Homepage Forum Off-Topic Valori presenti sulla busta del tabacco. Rispondi a: Valori presenti sulla busta del tabacco.

#12959

Jim.
Membro

while1 ha detto:

FumoNero ha detto:

è inutile una discussione del genere perchè questo forum si basa su un assunto… il Trinciato è degustabile le industriali no!

Poi che anche il trinciato sia pieno zeppo di sostanze velenose per il nostro organismo è assolutamente reale e concreto, e i tabacchi light, non sono light perchè più leggeri ma perchè per quelle miscele si usano tabacchi diversi rispetto ai non light… un Virginia + Burley è più leggero di un Kentuky puro, ma per tipologia di pianta, come dire che il pomodoro è più dolce del peperoncino, ma non è dovuto al fatto che il pomodoro viene trattato per essere più dolce, lo è punto e basta.
Insomma bisogna capire che non c’è niente di leggero, non c’è niente di salutare e non c’è niente che faccia poco male nel fumare! 
Per questi motivi trovo inutile questa discussione (e le simili presenti sul forum!!!)

In realtà i tabacchi vengono “alleggeriti”, me l’ha spiegato un ragazzo albanese (e confermato il tabaccaio lì presente).

Non ho ben capito se vengono fatti bollire o esposti a vapore, però in questo modo  dallo stesso tabacco possono ottenere trinciati di diversi livelli di nicotina/condensato.
Io comunque, lo considero utile, cercando appunto di capire dove stia il male minore.
E lo trovo utile anche a livello informativo, dato che molte persone pensano che il passaggio al trinciato sia una scelta migliore anche a livello di salute.

Quello che dici tu credo sia il semplice metodo di trattamento delle foglie… Ma in ogni caso anche un burley esposto a trattamento fire-cured non credo possa diventare più forte di un kentucky, poi magari mi sbaglio.

‎"Sono 106 miglia per Chicago. Abbiamo il serbatoio pieno, mezzo pacchetto di sigarette, è buio, e portiamo tutt'e due gli occhiali da sole."

"Vai."