Homepage Forum Welcome Per soldi.. per piacere.

Per soldi.. per piacere.

Questo topic ha 20 risposte, 6 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni, 7 mesi fa da bigmarco.
  • Creatore
    Discussione
  • #97467

    bomber
    Membro

    Ciao a tutti, sono un “ex-ex fumatore”, avevo smesso da un annetto ma sinceramente senza sigaretta non so stare quindi ho ricominciato.

    Fumavo Philiph Morris Blue, le ho fumate per sei anni buoni ma la continua ascesa incontrollata dei prezzi mi ha fatto optare alla soluzione tabacco.

    Ebbene si, devo dire che mi sono avvicinato a questo modo solo per capire se c’era un risparmio effettivo oppure no, però ho capito fumando diversi tabacchi (ho provato anche gli osannati Mac Baren White & Green, il Black ancora non l’ho trovato) che c’è un abisso tra la classica sigaretta preconfezionata e questi tabacchi. Il risparmio c’è ma sicuramente ora come ora non tornerei indietro neanche se venisse a costare di più.

    All’inizio avevo provato con le cartine, ma sono del tutto negato e ho optato per i tubi vuoti da riempire, sicuramente non è la stessa cosa della cartina, però sono un po’ più pratiche, ne preparo 7/8 per il giorno dopo e vado liscio 😉

    Questa è un po’ la mia “crono-storia”, ringrazio tutto lo staff perché è anche grazie a voi che sono venuto a conoscenza di tabacchi poco commercializzati ma eccezionali come i Mac Baren! Fumare tabacco in questo modo è una cosa completamente diversa, è un po’ come per il vino, hai sempre bevuto tavernello pensando che non ci fosse di meglio e poi tutto ad un tratto bevi un bicchiere di Morellino…. così pensi “ma che ho fatto per tutto sto tempo?”.

    Ciao a tutti!

Stai vedendo 20 repliche - dal 1 al 20 (di 20 totali)
  • Autore
    Repliche
  • #97806

    bigmarco
    Moderatore

    Son contento che ti piaccia. Riempire i tubi non è facile come sembra, bisogna farci la mano…..con questo trinciato è più facile che con gli umidi che se non li fai asciugare un po’ si incollano e ti sembrano più forti di quanto siano.  Vuota tutto il tabacco su un tavolo e mischialo bene, briciole e fili devono omogeneizzarsi, infila il tubo e poi carica la slitta della macchinetta senza pressare troppo il trinciato e poi riempi….togli il tubo e picchia il piede del filtro sul tavolo, il tabacco scende e riempie il vuoto…..rimarrà un po’ di vuoto in punta che potrai riempire con una pinzetta o lasciare….con l’esperienza il vuoto sarà sempre meno. Quando ne hai fatte abbastanza rimetti il tabacco nella busta e chiudi bene. Buone fumate.

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

    #97802

    bomber
    Membro

    Trovato! Veramente buono! Fumata non impegnativa, da tutti i giorni! Proprio quello che cercavo, decisamente più leggero del Senza Nome Bianco o del Virginia Pink!

    Unica cosa, è consigliato per i tubi (e questo è riportato anche sulla busta), ma caricandone una decina mi sono accorto che i tubi si riempiono meno, fa più fatica ad entrare rispetto agli altri tabacchi! Sbaglio qualcosa? Lo sfilaccio abbastanza, non capisco perché verso il filtro lascia dei vuoti!

    #97766

    bomber
    Membro

    Prova il Peter Stuyvesant Gold (busta bianca e scritta dorata), è il trinciato più leggero che io abbia mai fumato, un american blend come il Mac Bianco ma più facile da reperire e meno umido, buonissimo nei tubi e buono anche rollato. Per i tubi te lo consiglio, non diventa amaro e anche a diametro 8mm. non è assolutamente forte.

    Lo proverò sicuramente, come stiamo a reperibilità? E’ ardua come per i Senza Nome o si trova dappertutto?

     

    #97763

    bigmarco
    Moderatore

    Prova il Peter Stuyvesant Gold (busta bianca e scritta dorata), è il trinciato più leggero che io abbia mai fumato, un american blend come il Mac Bianco ma più facile da reperire e meno umido, buonissimo nei tubi e buono anche rollato. Per i tubi te lo consiglio, non diventa amaro e anche a diametro 8mm. non è assolutamente forte.

