro il toscano classico per me il migliore.

    in risposta a: Consigli per un neofita (nabbo, se vogliamo) #129699

    Ciao Phil per fumata alla Maremmana,si intende fumato intero,non ammezzato,cmq ti devo fare una premessa sul classico…è un sigaro che divide la gente che fuma toscani,ad alcuni piace,ad altri no,questo per il fatto che è un sigaro schietto e diretto,con un evoluzione per alcuni troppo piatta in fumata,io invece lo trovo un ottimo sigaro,mi piace la sua spigolosità e in fumata senti proprio il gusto di terra,legno,se fai qualche tiro piu lungo o ravvicinato vira quasi sul piccantino,mi pice che è speziato e vira sull’amarognolo ma senza stancare,ah è piu forte del garibaldi,se il garibaldi è medio leggero,il classico invece è medio forte,cmq quello ammezzato stasera era bello grosso,un bel cannone,tu provalo il classico,insisti anche se all’inizio potrebbe non piacerti,vedrai che se riuscirà a conquistarti non lo lascerai piu e ti farà compagnia per lungo tempo,diventando tuo compagno fedele in molte avventure della tua vita. Buone fuumate lente Phil!.

    in risposta a: Consigli per un neofita (nabbo, se vogliamo) #129697

    Helefteros ottimi acquisti lo scelto e il garibaldi,per iniziare,la prossima volta compra uno tra classico,extravecchio e antico e ammezzali tu che si risparmia e ti trovi con 5 toscani interi a poter avere 10 ammezzati e se per caso ti venisse voglia,uno lo puoi tenere intero,per fumata lunga alla maremmana.cmq se un giorno volessi provare un signor sigaro toscano di fascia ancora piu alta, buttati tranquillo sul toscano originale,intanto inizia con gli ammezzati che va bn uguale.

    in risposta a: Consigli per un neofita (nabbo, se vogliamo) #129686

    Non è vero non tutti i mini cigarillos sono cavolate,avete mai provato i mini cigarillos della Davidoff?sono ottimi,certo nulla a che vedere con prodotti veri quali cubani o sigaro toscano,ma per fare una fumata medio-lenta e rilassante,e non doversi per forza fumare una sigaretta sono ottimi,costicchiano questo è vero,ma secondo me è anche per il fatto che li produce la Davidoff e quindi sono molto più costosi degli altri,però valgono il prezzo che costano(c’è anche la scatoletta da 20)sono fatti di tabacco 100%(fuori e dentro),in fumata hanno una forza medio-forte,il gusto vira sull’amarognolo/speziato e soddisfano in pieno la voglia di nicotina,provateli,poi non durano neanche poco rispetto ad altri cigarillos che ho provato che bruciavano praticamente subito,tra i mini cigarillos questi secondo me sono tra i migliori,poi vabbè si sa che Davidoff è sinonimo di garanzia e alta qualità(almeno quasi sempre).

    in risposta a: Cosa fumiamo oggi – Autunno 2014 & Inverno 2014/15 #129666

    fumato appena adesso un mini mehari’s Ecuador(perchè ci sono anche altri tipi da quello che ho visto nel sito)acceso con jet flame perfettamente(si nota un sigaro o cigarillos se è stato acceso perfettamente dal fatto che la cenere è bella compatta e si forma una specie di punta o cosiddetto cono sopra nella cenere),cmq davvero buono e valido per cambiare da una sigaretta,sembra infatti in gusto una sigaretta(tante marlboro rosse tutte assieme ma più di qualità)è forte,punge e pizzica al punto giusto,davvero gustoso,ho provato a fare 2 tiri come una sigaretta ma in gola brucia tantssimo,una cosa impossibile,era tanto per provare ovvio che va fumato senza buttare giù il fumo.domani vado di mezzo toscano e qualche cigarillos anche della davidoff,anche se i davidoff che costano abbastanza per essere dei mini cigarillos li trovo allo stesso livello dei mini mehari’s che li ho pagati appena pochi euro,cambia solo che i davidoff sono tabacco al 100% tutto li.

