Homepage Forum Off-Topic Yesmoke, premi nobel per il tabacco o contrabbandieri faccinorosi?

Yesmoke, premi nobel per il tabacco o contrabbandieri faccinorosi?

Questo topic ha 11 risposte, 8 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 7 anni, 4 mesi fa da DJ DARK TECHNOLOGY89.
  • Creatore
    Discussione
  • #128376

    Carlo
    Membro

    Ciao ciao,
    oggi mi è capitato sotto gli occhi questo trailer molto accattivante (a me le storie del medio/piccolo che si scorna col gigante mi gasano ammanetta).
    Il mio riassunto ignorante è che questi due hanno cominciato a vendere sigarette a prezzi convenientissimi sfruttando una lacuna del sistema postale/doganale/daziale (???) internazionale, poi la PM s’è incacchiata perchè gli ammericani non devono fumare sigarette progettate per gli europei e poi giù altri scazzi di dimensioni bibliche.
    Poi questi si son messi a produrre sigarette (in Italia) di qualità (dicono loro), le Yesmoke. No additivi cattivi, riduzione dell’ammoniaca, filtri bio-fotodegradabili, tabacchi scelti ecc…
    Tra blitz delle forze armate, attentati, sequestri e chi più ne ha più ne metta son salti fuori anche pastrocchi e leccaculismi tipici del bel paese.
    Se volete approfondire l’argomento potete dare un’occhiata al sito (ovviamente la narrazione dei fatti sarà di parte) http://yesmoke.eu/it/storia/

    <!–more–>

    Ma soprattutto, le avete mai provate le loro sigarette? Io, anche solo per simpatia, ne comprerei un paio di pacchetti, ma ho paura che non siano di facile reperibilità.

    L'intera storia della letteratura altro non è che una nota a piè di pagina sul Faust. In ogni caso, non ho idea di che cosa io stia parlando (W. Allen)

Stai vedendo 11 repliche - dal 1 al 11 (di 11 totali)
  • Autore
    Repliche
  • #128895

    io sinceramente non so cosa pensare della yesmoke,vogliono fare il doppio gioco essere buoni da una parte e furbi da un’altra,non mi convince tanto la loro storiella che raccontano contro le multinazionali del tabacco(cmq per certe cose sarebbe giustissimo andare contro le multinazionali di qualunque cosa non solo tabacco)perchè alla fine sia da una parte che dall’altra ci sono troppe incognite e punti oscuri,sicuramente questi della yesmoke hanno sbagliato come hanno sbagliato molte volte quelli delle multinazionali del tabacco,almeno la yesmoke su diverse cose è stata chiara e sincera,basta anche andare a vedere i loro video su youtube,si sono resi aperti e disponibili a far vedere come davvero vengono prodotte le loro sigarette,senza nascondersi e questa è una cosa da sottolineare e un merito da dare a loro sicuramente positivo…poi non conosco del tutto bene la vicenda,quindi non saprei cosa altro dire,sono finiti in carcere,quindi sicuramente hanno sbaglito e dovranno pagare per i loro errori,ma vorrei capire perchè i sigori delle multinazionali che sbagliano e fanno cavolate da moltissimi anni,non dicendoci la verità su come vengono prodotte le loro schifezze di sigarette e sui test se vengono o meno effettuati su animali e tante altre cose,non siano ancora finiti dove dovrebbero stare cioè in galera chiusi li per sempre e con la chiave gettata via per non poterli mai più liberare,mah forse perchè essendo potenti e avendo tanti soldi e stando in un ruolo importante ai piani alti continuano a passarla liscia in modi non del tutto “puliti e seri”?

    #128734

    Carry
    Partecipante

    hai già fatto questa domanda e ti ha anche risposto bigmarco.
    se non ha il codice ovviamente non si trova.

    #128733

    Anonimo
    Inattivo

    le yesmoke non sono malaccio, forse troppo vuote ma comunque non si discostano tanto dal 90% delle preconfezionate.<br>
    la politica intrapesa da questi imprenditori non mi esalta particolarmente, soprattutto perchè non lo fanno per passione verso il mondo tabacco.

    Parlando di trinciato, ho visto sull’ultimo listino AAMS trinciati, che e comparso
    il prezzo del Yesmoke, in quello prima c’era solo il nome, ma, comunque, manca
    il codice, quindi? Nisba per il momento? 🙂

    Ciao 🙂

    #128489

    Rick
    Membro

    Stranamente in galera sono finiti proprietari/dirigenti di due produttori di sigarette non appartenenti al cartello delle sette multinazionali del tabacco, tra l’altro che vendono i loro prodotti a prezzi più bassi cosa che la philip morris ha sempre osteggiato e perfino convinto il governo italiano a porre un minimo di prezzo per le sigarette (e per questo è stato condannato dall’ europa perchè andava contro il libero mercato). Poi da ex tabaccaio mi risulta che le sigarette di contrabbando erano per la maggior parte marlboro, merit,camel,ms cioè quelle più vendute non sigarette poco vendute e poco conosciute…Per quanto riguarda le yesmoke io le trovo molto buone rispetto alle preconfezionate, non al tabacco da rollo, e con una qualità del tabacco molto buona, tant’ è che la sigaretta è bella morbida e non brucia da sola come le altre.

