Homepage Forum Off-Topic Fumare la pipa o il sigaro VS fumare sigarette rollate Re: Fumare la pipa o il sigaro VS fumare sigarette rollate

#9107

giozh
Membro

caro fumonero, ti rispondo io, anche se non sono un fumatore accanito di pipa/sigari, un paio di volte a settimana me li concedo volentieri.

partiamo dalla pipa. il fatto che dici che non fu cosa, dipende da tantissimi fattori. In primis dalla pipa stessa, perchè in quanto legno, durante le prime fumate (e con prime intendo le prime due tre buste) il legno ancora non ha perso tutti i suoi sentori di legno e quindi la fumata risulta un pò amara. Oltre al legno anche la qualità della pipa e la sua forma possono portare il neofita mal consigliato e supportato ad abbandonare il mondo della pipa. altro fattore molto importante è il tabacco. infatti se hai notato esistono centinaia e centinaia di tipologie di tabacchi, ognuna diversa dalle altre in quanto spesso le percentuali delle varie tipologie di tabacchi nelle misture sono differenti. inoltre ogni fumata è diversa dalle altre, non esistono fumate standard (sia di gusto che di durata).
se posso darti un consiglio, fai un buon investimento comprandoti una buona pipa e ricomincia, armato di tanta pazienza.
Per quanto riguarda il sigaro.
se parliamo di cubani, almeno per me, sono un lusso che mi concedevo ogni tanto, perchè andavo sparato a naso e comperavo i sigari che piu mi “attiravano” visivamente e spendevo a volte cifre molto esose (che però sono state molto ben ripagate). Ora che ho preso coscienza che non si fumano tanto per fumare, riprenderò i cubani piano piano, facendomi guidare passo passo dal mio tabaccaio di fiducia.
inoltre esistono dei cubani di buona qualità e fattura che non costano neanche tanto.
Veniamo ai toscani. La mia è una esperienza poco felice con questi signori di tabacco.
premetto che quando iniziai a fumare, non lo feci con le sigarette ma con i sigari. quando ho acquistato i miei primi toscani (non ricordo bene quali) me lo fumai tutto intero e ovviamente a ritmi “sfalsati”. risultato, la bocca amara per tutta la serata ed un mal di stomaco immondo. Seconda prova con dei garibaldi ammezzati. peggio della prima, in quanto gli ammezzati sono piu “forti”. 
Ora ho intenzione di riavvicinarmi piano piano ai toscani non avendo un buon ricordo del kentucky.
L’unica cosa che mi frena sui sigari è il fatto che non ho un posto buono dove conservarli, altrimenti mi farei una bella scorta e via, invece di andare ogni volta dal tabaccaio.
Se vuoi un consiglio per la fumata, ho letto che per i toscani (se sono le prime volte) invece di fumarlo alla maremmana (ovvero intero) puoi fare la “fumata aurea”, ovvero tagliare una parte del toscano (ora la lunghezza precisa del taglio non te la saprei dire) in modo tale da avere una buona fumata “lunga” col toscano, e poi una fumata piu breve con la parte che hai tagliato (ovviamente con un buon cutter). c’è chi addirittura i toscani li sbriciola nella pipa. volendo puoi anche mischiarli al tabacco delle tue sigarette!