Homepage Forum Off-Topic Un aiuto per un ex fumatore di chesterfield blu

Un aiuto per un ex fumatore di chesterfield blu

Questo topic ha 11 risposte, 7 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni, 2 mesi fa da FumoNero.
  • Creatore
    Discussione
  • #3800

    Attore
    Membro

    Ragazzi, ciao a tutti mi sono iscritto disperato e vi spiego perchè….ho sempre fumato sigarette confezionate chesterfield blu da 2 mesi sono passato al trinciato e proprio il chesterfield ryo forse nella sperza di mantenere il sapore. Per il sapore non mi dispiace anche se non ha nulla a che vedere con quello delle sigarette blu in quanto naturale, rollato, di blu ha solo la scritta ecc. Il mio problema enorme è che come si deduce dal nick ho bisogno della voce che le sigarette confezionate non toccavano. Mi fanno male i polmoni, perdo facilmente la voce ed il tono mi è diventato bassisimo, non va bene ho provato in passato il natural american spirit e mi era piaciuto ora alla quinta confezione da 80g di RYO sono a pezzi è stata dura abituarsi al rolling fumando due pacchetti al giorno non voglio tornare indietro ho passato in rassegna tutte le cartine che ho trovato rizla argento, rosse e verdi ocb arancioni nere ed expert bravorex e perfino gizeh special, sto ancora cercando la via giusta, di certo so che i filtrini incartati ocb non tingono le dita di giallo come i rizla senza carta attorno. So che se taglio via la parte con la colla dalla cartina utilizzando la macchinetta per rollare, la rollata resta chiusa lo stesso ed è più leggera ora chiedo a voi consigliatemi un tabacco; buono come quello delle sigarette chesterfild blu o winston blu che sia naturale o no, ma che si senta dolce in gola e non gratti naturale o no non me ne fraga più nulla. grazie a tutti quelli che mi daranno suggerimenti evitando di dovermi fumare tutto il tabaccaio nel tentativo di trovare una soluzione duratura. grazie grazie grazie!

Stai vedendo 11 repliche - dal 1 al 11 (di 11 totali)
  • Autore
    Repliche
  • #9169

    FumoNero
    Membro

    Allora Attore, innanzitutto nessuno ce l’ha con te, guarda proprio non credo sia nelle mie corde prendermela con qualcuno che mi chiede consigli sul Fumo!