    #128481

    bigmarco
    Moderatore

    Premetto che non ho molta simpatia per gli spregiudicati fratelli Messina, ma questi sono gli ultimi fatti e li vorrei riportare con un preambolo: Fino al 2004 in Italia le sigarette potevano essere prodotte solo da manifatture statali nel nostro territorio, l’Europa (che forse fa troppo spesso gli interessi di qualcuno che non siamo mai noi) ci impose la liberalizzazione e lo Stato vendette le manifatture alla B.A.T. per 2,5 miliardi con l’obbligo di mantenere la produzione in Italia per tre anni, scaduto il periodo la produzione fu portata all’estero. In Italia gli unici produttori di sigarette indipendenti dalle multinazionali sono la Yesmoke di Torino e la Manifattura Italiana Tabacchi di Chiaravalle, all’inizio di dicembre i fratelli Messina della Yesmoke sono stati arrestati per contrabbando e sono in carcere e sempre per contrabbando internazionale in questi giorni sono finiti in galera alcuni dirigenti della M.I.T., a quanto ho capito sono stati sequestrati quintali di sigarette Yesmoke e “821” della M.I.T. che sarebbero stati venduti di contrabbando e tanto è bastato per sbattere in gabbia queste persone…ma da mille anni si vendono di contrabbando Marlboro, Camel ecc. e non mi risulta che sia stato mai arrestato un dirigente di queste multinazionali…forse in quel caso non c’erano prove…. forse la verità non la sapremo mai, però c’è da pensare male.

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

    #128387

    Carry
    Partecipante

    le yesmoke non sono malaccio, forse troppo vuote ma comunque non si discostano tanto dal 90% delle preconfezionate.
    la politica intrapesa da questi imprenditori non mi esalta particolarmente, soprattutto perchè non lo fanno per passione verso il mondo tabacco.

    #128382

    Carlo
    Membro

    beh almeno per me “la causa” è dare molto più potere e scelta al consumatore.
    Loro si son tenuti molto vaghi, son dei furbacchioni non lo nego. Tant’è che hanno dichiarato : “Il nostro obiettivo è fare tanti soldi con le sigarette, vendere la fabbrica e metterci a rompere i coglioni in qualche altro campo”.
    Boh, a me sti pazzi scatenati (chiunque vada contro la PM non può essere definito diversamente) mi stan molto simpatici.

    L'intera storia della letteratura altro non è che una nota a piè di pagina sul Faust. In ogni caso, non ho idea di che cosa io stia parlando (W. Allen)

    #128380

    bigmarco
    Moderatore

    Ricordo che quando hanno iniziato a vendere le yesmoke dicevano che è l’unica fabbrica di sigarette italiana e non era vero…ma non ho mica capito…quando le vendevano loro le marlboro andavano bene anche con l’ammoniaca e ci hanno fatto i bei soldoni…ora che non possono venderle non vanno più bene e le marlboro sono veleno? “La causa” alla fine è sempre fare soldi, se danno lavoro, le sigarette sono come le altre e costano meno ben vengano ma non ci pigliassero per il culo che non è il caso di fare tante storie.

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

    #128379

    Carlo
    Membro

    Sono di una reperibilità assurda invece mio caro Carlo, sopratutto nel nostro amato trevigiano.<br>

    molto bene! Ieri avevo provato a dare un’occhiata ai tristissimi scaffali dei tabacchini dell’aeroporto di Venezia, ma di Yesmoke manco l’ombra.

    Ah, le apparecchiature di Yessmoke sono prodotte dalla Garbuio-Dickinson di Castagnole di Paese (TV). Interessante vero?

    eh già, d’altra parte la Garbuio Dickinson è forse la più grande produttrice di macchinari per la lavorazione del tabacco, e una delle dirette concorrenti è la Comas di Silea!

    Le ho provate per curiositá, sinceramente nulla di particolare e di diverso dalle altre.

    Peccato, speravo in qualcosa di tangibilmente diverso… comunque ne prenderò qualche pacchetto, anche solo per “la causa”!

    L'intera storia della letteratura altro non è che una nota a piè di pagina sul Faust. In ogni caso, non ho idea di che cosa io stia parlando (W. Allen)

    #128378

    dave floyd
    Moderatore

    Da me si trovano ovunque forse perché abito a 30 km dalla fabbrica. Le ho provate per curiositá, sinceramente nulla di particolare e di diverso dalle altre.

    Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (Woody Allen)

    #128377

    MezzoSangue
    Membro

    Sono di una reperibilità assurda invece mio caro Carlo, sopratutto nel nostro amato trevigiano.
    Epico come video, carica troppo e non vedo l’ora sia l’anno prossimo. Un nuovo film nel mio schedule, febbraio 2015 ha il suo obiettivo.

    Ah, le apparecchiature di Yessmoke sono prodotte dalla Garbuio-Dickinson di Castagnole di Paese (TV). Interessante vero?

    Mi chiedi perché fumo? Coloro il mio respiro, è solo un modo per vederlo e sapere che ancora vivo.

Stai vedendo 11 repliche - dal 1 al 11 (di 11 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.