Homepage Forum Off-Topic Coltivare il tabacco in appartamento Re: Coltivare il tabacco in appartamento

#5089

Juuza75
Membro

Salve, interessante discussione, ho visto che si trovano i semi, ma da li ad avere il prodotto finito c’è molta strada da fare come diceva peppe..
Non credo sia vietato perche il monopolio è solo per tabacchi lavorati, e sicuramente ci saranno restrizioni per chi lo coltiva a scopi commerciali, ma per qualche pianta per uso personale penso che non ci dovrebbero essere problemi con la legge.Ti riporto il parere di un esperto del sito fumarelapipa che risponde alla stessa domanda:
“La domanda è carina e merita un po’ di attenzione. Dal 1986 la coltivazione del tabacco per fini non commerciali non comporta più alcuna sanzione, purchè non

se ne ricavino più di 1000 foglie a raccolto, l’eventuale eccedenza va

donata ai consorzi per la coltivazione del tabacco.

SI tratta di una coltura molto complicata e che richiede terreno

profondo, quindi io eviterei il terrazzo di casa. Se proprio vuoi

coltivare qualcosa vedi di procurarti dei semi di yakà leccese, si

tratta di pianta piccola e molto resistente. In ogni caso se pure tu

arrivassi ad un raccolto, temo che ce ne voglia ancora per fumarlo. Una

volta ho fumato del Bright Italia che aveva già subito la fase di

essiccazione, ma ancora non quella di riumidificazione, scostolatura,

concia, seconda essiccazione ecc. Nonostante sia abituato a fumare da

tanto ci ho quasi lasciato un polmone e da allora guardo alla concia del

tabacco in modo meno severo. i semi te li puoi procurare presso un consorzio per la coltivazione del tabacco.

Prova a rivolgerti a qualche vivaio che certamente ti potrà mettere in

contatto con il più vicino e ti darà anche qualche dritta tecnica”
Bye