    Detto questo andiamo alle cose serie che mi pare si sia perso già abbastanza tempo.
    Se quello che cerchi da questo forum/sito è imparare a capire cosa significa fumare trinciato allora siamo tutti disponibili a darti una mano.
    Il darti la mano significa anche insegnarti cosa è il trinciato, ovviamente questo insegnamento lo trai tu facendo una somma degli interventi che ti vengono riproposti dai vari utenti con le loro risposte, qui non c’è nessuno che insegna e uno che impara, ma siamo tutti qui ad imparare dagli altri con il confronto e insegnare ai meno esperti ad imparare da chi è più addentro alla materia, tutto questo avviene sempre e solo con il confronto!
    Se tu chiedi un trinciato similie ale tue sigarette industriale, non pensare di essere stato il primo che ha chiesto una cosa del genere (di seguito solo alcuni thread aperti da altri utenti che porgono un quesito uguale e/o simile al tuo):
    Non vado avanti, ma tu se vuoi spulciando il forum li troverai.
    Allora due considerazioni in merito; come vedi queste tre discussioni che ti ho elencato sono tutte e 3 state chiuse, il perchè è presto detto, le risposte erano sempre le stesse e sopratutto la domanda era sempre la stessa, che come potrai vedere corrispondono essenzialmente a quello che ti si diceva, ovvero che gira e rigira vi dovete mettere via il fatto che il trinciato possa assomigliare alle sigarette!
    Detto questo, passiamo all’altra considerazione, la tua discussione, rispetto alle altre, non è stata chiusa perchè? perchè ponevi un problema collegato non solo alla voglia di passare dall’industriale al RYO, ma che cercavi qualcosa che potesse alleviare il tuo problema alla voce.
    Ed è questo il punto essenziale che fa si che il tuo thread sia aperto, ovvero cercare di spiegarti che il problema alla voce è legato alle sigarette e non che siano industriali o RYO, il RYO non può essere un compromesso per riuscire a fumare e non avere danni, ed inoltre non può esserlo se quello che cerchi non è una nuova esperienza fatta di gusto, aromi, profumi e sensazioni, e non solo un accendere e spegnere.
    Ora se a te non te ne frega nulla di questo aspetto non perdiamo tempo, se tu vuoi solo trovare qualcosa che non ti faccia male alla gola allora puoi fumarti quello che vuoi, se lo trovi significa che hai trovato il compromesso, se non lo trovi maledirai il trinciato entro breve tempo perchè, sopratutto ai neofiti, il passaggio al trinciato fa si che capitino degli inconvenienti causati dal sovradosaggio di trinciati diversi, fumati casualmente e non con le giuste attenzioni e quindi oltre al danno alla voce avrai anche bruciori di lingua, sensazioni di nausea e irritazione del palato, ad esempio, non ovviamente in forma grave, ma pur sempre fastidiosa!
    Quindi quello che voglio dirti io è che prima capisci cosa hai davanti poi lo provi e come lo provi? Lo provi andando per tentativi, facendo attenzione e leggendo il forum e le discussioni e le recensioni presenti sugli specifici tabacchi e non dicendo che non è nelle tue mire “l’appartenere ad una casta superiore di degustatori di tabacco“, perchè se non è tuo interesse imparare a degustare il tabacco (e non ad entrare in una casta, perchè noi non siamo una casta  ma degli appassionati che è diverso!) allora qui dentro non troverai mai quello che cerchi!

    Detto questo decidi tu cosa fare.

    <font class=”Apple-style-span” color=”#222222″>
    </font>

    #9167

    Attore
    Membro

    Va bhe, è chiarissimo il tuo punto di vista e naturalmente molti dei passaggi del tuo intervento li trovo assolutamente ineccepibili. Torno a dire che la mia richiesta (di cercare un tabacco simile a quello delle mie ex bionde precofezionate) non era volta ad offendere nessuno. E per la seconda volta chiudi il tuo intervento con un bell’augurio simpatico di cambiare strada (smettere di fumare prima, la paglia dopo) forse hai trovato il mio intervento noioso, sbagliato nei fondamenti, o ingenuo. Mi sono rivolto a questo forum in quanto nuovo di questo mondo e senza nessuna pretesa di avere la verità tra le mani, ma solo la mia lunga esperienza di fumatore e breve di trinciati portando il mio percorso a voi in modo che mi indirizzaste meglio nel cammino, più ricco dalla condivisione delle esperienze.

    Passiamo al personale, visto che mi sento un pò offeso del modo con cui vengo trattato come nuovo e ospite….

    Oh! ma ti fossi impazzito tutta ‘na botta? E tu saresti un moderatore ma che modo è non so, nel trinciato ci metti l’acido o ti sto proprio sulle palle? Fai come cacchio ti pare e piace, chi ti chiede più niente e maledetto io che l’ho chiesto. (chiuderei con una parolaccia ma lasciamo perdere)

    Ringrazio tutti coloro che con pacatezza e simpatia hanno risposto alla mia domanda vi leggerò volentieri ora ed in futuro evitando però la mia presenza scritta chiaramente non desiderata certo di essere capitato in un momento poco felice e di chiaro disturbo.

    Attore
     

    #9161

    FumoNero
    Membro

    Attore, se vuoi fumare tabacco solo perchè costa meno, e vuoi pure non avere i danni collaterali dell’abuso del fumo (abbassamento di voce e problemi alle corde vocali) sei un illuso, fumare fa male, fumare tanto fa ancora peggio!