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

    #97762

    Polfaz
    Membro

    Io ti consiglio il Chesterfield RYO, ha un gusto delicato ed è abbastanza leggero… Molti lo considerano un tabacco “di passaggio” da confezionate ad hand rolling, quindi fai te! L’unica cosa è che non l’ho mai provato coi tubi…

    Cmq “in teoria” il tabacco più leggero di tutti dovrebbe essere il Drum white, dico in teoria perchè non l’ho mai provato, a me non piacciono troppo leggeri. 😉

    #97761

    bomber
    Membro

    Quindi la scelta ricadrebbe su Drum White, Black Devil Smooth Flavour… c’è altro? Per avere un termine di paragone, il più leggero di tutti qual è? Io sono abituato ad una fumata mooooolto leggera, già il Pink ed Mac White per me sono forti rispetto alle Philip Morris Blue che fumavo fino ad un mese e mezzo fa.

    Finora ho preso diversi tabacchi, però sto cercando quello da fumare in ogni occasione, e mi serve una mano da voi sennò qua spendo millemilamiliardi di euro !

    #97757

    Johnny Hooker
    Moderatore

    Immaginavo, anche io commettevo questo errore innocuo, è del tutto naturale confondere le due cose, diciamo che ci arrivi per intuito e poi quando impari dai grandi maestri di questo forum inizi a spiegarti anche altre cose, tabacchi meno forti non credo che ce ne siano poi molti che valga veramente la pena fumare, io li evito a prescindere come una piaga, comunque sia, puoi provare i vari “white” in commercio o gli “azzurri”.

    Non ho bisogno di alcun maestro. Il modo di tenerla ... di girarla ... me lo insegna la cartina stessa. Per omaggiare la bellissima firma de El Merendero.

    #97750

    bomber
    Membro

    Allora intendevo forza 😉

    #97729

    Johnny Hooker
    Moderatore

    Aspetta, o si parla di corpo o si parla di forza, sono due cose un pò diverse e spesso si confondono tra loro, l’ impatto che hai mentre aspiri è quello con il quale definisci la forza, il corpo invece riguarda la fumata, il volume della fumata diciamo così, la densità..ecco non te lo so spiegare neanche io.

    Hooker, (sgrat sgrat) due!!

    Non ho bisogno di alcun maestro. Il modo di tenerla ... di girarla ... me lo insegna la cartina stessa. Per omaggiare la bellissima firma de El Merendero.

    #97725

    bomber
    Membro

    Provato anche il Pink, direi molto buono. Diciamo che se la gioca alla grande col Senza Nome Bianco!

    Forse il fatto che sia naturale mi fa propendere un po’ più sul Pink, però devo ancora decidere quale tabacco userò per la quotidianità.

    Eventualmente altri tipi di tabacchi leggeri (magari anche un po’ più leggeri del Pink e del White)? Ce ne sono oppure hanno più o meno tutti lo stesso corpo di questi due?

    #97659

    Johnny Hooker
    Moderatore

    Bomber, io sono tra i sostenitori massimi del Green e dei virginia umidi in generale, non è che non sia apprezzato, è che gli altri due sono nettamente più buoni, oggettivamente parlando, perchè poi i gusti personali cambiano posto sul podio di questi tre Tenori a propria discrezione, io penso comunque che sia dovuto anche alla concorrenza, mi spiego:

    Non è che in Italia ci sia una gran scelta di A.B. quindi nonostante la leggerezza molto accentuata, il Mac White vince facile il confronto con gli altri quasi all’ unanimità.

    La stessa cosa ma molto più marcata vede protagonisti gli Halfzware, dove il Nero dimostra il suo strapotere l’ unico che gli tiene testa secondo me è il Van Nelle, gli altri sono distanti, specifico che il van nelle non l’ ho mai fumato e riporto solo quello che credo di aver capito anche dal forum.

    Mentre la scelta dei virginia è molto più ampia, e molti prodotti si assomigliano pure, in più il virginia secco o umido è quello che da più fastidi in gola con pizzicori nei casi più blandi o addirittura infumabilità causa violenti attacchi di tosse nei casi estremi, per questi motivi secondo me il mac baren non brilla rispetto agli altri fratelli rimanendo comunque fuori da ogni dubbio un buonissimo prodotto, ma soprattutto un trinciato di grande qualità, forse un pò banale, sempre rispetto ai suoi fratelli ed un pò mosciarello pure, ma una volta esplorato il mondo degli H.Z. ci pensi bene prima di tornare ai sapori già sentiti e risentiti.

    Non ho bisogno di alcun maestro. Il modo di tenerla ... di girarla ... me lo insegna la cartina stessa. Per omaggiare la bellissima firma de El Merendero.

    #97653

    bomber
    Membro

    Provato il Mac Black……….. WOW. Ho comprato anche il Manitou Pink ma non l’ho ancora provato.

