Homepage Forum Off-Topic Valutazione di un tabacco: il luogo conta! :) Re: Valutazione di un tabacco: il luogo conta! :)

#4807

Arelok
Membro

vannellesmoker ha detto:

Per me il luogo conta eccome!

Credo che l’aroma del tabacco risulti più “vero” se questo viene fumato senza l’influenza di agenti esterni es. smog, fumi ecc ecc perchè questi venendo inalati possono modificare il “bouquet” aromatico del tabacco… forse dirò una corbelleria ma per me è preferibile giudicare un trinciato dove l’incidenza dei fumi e dei gas esterni è bassissima…personalmente il mio “banco” di giudizio è il balcone della mia camera, che non ha nulla di particolare ma abitando in una zona dove il traffico è quasi nullo questo mi aiuta ad ottenere le condizioni ideali per giudicare un tabacco sotto ogni sua sfumatura…

E’ esattamente quello che faccio anche io: balcone della camera, possibilmente di sera (non chiedetemi perchè, non l’ho ancora capito) e senza altre persone. In questo modo riesco a valutare note, sapori, effetti ecc, però divento troppo focalizzato, rischiando magari di non accorgermi che come tabacco da fumare senza pensarci, tipo fuori dal pub o cose così, rende malissimo.
E’ come col vino: l’Amarone è un vino eccellente, ma per un aperitivo il Prosecco funge decisamente meglio, pur essendo un vino formalmente meno “interessante”…Stessa cosa per il tabacco, secondo me.

"Smetterete di fumare solamente quando sarete capaci di smettere per il piacere di smettere."
Dr. Giovanni Leanti La Rosa