    in risposta a: Consigli per un neofita (nabbo, se vogliamo) #129665

    il toscano è vero può essere un po più”maltrattato”ma la mia tecnica di accensione è semplicissima senza complicarsi troppo la vita e poi il sigaro brucia meglio,tira meglio e non rischi di sentire sapori strani troppo amari,l’accensione è la parte fondamentale purtroppo,scusate se lo ribadisco,cmq prendete il sigaro in mano,accendete il jet flame,se si può regolate la fiamma altrimenti va bene uguale e tenendo l’accendino ad una giusta distanza in modo che la fiamma non vada a toccare la capa ma solo a bruciare la parte delle foglie,fate girare la fiamma e il sigaro contemporaneamente,finchè vedete comparire i primi punti neri sul sigaro,poi spegnete il jet flame e date una bella soffiata e incomincerete a vedere diventare il piede del sigaro di colore rosso con alcuni punti neri,continuate a rutorare fiamma e sigaro finchè soffiando non vedrete tutta la parte del piede diventare rossa(questa tecnica di accensione dura 60 secondi circa)il sigaro sarà già bello acceso e pronto per essere fumato e sarà difficile che possa formare in fumata cucchiai e cose strane e il gusto di bruciacchiato dovrebbe sparire o cmq essere molto attenuato,e potrete gustarvi il vostro sigaro al meglio.so queste cose perchè le ho apprese da gente molto più esperta di me che fanno serie recensioni su internet di sigari e un tipo in particolare spiega la tecnica di accensione del cubano che è proprio questa che vi ho spiegato ma dice che è ottima anche per i sigari toscani,che li migliora in fumata e sconsiglia di usare il bic,poi ovvio ognuno fa cm vuole,tanto deve piacere a lui mica agli altri.cmq buone fumate lente di qualsiasi sigaro a tutti,ah per phil cmq hai fatto benone a prendere il garibaldi,ammezzalo tagliandolo a metà circa,per iniziare ammezzato è meglio,anche se potrebbe risultare più forte dato che si inizia a fumarlo già da metà,io preferisco interi quando posso ma ci vuole davvero troppo tempo a fumarlo alla maremmana e poi sel o lasci li quando lo riaccendi dopo diverse ore non è più buono come prima,quindi sempre ammezzati e via. se ti piacciono i garibaldi continua con questi al limite ti consiglio un bel classico che sono tra i miei preferiti e magari un giorno potrai concederti un bel antico o extravecchio,che sono quasi il top,per non pagare il sigaro un botto di soldi come il moro(che cmq qualche volta l’anno ci può stare per concedersi un bel regalo)…cmq è molto vasto il mondo del sigaro toscano,e scusate se lo dico,ti regala sensazioni migliori rispetto ad una sigaretta anche rollata,secondo me è più buono,ma bisogna trovare il giusto tempo per gustarselo al meglio.

    in risposta a: saluti #129632

    ciao,iamalone,allora,io forse ho il tabacco giusto per te,è il camel essential,è un po sottovalutato(non so perchè poi visto che come tabacco da tutto giorno è valido) ma della famiglia camel è il migliore venduto qui in italia e non pizzica ne sulla lingua ne in gola,gusto abbastanza buono,fresco,è un semi-umido ma nenache troppo rispetto agli altri tabacchi della stessa famiglia camel e non solo,e in più è quasi completamente naturale,io ogni tanto una busta me la concedo,non è il mio tabacco di prima scelta,però nel tuo caso potrebbe andare bene,e poi si può fumare indipendentemente con cartine b(le più consigliate per questo tabacco)ma anche con le cartine medie o direttamente le a rende bene,provalo se vuoi,fidati.

    in risposta a: Acquistare cartine e filtri on line #129631

    qualcuno si rifornisce e compra da Eurocali?sono tra i migliori se non i migliori…e poi hanno tantissima roba e tutta di alta qualità e certi prodotti sono anche introvabili e loro sono tra i pochi che li tengono,cmq i prezzi sono davvero ottimi,la consegna molto rapida.

    in risposta a: Ultimi acquisti fumosi #129630

    ottimo acquisto lo yuma organic,spero per te che sia buonissimo,non so quelle scritte cosa vogliono dire,cmq buone rollate e fumate,aromatico.

    in risposta a: Prime esperienze… #129629

    sto andando proprio ora a fumarne una, aggiungo che fumare guardando il cielo buio, stellato o nuvoloso che sia, mi aiuta a riflettere molto…diciamo che a volte le sigarette sono una scusa per staccare un po’ dalle noie quotidiane e dedicarsi completamente alla riflessione, che è sempre una cosa buona!!
    P.S. adesso fuori però c’è un vento della madonna…così non riesco a gustarmela 🙁 (ci vado lo stesso però ahahah)

    infatti ora che c’è molto vento in questo momento la sigaretta è durata di meno,perchè un po se la porta via il vento ma se ti metti di spalle al vento riesci cmq a fumarla lo stesso,si fumare in certe occasioni,serve appunto per rilassarsi e per staccare,non bisognerebbe mai fumare per vizio tanto per averla in mano e in bocca la sigaretta,bisognerebbe fumare per rilassarsi e cercando di assaporare bene il tabacco,perchè davvero ci piace e a volte si confermo può essere un metodo di riflessione e di stacco totale dallo stress e dal caos quotidiano.

