Homepage Forum Off-Topic Sigarette rollate a mano fanno più male di quelle industriali? Re: Sigarette rollate a mano fanno più male di quelle industriali?

#13850

Carlo
Membro

fabiomito ha detto:


Quindi sul nero non si discute ma alla fine volete convenire con me che le rollate uccidono prima?
Ricordando a tutti che quello che uccide è proprio quel fantastico cioccolato che vediamo nei bocchini a fine fumata e più si riempie con una sola sigaretta e prima smetteremo di godere dei “bocchini”( quest’ultima frase era solo x i maschietti naturalmente) 

mah… io sono molto incerto, anche perchè bisogna tenere conto di chissà quanti altri fattori, ad esempio quale tra trinciato e confezionate crea più dipendenza fisica, probabilmente anche la temperatura di combustione fa la sua parte : che ne so, magari quel famoso “cioccolato” del mac baren, se fosse stato bruciato ad una temperatura più alta sarebbe sfuggito al bocchino? Se sì, quale deile 2 sarebbe più dannosa? Quella che fa più condensato nel bocchino o quella che lo brucia e lo trasforma in qualche gas (sicuramente tossico)?

Comunque, secondo  me, poi dipende anche da persona a persona, io ad esempio fumo ryo da un paio d’anni e se provo ad accendermi una philip morris ultramegaturbo light mi sento un’asfissia ai polmoni e ogni boccata la sento molto aggressiva in gola, perfino sulla lingua. Ma anche l’odore a crudo mi fa schifo: mi ricorda molto quel tipo di persona che non si lava e per coprire gli odoracci usa gran quantità di deodoranti o profumi scadenti… non so se rendo l’idea.

L'intera storia della letteratura altro non è che una nota a piè di pagina sul Faust. In ogni caso, non ho idea di che cosa io stia parlando (W. Allen)