    Non c’è nessuna presunzione nel dire che mi auguro che MAI un trinciato da sigaretta assomigli alle preconfezionate, è solamente una speranza (ad oggi per altro verificata) che le porcherie chimiche aggiunte alle sigarette industriali stiano bene alla larga dai nostri amati trinciati!
    Il trinciato oltretutto subisce una lavorazione totalmente diversa rispetto al tabacco che trovi dentro una sigaretta industriale motivo per cui TECNICAMENTE non è possibile ritrovare in un trinciato il sapore di una sigaretta industriale.
    Vuoi tenerti il vizio del fumo? perfetto sei nel posto giusto, nessuno qui dentro non vuole tenerselo, ma sperare di non avere qualche danno collaterale da questo nostro vizio è impossibile.
    Il mio “smetti di fumare” non era un consiglio spassionato per la tua salute, ma una ipotetica realtà dei fatti visto e considerato che il tuo lavoro dovrà per forza di cose venire PRIMA del tuo vizio, quindi se vuoi avere il tuo lavoro e non vuoi perdere la voce o avere degli abbassamenti, SMETTI, se invece non te ne frega niente allora fai come tutti noi, vai in tabaccheria e comprati tutto quello che ti viene in mente di comprare, ma non otterrai MAI, per fortuna, un trinciato che “sa da cicca”… e ti ripeto non è supponenza la mia, ma è esperienza nel “mondo” del trinciato da quasi 15 anni, non esiste un trinciato con quel gusto orribile… anche i peggiori trinciati hanno un gusto non paragonabile alle sigarette industriali.
    Capisci o no che la tua richiesta è sbagliata di fondo? sarebbe come chiedere un sigaro che sappia di sigaretta o un trinciato da pipa che sappia da sigaretta… SONO COSE DIVERSE, tu, come moltissimi altri, vieni ingannato dall’idea che “farsi le sigarette” sia uguale dal punto di vista del “fumare” dall’aprire un pacchetto e accendersi la bionda, quando in realtà non è così, rollarsi una sigaretta non è come aprire un pacchetto e accendersi la sigaretta, fino a quando non capirai questa cosa non riuscirai MAI a placare la tua ricerca…
    Non mi sembri nemmeno propenso ad avvicinarti al mondo del trinciato quindi mi fermo e non sto qui nemmeno a parlarti di “degustazione”, vuoi fumare tanto e spendere poco… prova con la paglia, i nonni di una volta facevano anche questo!

    #9160

    Attore
    Membro

    Grazie a tutii voi non mi aspettavo tanta dedizione ed accuratezza nelle risposte!
    Sinceramente pensavo che il chesterfield senza addittivi RYO fosse un tabacco umido…e prendendo sempre la cofezione da 80g che ha all’interno un umidificatore sarebbe bastato a mettermi al sicuro dalla secchezza che provacano i tabacchi rollati in gola.
    Ho cercato di seguire un pò i consigli di tutti…Ho provato il chesterfield original come ha detto rudy e non lo trovo male ma dovrò vedere come si comporta dopo un pò di tempo fumando una quarantina di sigarette al giorno. proverò il drum 100 percento il van nelle come diceva lucifero e il macbaren white come diceva brasso.
    Non condivido la posizione di fumonero dello smettere di fumare in quando già mi bastano i salutisti intolleranti che sbucano fuori da ogniddove e siceramente non capisco l’affermazione tronfia e di sufficenza  “non aspettarti di trovare un trinciato che sia simile alle sigarette

    preconfezionate, non esiste, e speriamo anche che non esista mai!” non ne capisco la ragione, l’appartenere ad una casta superiore di degustatori di tabacco non è nelle mie mire, già mi bastano le gli occhi inquisitori di chi ti vede rollare e già ti relega ai “ragazzi dello zoo di berlino”. Mi piace fumare lo adoro, rollare le sigarette costa semplicemente molto meno, vorrei trovare dei tabacchi non eccessivamente strutturati che mi lascino libero di coltivare il mio vizio felicemente senza impedirmi di parlare, fumando non per sfizio ma per vizio perlappunto., le sigarette preconfezionate chesterfield blu le trovo ottime ma a 8euro e 60 al giorno da 20 anni, mi mettono tra quelli che la sanità se la sono strapagata.
    Tutto ciò senza nessuna offesa e per chi ha voglia di aggiungere suggerimenti sono qui pronto e avido della vostra conoscenza!

    #9159

    Rudy
    Membro

    Se hai un pò di pazienza, vedrai che tutto viene da se.  I primi tempi fumavo le confezionate assieme alle rollate e sono andato avanti per più di 2 mesi, ma poi non le ho più comprate. Un giorno mi hanno offerto una marlboro e non l’ho nemmeno fumata tutta. Il tabacco rollato ha tutto un suo sapore particolare. Pensa che ho provato quasi tutti i tipi di tabacchi e ora mi tengo solo su due marche.  

    #9151

    Brasso
    Membro

    Come dicevano giustamente gli altri i natural secchi bene o male grattano un po’ tutti, certo c’è quello che gratta in modo fastidioso e quello invece che dà pochi problemi.

    Se cerchi dei tabacchi delicati, abbastanza leggeri che non diano problemi alla gola ti consiglierei tabacchi umidi, ad esempio il Mac baren white ( chiamato anche roll your own american blend o senza nome bianco) sarebbe un’ottima scelta.
    Trovo  inutile cercare un tabacco da rollo uguale alle sigarette confezionate, semplicemente non ci sono, dovrai abituarti e poi  apprezzerai i vari tabacchi anche se diversi.
    L’unico trinciato che mi ricorda abbastanza le confezionate è il camel, infatti per me è scarso come tabacco.
    Altre opzioni tra gli umidi sarebbero il Mac baren green, black devil bianco,  brebbia american blend.
    Se vuoi proprio provare altri natural ti cinsiglierei lo yuma, lo trovo tra i più equilibrati e meno aggressivi in gola.
    Di cartine vedo che ne hai già provate parecchie, molte delle quali le trovo ottime, altre molto valideche potresti provare sono le OCB verdi e le blu (non le xpert).
    Per quanto riguarda i filtri secondo me potresti buttarti sui gizeh ai carboni attivi, ci guadagni in salute e smussano il carattere del tabacco rendendolo più delicato, li trovi online da eurocali ad un prezzo onesto.

    #9150

    FumoNero
    Membro

    Attore, parti dal presupposto che non troverai MAI un trinciato che abbia un sapore simile alla preconfezionate che fumavi, MAI, MAI e poi MAI!

    Nel mondo dei trinciati potrai trovare milioni di sapori, sfumatura, sfaccettature, purtroppo anche gusti anonimi e spenti, ma niente di tutto ciò sarà simile alle sigarette industriali che fumavi prima.
    Ora visto che per te il problema non è tanto il sapore ma il fatto che il trinciato di brucia in gola e il tuo lavoro t’impone di mantener una voce stabile le cose son due.
    1. Smetti di fumare 
    2. Provi a cercare un tabacco ultra leggero, che non ti gratti in gola e che sia abbastanza morbido.
    Ovviamente se decidessi di attuare la soluzione 2 non aspettarti di trovare un trinciato che sia simile alle sigarette preconfezionate, non esiste, e speriamo anche che non esista mai!
    Il mio consiglio è quello di abbandonare i naturali, e di lanciarti sugli umidi leggeri, e a tal proposito ti consiglio di leggere il thread apposito : Tabacco più leggero
    buona ricerca!

    #9149

    ago66
    Membro

    Tutti i tabacchi: più sono secchi più grattano in gola.

    Puoi provare a tenere ben umido, conservandolo in humidor, usando bene la pietrina e portandolo in giro in una busta ermetica, uno dei tabacchi secchi che hai citato.
    O altrimenti passare ad un tabacco umido.

    Quale tabacco consigliarti è un po’ difficile, perchè a me non piacciono gli umidi, e soprattutto perchè il gusto è una questione del tutto soggettiva.

    #9148

    pierato
    Moderatore

    quoto lucifero: i naturali secchi grattano la gola. non ci si scappa!
    di mio, nelle mie vesti di accanitissimo fumatore, ti suggerirei di provare il drum 100% in cartine sottili (rizla silver, bravo extrafine eccetera) in quanto è l’unico naturale che non mi gratta la gola. è un tabacco un po’ povero di personalità nel mondo ryo ma a suo favore avere l’accortezza di una notte con la pietra nel pacchetto gli fà assumere sapori e aromi assimilabili alle “bionde” preconfezionate (sono un fumatore di camel gialle morbide da 20 anni). è forte, comunque, non certo paragonabile alle sigarette “light” quindi scegli bene il filtro (sul quale non posso però darti suggerimenti: fumo filter-free).

    Il futuro c'é già stato, ora siamo in piena involuzione. §kinnyBoy

    #9146

    Lucifero
    Membro

    Ma qual’è esattamente il tuo problema? Senti il tabacco rollato troppo forte? E vuoi che non ti gratti troppo la gola per evitare dei ” danni ” alla voce?Se è così, per pura esperienza personale, ho notato che tutti i tabacchi secchi grattano la gola, o forse solo a me?Cmq io fumo solo tabacco umido e questi non grattano la gola ( questo almeno vale per il sottoscritto ).Fossi in te proverei un umido e proverei il Van Nelle con cartine Rex Bravo,poi ovviamente è sempre tutto soggettivo!

    Cmq quoto Rudy!

    L'unica cosa sicura nella vita.. è la Morte.

    #9144

    Rudy
    Membro

    Attore ha detto:

    Ragazzi, ciao a tutti mi sono iscritto disperato e vi spiego perchè….ho sempre fumato sigarette confezionate chesterfield blu da 2 mesi sono passato al trinciato e proprio il chesterfield ryo forse nella sperza di mantenere il sapore. Per il sapore non mi dispiace anche se non ha nulla a che vedere con quello delle sigarette blu in quanto naturale, rollato, di blu ha solo la scritta ecc. Il mio problema enorme è che come si deduce dal nick ho bisogno della voce che le sigarette confezionate non toccavano. Mi fanno male i polmoni, perdo facilmente la voce ed il tono mi è diventato bassisimo, non va bene ho provato in passato il natural american spirit e mi era piaciuto ora alla quinta confezione da 80g di RYO sono a pezzi è stata dura abituarsi al rolling fumando due pacchetti al giorno non voglio tornare indietro ho passato in rassegna tutte le cartine che ho trovato rizla argento, rosse e verdi ocb arancioni nere ed expert bravorex e perfino gizeh special, sto ancora cercando la via giusta, di certo so che i filtrini incartati ocb non tingono le dita di giallo come i rizla senza carta attorno. So che se taglio via la parte con la colla dalla cartina utilizzando la macchinetta per rollare, la rollata resta chiusa lo stesso ed è più leggera ora chiedo a voi consigliatemi un tabacco; buono come quello delle sigarette chesterfild blu o winston blu che sia naturale o no, ma che si senta dolce in gola e non gratti naturale o no non me ne fraga più nulla. grazie a tutti quelli che mi daranno suggerimenti evitando di dovermi fumare tutto il tabaccaio nel tentativo di trovare una soluzione duratura. grazie grazie grazie!

    Io alla fine ho notato che quello che assomiglia di più alle confezionate è il Chesterfield Original. Poi sai tutto è soggettivo

Stai vedendo 11 repliche - dal 1 al 11 (di 11 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.