    in risposta a: Wewe #129625

    ciao Phil benvenuto tra di noi,fidati il mondo dei sigari è stupendo,non è facile all’inizo e non è per tutti,però una volta che ti prende non riuscirai più a farne a meno,ricorda che non deve diventare un vizio il cosiddetto fumo-lento del sigaro,perchè deve appunto essere considerato un fumo da meditazione e da assaporare bene soprattutto quando hai dei momenti medio-lunghi liberi per fumare con calma e tranquillità lontano dallo stress quotidiano,poi il sigaro toscano ma anche quello cubano come certi cigarillos sono fatti in maniera totalmente naturale al 100% e questa è una cosa stra-positiva e poi anche il tabacco usato nei sigari toscani il kentucky è uno tra i tabacchi più buoni che io abbia mai assaggiato(ci sono anche trinciati per sigarette che contengono il kentucky se proprio vuoi provare più avanti)…cmq se sei anche tu di mialno ti potrei volentieri insegnare io quello che so sul mondo dei sigari,visto che già li fumavo qualche volta assieme ad un altro mio amico, al quale ho fatto scoprire io questo bel mondo del sigaro,e il bello è che inizialmente diceva che puzzavano ed erano per vecchi,ma poi quando ne ha provato uno ammezzato prima e uno intero poi si è totalmente ricreduto e ora ogni tanto quando ci incontriamo una fumatina di sigaro non cel a facciamo mancare. cmq insisti,prova a fare come ti ho detto dall’altra parte per iniziare,usando quelle tecniche di accensione e di modo di fumare e partendo dai sigari che ti ho detto io,poi vedi come ti trovi e facci sapere.

    in risposta a: Consigli per un neofita (nabbo, se vogliamo) #129624

    allora phil provo ad aiutarti anche io dato che di sigari toscani ne ho fumati molti,anche se pure io sono giovane,il mondo del sigaro toscano è un mondo bello e affascinante,pieno di gioie e soddisfazioni,ma per arrivare ad assaporare un vero sigaro toscano come si deve devi prima fare un piccolo percorso iniziale,cioè capire come va assaporato il sigaro partendo dal modo in cui si annusa per cercare di capirne gli odori e profumi a crudo,e poi dopo capire come si accende nel migliore dei modi,ti dico di utilizzare un accendino cosiddetto jet flame,di quelli antivento ma di qualità,magari a doppia fiamma,e cercando di non bruciare la capa ma di accendere il sigaro in maniera ne troppo lenta ne troppo veloce,facendo un movimento circolare con la fiamma e il sigaro stesso,poi una volta acceso fuma lentamente,aspettando circa 1 minuto tra 1 tiro e l’altro,e non buttare via la cenere come faresti con una sigaretta ma lascia che questa cada da sola in maniera naturale,se serve qualche volta con il jet flame fai qualche aggiustamento se vedi che non brucia in maniera uniforme,cmq ti do un consiglio serissimo e importante per te che sei completamente neofita,che sei agli inizi di tutto quanto,fuma questi,mini mehari’s Ecuador,che sono buoni per iniziare anche se di qualità appena discreta ma con un pacchettino ti inizierai a fare la “bocca”solo che il problema è che sembrano tante marlboro rosse in un mini cigarillos solo,ma tu provali,poi ti consiglio i mini cigarillos della Davidoff anche se constano di più ma sono di altissima qualità tabacco vero e puro al 100%,e poi passa ad un ammezzato toscano garibaldi per iniziare su qualcosa di più serio e poi con un ammezzato classico per poi passare a un garibaldi e classico interi alla maremmana e poi vedi tu se vuoi provarei sigari cubani ma quelli costano un po di più non troppo se prendi certi adatti per iniziare come avevo fatto io che sono anche medio-leggeri e sono più dolci,solo che è consigliabile fumarli in periodi abbastanza caldi perchè a cuba la temperatura è nettamente differente dalla nostra e dicono che i sigari si dovrebbero fumare e conservare a quella temperatura naturale,purtroppo da noi non possibile,invece il toscano va bene sempre a qualunque stagione.vedi tu prova e poi facci sapere come continua la faccenda e se davvero ti trovi bene e ti piace questo mondo fantastico del sigaro.

    in risposta a: Prime esperienze… #129586

    io ne fumo 40/50 a settimana…anche perchè il doverle rollare ogni volta che voglio fumare mi fa smettere di fumare quelle sigarette che si fumano perchè non si sa cosa fare(come mi succedeva con le confezionate), poi nonostante la quantità di tabacco sia minore in una cicca mi da molta più soddisfazione di una chesterfield rossa o una lucky rossa…non nascondo però che a volte mi capita di andare in terrazza alle 3/4 di notte a fumare quindi la dipendenza rimane ma con il fatto che non le abbia pronte in un pacchetto fumo molto meno

    ahahahah grande ultraslim 95,anche io vado in terrazza diverse volte alla notte a fumare,trovo che fumare di sera tardi/notte sia meglio,riesco a gustare meglio la sigaretta soprattutto con certi tabacchi,quali gli halfzware o gli umidi in generale,mi sembra rendano poi meglio!

