Homepage Forum Off-Topic Sigarette rollate a mano fanno più male di quelle industriali? Re: Sigarette rollate a mano fanno più male di quelle industriali?

#6707

Arelok
Membro

paride ha detto:

Grazie

a tutti delle delucidazioni. Ma per voi chi fuma tabacchi secchi free

additives (NAS,Pueblo,Origenes….), questi sono più pesanti degli umidi

tipo Drum o Hold Olbourne? Penso di si essendo la combustione molto più

alta e dovendo usare cartine tipo B.

Presi così come sono, hanno più nicotina. Se li inumidisci tutto torna a posto. (non so perchè il carattere sia in corsivo, ma non riesco a cambiarlo).


Famedoro ha detto:

Per quanto possa essere utile al fine di trovare un ulteriore motivazione a vantaggio dell’handrolling io trovo questo dicorso inutile.Alla fine state fumando e fumare fa male, che senso ha parlare di sigarette più o meno salutari?Se dobbiam fare sto discorso alla fine della fiera quello che avrà più ragione di tutti e su tutta la linea sarà il primo che salta fuori con un “è meglio smettere di fumare!”.

Fumate responsabilmente. ;D

Sbagli approccio: preso atto che fumare non faccia bene, ci sono diversi gradi di gravità. I danni da fumo sono in funzione di molte variabili, riducibili a tre: filtro, cartina, tabacco. Fumare con o senza filtro influenza molto, fumare con cartine A è diverso dalle B, fumare tabacco di Chernobyl è peggio che fumare altro tabacco, fumare Virginia spacca di più che fumare Burley e via così.
Di conseguenza questo discorso è abbastanza utile, perchè se si dimostra che fumare cicche rollate è più o meno dannoso, potrebbe significare che con un certo tabacco sei quasi sicuro di farti uscire un carcinoma, mentre magari con un altro tabacco questo non succede.
D’altra parte la differenza tra tabacchi non è un mistero: perchè il Pueblo gratta in gola e il Drum Blue no? Cosa pensi che sia quel “grattare in gola” se non un’irritazione all’epitelio faringeo che a lungo andare può portare a un danno cellulare, con conseguenti tentativi di riparazione e potenzialmente tumore? Magari tra un tot di anni viene fuori che chi fuma Kentucky rischia pochissimo, chi invece fuma Virginia rischia la vita. Direi quindi che approfondire le differenze può avere un suo senso, per trovare un eventuale equilibrio tra fumo e salute, che non si può escludere a priori.    

"Smetterete di fumare solamente quando sarete capaci di smettere per il piacere di smettere."
Dr. Giovanni Leanti La Rosa