    Per ora nella mia piccola “cantina-tabacchi” ci sono due buste di Mac White, una di Mac Green, una di Mac Black ed una di Manitou Pink.

    Devo dire che a me piace molto anche il Mac Green, anche se leggendo in giro lo apprezzano in pochi.

    Ora devo solo scegliere tra il Mac White ed il Pink quali saranno le sigarette “di ogni occasione”, poi probabilmente continuerò a prendere in piccole quantità Mac Green e Black.

    Grazie per i preziosi consigli!

    #97522

    Stefany
    Membro

    Benvenuto anche da parte mia e il Pink e il Mac in comune hanno solo la forza fisiologica…;) buone fumate…:D

    "Qui siamo tutti matti, io sono matto, tu sei matta"
    "come sai che sono matta?"
    "Tu sei matta, altrimenti non saresti qui"

    #97487

    Lion67
    Moderatore

    Ciao bomber , benvenuto a bordo , 🙂

    Ho smesso di bere, di fumare e di fare sesso...
    sono stati i 15 minuti peggiori della mia vita !!!

    #97478

    bomber
    Membro

    Prego 500 in anticipo e gli altri 500 a 30 gg. fine mese che sono corto sto mese.. […]

    Vabbè ci sta, me la sono cercata.

    #97476

    bigmarco
    Moderatore

    Il Pink si trova abbastanza facilmente bomber, è leggero ma è molto diverso dal Mac Bianco, il Bianco è un ottimo american blend umido, profumato e leggero….il Manitou Pink è un ottimo 100% virginia naturale, leggero e poco umido, uno dei naturali che si sbriciolano meno….per riempire i tubi è più adatto il Manitou, il Mac Bianco asciugando diventa amaro.

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

    #97475

    Johnny Hooker
    Moderatore

    Prego 500 in anticipo e gli altri 500 a 30 gg. fine mese che sono corto sto mese..

    Dunque, mai provato il Manitou in nessuna versione, ho provato il Mac Bianco ma credo di poter affermare che:

    Il Mac Baren Bianco è un American blend, umido…il  manitou è un virginia (credo un blend ma con maggioranza di virginia )naturale secco..quindi sono due cose diverse, sul gusto non  mi pronuncio ma ho seri dubbi che si somiglino.

    Non so se è reperibile facilmente, qui da me l’ ho visto solo in un paio di tabaccherie ma c’è da dire che non vado a cercarlo .

    Non ho bisogno di alcun maestro. Il modo di tenerla ... di girarla ... me lo insegna la cartina stessa. Per omaggiare la bellissima firma de El Merendero.

    #97473

    bomber
    Membro

    Bomber, non ho mai bevuto il tavernello abitualmente, ma il paragone l’ ho capito lo stesso[…]

    In effetti il Tavernello non l’ho mai bevuto neanche io ma da amante del vino trovo delle similitudini con la scelta dei tabacchi da fumare, quindi mi è sembrato l’esempio più lampante 😉

    Approfitto della discussione per chiedere un parere schietto e veloce su un tabacco che mi è stato consigliato: MANITOU PINK.

    – E’ di facile reperibilità o bisogna fermarsi ad ogni tabacchino e farsi il segno della croce come mi è successo per i “Senza Nome”?

    – Mi rendo conto che i paragonare i tabacchi non è facile perché i gusti sono decisamente soggettivi, ma può essere accostato al Mac Baren White o non c’entra nulla?

    Grazie mille in anticipo.

     

    #97469

    Johnny Hooker
    Moderatore

    Bomber, non ho mai bevuto il tavernello abitualmente, ma il paragone l’ ho capito lo stesso, e capisco anche il discorso “non tornerei sui miei passi nemmeno se costasse di più”.

    Il discorso cartina non è mica indispensabile eh..ma la sensazione che ti regala la prima sigaretta chiusa, e la sensazione che provi quando la accendi valgono la pena di essere provate, ma la praticità è essenziale quindi continua pure come ti trovi meglio che va bene lo stesso.

    Gran bella presentazione tra le altre cose, non mi resta che darti il mio benvenuto e l’ augurio di trovare presto l’ osannato (meritatamente) Senza Nome Nero, nel frattempo, se sei a secco, il mio portatabacco virtuale è a tua completa disposizione!

    Non ho bisogno di alcun maestro. Il modo di tenerla ... di girarla ... me lo insegna la cartina stessa. Per omaggiare la bellissima firma de El Merendero.

    #97468

    bigmarco
    Moderatore

    Benvenuto bomber, ciao!

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

Stai vedendo 20 repliche - dal 1 al 20 (di 20 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.