    in risposta a: Ultimi acquisti fumosi #129585

    peccato che il samson original non lo riesca a trovarlo fresco,mi hanno detto che sa di liquerizia e un po vira sull’amaro,dovrebbe essere spettacolare secondo me molto buono e valido,ma continuio a non capire perchè in molti tabacchini nel quale sono andato mi hanno detto che è li da molto,troppo tempo e di non acquistarlo,che pizza oh,dovrebbero vendere la maggior parte,non dico tutti,ma almeno la maggior parte dei tabacchi venduti da noi,freschi e reperibili in condizioni almeno più che discrete,cavolo continuano a tenere buste vecchie sugli scaffali se tanto lo dicono loro stessi che è troppo vecchio e di non acquistarlo,non capisco,piuttosto prendessero poche buste,ma almeno quelle poche sarebbero sicuramente fresche e andrebbero via più facilmente.

    in risposta a: Cosa fumiamo oggi – Autunno 2014 & Inverno 2014/15 #129584

    Mi sono riconcesso una sbandierata smoking gold e gizeh ultraslim condito di old holborn BLU . Devo dire che dopo 8 giorni che non toccavo il pacchetto (40gr) adesso e’ migliorato ed É meno stucchevole..

    sto fumando drum original in bravo rosa e filtri gizeh carboni attivi,cmq per quanto riguarda l’old holdborn blu,io trovo che se passa troppo tempo il tabacco dentro si secca un po troppo e cmq inizia a perdere molto di gusto,è un tabacco che va consumato in un periodo medio-breve per riuscire ad assaporarlo al meglio,ho dimenticato nel cassetto una busta e ora che ce n’è ancora metà si è seccato troppo e ho provato a fumarlo in 2 diversi tipi di cartine una b e una a ma mi viene male solo a fumarlo ha un gusto che sa di bruciato,boh sicuramente più avanti tornerò a fumarlo con più frequenza era la mia seconda alternativa al drum blu un po di tempo fa e mi trovavo benissimo,ho fatto male per un periodo ad abbandonarlo e non fumarlo più.

    in risposta a: Van Nelle Halfzware Shag #129583

    peccato poteva essere una seria e valida alternativa da consumare insieme al drum original,peccato che a livello di halfzware stiamo andando sempre più in basso,speriamo che ora non tocchi anche al drum original sparire,sarebbe la fine dei giochi per noi amanti dei trinciati halfzware e sarebbe un vero peccato,però qualcuno mi ha detto che da quando è passato alla PHILIP MORRIS sia cmq peggiorato come tabacco diventato più chimico ancora più pieno di additivi e con un gusto strano,boh io sapevo che era buonissimo una volta,non sono mai riuscito ap rovarlo perchè quando mi sono appassionato ai trinciati non lo conoscevo e stava già uscendo di scena dal nostro mercato italiano,un vero peccato se abitassi in olanda ne fumerei a pacchi di questo e altri ottimi halfzware,peccato che in italia dobbiamo accontentarci solo del drum original e di un mac non in forma e buono solo a metà,speriamo che un giorno le cose possano cambiare in nostro favore.

    in risposta a: Mac Baren Senza Nome Nero #129582

    sto fumando queste nuove buste da 30 con linguetta bianca e monopolio attuale quindi buste fresche e molto fresche,mi sembra più chiaro la percentuale di virginia chiari sicuramente ora è maggiore,vuole assomigliare di più al drum original che però ad oggi è superiore al mac,il drum original è più umido(molto più bagnato)e soprattutto molto più gustoso,non che faccia schifo il mac di adesso ovvio,se uno non conoscesse il mac nero e lo acquistasse per la prima volta direbbe che a profumo e gusto è abbastanza buono,ma se uno si ricorda i periodi in qui il mac nero era stra buono e praticamente perfetto,bello scuro praticamente nero ben umido non può apprezzare il mac di adesso in pieno,purtroppo non capisco come mai sia cambiato così tanto,è valido e buono a metà,in fumata ogni tanto si ripresenta il vecchio mac ma non è persistente,sparisce presto e mi sembra soprattutto diventato più leggero anche del drum. forse hanno voluto fare un mac nero più commerciale diciamo un po adatto e fumabile da tutti,anche chi di solito non ama o non fuma gli halfzware,appiattendo un po il gusto e facendolo risultare meno pesante(solo dopo 3 sigarette quasi di seguito ho avvertito un po i polmoni pieni,quando una volta mi bastava una siga di mac nero per stare apposto per diverse ore)speriamo presto che invertano la rotta e ritornino al vecchio mac,in fondo lo devono a tutti i veri appassionati di quello che una volta era uno tra i migliori trinciati in commercio.

Stai vedendo 25 repliche - dal 1 al 25 (di 121 totali)