Homepage Forum Welcome Mi presento

Mi presento

Questo topic ha 17 risposte, 7 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 10 anni, 5 mesi fa da Johnny Hooker.
  • Creatore
    Discussione
  • #4396

    Johnny Hooker
    Moderatore

    Ciao a tutti gli utenti di questo forum.
    Ho trovato questo sito per puro caso, cercando di farmi un’ idea su un umidificaotore per trinciati da sigaretta, ma ho visto che qui c’è molto altro!
    Fumo da circa 8 anni, e fumavo due pacchetti di sigarette al giorno, più quelle offerte nel bagno della scuola, ma ho sempre avuto gusto per l’ hand rolling.
    Fino a qualche tempo fa usavo le buste di tabacco, per fumare in casa e allungare la vita ai miei pacchetti di sigarette, ma poi a poco a poco, ho definitivamente abbandonato la classica sigaretta.
    Grazie a voi, ho scoperto che sono comunque un neofita totale, e che sono un “pessimo” fumatore.

    Sto realizzando un humidor “home made”, perchè data la spesa irrisoria, anche se non credo che sia “fondamentale” valga la pena di provare ad allungare la vita del tabacco, o per variare di tanto in tanto tipo e marca, senza dover buttare 3 euro su 4 di trinciato più pregiato.

    Scusatemi se scrivo tanto, ma ho letto tanti topic precedenti senza aver trovato nulla di specifico e quindi vorrei farvi delle domande, ovvero:

    – Fumo golden virgina verde, e nonostante la chiusura ermetica, la confezione tende comunque a degradarsi, e man mano che il tabacco si esaurisce, si secca irrimediabilmente e si polverizza, credo di poter sopperire a questa tragica evenienza con l’ humidor, mi consigliate comunque di utilizzare la pietrina di tanto in tanto o credete che non sia necessario?

    – Ho visto che si parla di tabacchi di diverso tipo o natura, umidi, semi umidi, secchi etc., e che ognuno di questi tipi “va fumato con relativa cartina”. Ora, uso cartine inadeguate, sono un blasfemo peccatore e mi esilieranno dal regno dei fumatori, o va bene lo stesso? Trovo le cartine più “pesanti” fastidiose al gusto…forse è questione di abitudine, ma vorrei sapere come mai si fanno queste distinzioni…forse mi sbaglio ma è una questione di combistione? Le cartine più spesse rimangono accese anche con i tabacchi più umidi?

    Grazie in anticipo, spero di leggere una vostra risposta presto, e che non mi bannino alla prima puntata!

    Non ho bisogno di alcun maestro. Il modo di tenerla ... di girarla ... me lo insegna la cartina stessa. Per omaggiare la bellissima firma de El Merendero.

Stai vedendo 17 repliche - dal 1 al 17 (di 17 totali)
  • Autore
    Repliche
  • #18865

    Johnny Hooker
    Moderatore

    Ahahah, mi sento come quello che sceglie il film al cinema, e poi si scopre che è un pacco!
    Secondo me, vale la pena di provarlo, ma non lo definirei tra i miei preferiti e non lo fumerei tutti i giorni.
    Per precisione ti dico..io sono un povero lavoratore.

    Non ho bisogno di alcun maestro. Il modo di tenerla ... di girarla ... me lo insegna la cartina stessa. Per omaggiare la bellissima firma de El Merendero.

    #18747

    Gabrilele
    Membro

    No no macchè…di principio,prima che arrivassi tu,non avrei ami comprato questo tabacco,e quindi era meglio conoscere un’impressione,purchè personale,un pò più “fresca”.

    questo forum serve anche a questo,a non sprecare i nostri soldini…sopratutto in questo periodo d’altronde! :) sono un povero studente universitario anche io…

    #18634

    Johnny Hooker
    Moderatore

    Azzo, invece di incentivare sto demolendo..fatemi stare zitto accidenti a me!

    Non ho bisogno di alcun maestro. Il modo di tenerla ... di girarla ... me lo insegna la cartina stessa. Per omaggiare la bellissima firma de El Merendero.

    #18584

    Gabrilele
    Membro

    Grazie a nome di tutti…ho letto,ne farò tesoro..forse in negativo perchè ora non sono più tanto invogliato :)

    #18406

    Johnny Hooker
    Moderatore

    Puoi leggerlo nel topic Blues Virginia.

    Non ho bisogno di alcun maestro. Il modo di tenerla ... di girarla ... me lo insegna la cartina stessa. Per omaggiare la bellissima firma de El Merendero.

    #18232

    Gabrilele
    Membro

    Eh vabbè…considera qui,non puoi trovare cose certe,ogni discussione su un tabacco,sul gusto,è sempre strettamente personale…certo,discutendo prima un pò sul forum,farti una grossolana idea tuo,e puoi abbassare un pò le percentuali di probabilità di buttare tabacco nel trono :)

    capisco l’abitudine,capisco la voglia di teoria e il fatto di trovarsi in un posto dove poter condividere la propria passione,discutere,confrontarsi,cosa che casomai non puoi fare con gli amici tuoi,e quindi capire di più su questo vastissimo mondo…ma io penso che la regola d’oro è sempre quello che dobbiamo sperimentare noi per primi tutto,con la nostra bocca! ;)
    ah e dimenticavo…in fondo mi hai fatto venire voglia di provare il blues virginia!! aspetto un tuo parere prima però :) 

    #18154

    Johnny Hooker
    Moderatore

    Grazie anche a te Gabriele, hai perfettamente capito il motivo del mio tentativo di fumare italiano.
    Come ho ripetuto diverse volte, tendo ad essere convulsivamente abitudinario, ma sto cercando di capire tutti i “perchè”e i “come” legati ai vari tipi di tabacco e alle procedure di conservazione, aromatizazzione e umidificazione.
    Prima di capire bene la “teoria” preferisco non spingermi troppo oltre per evitare di dover buttare nel trono di porcellana (capite a cosa mi riferisco vero??) quantità troppo grandi di tabacco.

    Diciamo che finora ho fumato un pò a casaccio, e se posso migliorare questo status credo di avere solo da guadagnare.
    Se poi, potrò estendere le nozioni apprese ad altri che si trovano nella mia attuale situazione per facilitargli le cose, sarò pienamente appagato.

    E poi siete una gran bella community, appassionata e seria quindi scrivere e leggere su questo forum è  un piacevole ed interessante passatempo…in più dedicato ad un argomento che mi sta particolarmente a cuore.

    Non ho bisogno di alcun maestro. Il modo di tenerla ... di girarla ... me lo insegna la cartina stessa. Per omaggiare la bellissima firma de El Merendero.

    #18120

    Gabrilele
    Membro

    Ciao Johnny e benvenuto!

    Mi fa piacere il tuo attaccamento al mady in italy,sopratutto in periodi come queste che le aziende nostrane hanno grandissimo bisogno…però effettivamente le cartine e i filtri italiani,a parte le bravo,fanno un pò schifo rispetto agli altri,fossero almeno di qualità,io ci penserei!!!
    Ti auguro buone fumate comunque e un consiglio:prova e riprova su tutto e poi lascia decidere al tuo gusto,niente regole!!! ;)

    #18093

    Johnny Hooker
    Moderatore

    Grazie a tutti per il benvenuto e per le dritte, gli ultra slim proprio non mi attirano, di tanto in tanto uso i regular, ma sto bene con gli slim, riguardo il fumare italiano, inizio a credere seriamente di dover dare ragione a hidrox…ho appena spento una sigaretta di blues virginia verde e…mi sposto sul topic del blues e continuo.

    Non ho bisogno di alcun maestro. Il modo di tenerla ... di girarla ... me lo insegna la cartina stessa. Per omaggiare la bellissima firma de El Merendero.

    #18074

    HidroX
    Membro

    Ciao e benvenuto.
    Sul fumare italiano se n’è già parlato in altre discussioni e la conclusione è che risulta abbastanza difficile oltre che immotivato a mio parere. I motivi sono che 1. i prodotti italiani sono pochi e non superiori qualitativamente 2. sono poco distribuiti e difficili da trovare.
    Per quelli che conosco gli unici 2 prodotti almeno da provare sono le Bravo rosa come cartine (ma sono alta densità e tu fumi quelle leggere) e il Blues Virginia come tabacco (l’altro Blues mi manca). Per il resto il filtro è forse la cosa su cui la marca conta meno, tolto il non incartato che magari ingiallisce le dita, per il resto una marca vale l’altra e quelli Bravo li ho trovati solo una volta.
    Per gli altri tabacchi italiani restano quelli detti da Bigmarco, ma sono di nicchia o usati per la pipa soprattutto, poi io il comune lo fumo stravolentieri rollato ma dovresti provare un halfzware prima di farci un pensierino!
    Discorso cartine: se ti fumi il GV verde con le tipo B sei bravo, è il tabacco più umido che abbia mai provato, però anche io fumo quasi tutto con rizla azzurre che sono, pur restando tipo B, la via di mezzo tra ultrafine e tipo A di media densità. Una prova cmq con Rizla rosse/verdi la dovresti fare.
    Discorso umidificare: io il GV verde non l’ho mai umidificato, anzi, l’ho lasciato aperto 3-4 ore appena comprato per fargli prendere un po’ di corpo e perdere un po’ del chimico che si sente appena aperto. