Homepage Forum TABACCHI ITALIA tabaccaia in paranoia! :)

tabaccaia in paranoia! :)

Questo topic ha 16 risposte, 9 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 10 anni, 10 mesi fa da onofrio193.
  • Creatore
    Discussione
  • #4054

    uhmamma
    Membro

    tanto per cominciare vorrei farvi i complimenti per il forum, davvero bello, ho scoperto davvero tante cose leggendo i vostri post :)

    faccio la tabaccaia da un paio di anni, e (sopratutto nell’ultimo periodo) un sacco di persone stanno passando dalle sigarette preconfezionate ai trinciati. il problema è che arrivano in negozio chiedendomi “volevo passare al tabacco, quale secondo te è più simile a X marca di sigarette?”aspettandosi miracoli dalla mia scelta…ora, chiaro che non venderei mai del pueblo a una persona che fumava ms bianche, il fatto è che in negozio ho “trentamila” tipi di tabacco diversi e tendo a consigliare sempre i soliti, e non sono nemmeno sicura che siano quelli giusti, visto che non li ho provati tutti (sarebbe una tortura!) ora, secondo la vostra esperienza, qual’è il modo migliore per scegliere un tabacco in base al tipo di sigarette? (visto che non sono nella loro bocca nè nella loro gola, e non posso mettermi a fare troppe domande, si fa veloce a formare la fila in una tabaccheria…)
    ps: non vorrei sminuire con un semplice “per scegliere il giusto tabacco vado in base a ciò che fumavo prima” l’arte di fumare i trinciati; sò che dietro a una sigaretta fatta a mano c’è molto di più, ma a scoprirlo stà al cliente, non a me! quindi tranquilli, non voglio banalizzare assolutamente niente! 
    :)

Stai vedendo 16 repliche - dal 1 al 16 (di 16 totali)
  • Autore
    Repliche
  • #11986

    onofrio193
    Membro

    FumoNero ha detto:

    se ci fosse dalle mie parti un tabaccaio così, sarebbe sicuramente il MIO tabaccaio di fiducia!

    QUOTO pienamente!

    giusto per curiosità…ma dove sei di preciso uhmamma? :-D
    #11981

    FumoNero
    Membro

    Esatto i vasetti per il tabacco da pipa vanno benissimo, anzi sono proprio appositamente creati per questo scopo, poi che ci si metta tabacco da pipa o da sigarette poco cambia, anzi nulla!

    Sta a te vedere se pensi di poter gestire questa “offerta” che dai ai tuoi clienti, cosa che per altro se ci fosse dalle mie parti un tabaccaio così, sarebbe sicuramente il MIO tabaccaio di fiducia!

    #11979

    uhmamma
    Membro

    l’idea dei vasetti non l’avevo nemmeno presa in considerazione…ma lo sai che forse forse li ho? sarebbero per il tabacco da pipa, ma all’occorrenza… xD bella idea, ti ringrazio :) comunque nei periodi che mi riprende bene con i trinciati (almeno una volta al mese direi xD) di solito faccio una sigaretta con il tabacco che ho sul momento da far assaggiare…il problema è che non c’era scelta,c’era solo il mio tabacco con le mie cartine e i miei filtri, e come sapete benissimo…beh se per esempio in quel momento avevo l’origenes e la persona in questione fuma sigarette leggerissime non era il caso di farlo! così sarebbe molto meglio….

    #11978

    FumoNero
    Membro

    uhmamma per la conservazione dei tabacchi da far assaggiare potresti munirti di vasetti a chiusura ermetica così da svuotare il contenuto della busta nel medesimo, in questo modo il tabacco rimarrà essenzialmente uguale al momento dell’apertura… 

    Non sta a me dirtelo ma io lo specifico cmq, gli eventuali tabacchi d’assaggio non puoi venderli, nel senso che non può entrare uno e chiederti 2 gr di Pueblo per assaggiarlo, perchè non è legale la vendita di tabacco sfuso, quindi dovresti essere così abile da rollargli una sigaretta al momento e da regalargli la sigaretta onde incappare in eventuali sanzioni!

    #11977

    uhmamma
    Membro

    direi…UHMAMMA! sono mancata per un giorno e avete risposto in tantissimi!! graziegraziegrazie!! metterò in pratica tutti i vostri consigli, anche se (come avete sottolineato) molti passano all’handmade solo per risparmiare… ma mi piacerebbe veramente avere dei clienti più appassionati, sia da un punto di vista “umano” (evitare le solite chiacchere sul tempo e sul traffico per parlare di qualcosa di più interessante come questo mi piacerebbe davvero!) sia da un punto di vista economico (con i trinciati si guadagna di più che con le preconfezionate xD )

    l’idea di tenere qualche busta da far provare non è male, l’unica cosa è che una volta aperte c’è da star dietro al mantenimento…e porta via un sacco di tempo…via, dovrò fare lo sforzo di tenermele per me le buste aperte! ahahahahahahah
    ….comunque, riguardo al “dibattito” sul chesterfield: non so se sia giusto o no chiamarlo rosso, ma ti assicuro che in molti (diciamo tutti) lo chiamano così…sicuramente per via del pacchetto: ha gli stessi colori del pacchetto delle preconfezionate, quindi viene “naturale” chiamarlo rosso…
    è bene essere informati, ma una volta capite le cose….basta capirsi!! :)
    grazie ancora a tutti!!

    #11956

    gigibuzz
    Membro

    kasco90 ha detto:

    il chesterfield rosso (red) non è commercializzato in italia….. non facciamo confusione!

    gigibuzz il tabacco chesterfield in italia è commercializzato in due varianti: chesterfield roll your own (azzurro) e chesterfield original (rosso)quindi si c’è anche il rosso ;)

    noneeeeeeeeee sei de coccio! appioppare la nomenclatura “rosso” all’original è sbagliato; original è original, red è red (e non cè in italia )
    eccolo il vero red:
    https://www.rollingtobacco.it/2010/08/30/chesterfield-red-30gr/
    ed è sbagliato anche chiamare blu il “just tobacco e water” perchè il blue me lo sto fumando in questo momento ed è sempre un prodotto splendido non reperibile in italia purtroppo.
    eccolo:
    http://www.tabak-brucker.de/themes/kategorie/detail.php?artikelid=201309&source=2

    .capito mi hai? XDscusate OT!

    #11954

    pierato
    Moderatore

    while1 ha detto:

    …mi sono reso conto di quanto piacere gustativo/olfattivo in più mi avrebbe potuto dare fumare con criterio…

    tu, come me, hai avuto questo tipo di esperienza e quindi ti sei trovato di fronte ad una scelta. la stragrande maggioranza dei novelli rollers, invece, non cerca il criterio, il nuovo sapore e la nuova esperienza ma cerca solo il risparmio economico nella sua paglietta che deve sapere di sigaretta.

    Il futuro c'é già stato, ora siamo in piena involuzione. §kinnyBoy

    #11953

    while1
    Membro

    Concordo con pierato, dagli giù di american blend.

    Se apri il pacco di mac baren bianco l’odore è davvero uguale ad un pacco di sigarette.
    Comunque non la capisco sta gente, io sono passato all’hand rolling proprio perche assaggiando una sigaretta di old holborne blu mi sono reso conto di quanto piacere gustativo/olfattivo in più mi avrebbe potuto dare fumare con criterio. E sono andato avanti alcuni anni di Old Holborne blu/giallo.

    #11952

    pierato
    Moderatore

    o/t: il chesterfield red non è il chesterfiel original. che l’original abbia le scritte rosse invece di blu come il ryo non lo identifica come chesterfield red.

    i/t: i tabacchi più simili alle preconfezionate (si fà per dire) sono gli american blend. tutte o quasi le preconfezionate sono di fatto american blend ma da qui a dire che si somigliano…è dura! diciamo che con un american blend rolli una sigaretta che bene o male sa di sigaretta ma ad un novellino non farei mai iniziare da un old holborn original o da un mac baren nero: troppo differenti da qualsiasi cosa si possa rollare in una cartina ;)

    Il futuro c'é già stato, ora siamo in piena involuzione. §kinnyBoy

    #11951

    kasco90
    Membro

    il chesterfield rosso (red) non è commercializzato in italia….. non facciamo confusione!

    gigibuzz il tabacco chesterfield in italia è commercializzato in due varianti: chesterfield roll your own (azzurro) e chesterfield original (rosso)
    quindi si c’è anche il rosso ;)

    #11950

    Jim.
    Membro

    Fossi un tabaccaio a cui hanno riferito una domanda del genere, spezzerei subito le “speranze” dicendo chiaro e tondo che, se vogliono passare al mondo del rolling, le preconfezionate devono dimenticarsele.

    ‎"Sono 106 miglia per Chicago. Abbiamo il serbatoio pieno, mezzo pacchetto di sigarette, è buio, e portiamo tutt'e due gli occhiali da sole."

    "Vai."

    #11949

    gigibuzz
    Membro

    il chesterfield rosso (red) non è commercializzato in italia….. non facciamo confusione!

    #11948

    ago66
    Membro

    Bellissimo post !

    L’unico consiglio che posso dare ai tuoi clienti è che devono avere pazienza per le prime settimane e rassegnarsi ad assaggiare tabacchi, cartine e filtri in varie combinazioni.
    E se ti dicono che non hanno tutta questa pazienza, rispondi che nessun fumatore che abbia avuto pazienza di cercare, si è poi pentito o è tornato indietro. Anzi ! … Ha apprezzato molto questa ricerca ed ha riscoperto la vera essenza  del tabacco.

    Certo che tenendo in negozio delle confezioni piccole, faciliteresti la ricerca ai clienti ;-)
    Oppure tenendo qualche busta per farlo assaggiare.

    Questo è quello che mi viene in mente se ripenso a cosa avrebbe facilitato le mie prime settimane di rolling !

    #11944

    kasco90
    Membro

    guarda io inizialmente ero un po’ scettico su questi due tabacchi, dato che derivano da marchi di sigarette pre confezionate, ma dopo averli provati posso dirti che non hanno niente a che fare con i loro omonimi industriali…addirittura con il chesterfield rosso (il camel lo preferisco meno…secondo me non ha un corpo ben definito) ho tirato per un 3-4 mesi senza problemi

    #11943

    uhmamma
    Membro

    grazie mille per la risposta :)

     i due tabacchi che hai citato vanno molto tra gli “ex-fumatori-di-sigarette-preconfezionate”;in realtà credevo che fosse solo una questione di marchio, ma evidentemente non è così… non mi resta che informarmi un pò  e andare a tastoni…
    giusto se ti va di ridere, appena uscirono il chesterfield e il camel erano tutti a dire “aah ma fanno schifo!” e adesso sono (almeno nel mio negozio) tra i più venduti! cosa non si fa per andare dietro alla massa….

    #11942

    kasco90
    Membro

    credo sia impossibile accostare un trinciato ad una sigaretta pre-confezionata…per esperienza personale posso dirti che gli unici tabacchi che mi ricordano vagamente una sigaretta sono i semi-secchi dal corpo medio (chesterfield rosso – camel giusto per citarne qualcuno)…ovviamente è un parere che deriva dal mio gusto personale per cui molto soggettivo.

Stai vedendo 16 repliche - dal 1 al 16 (di 16 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.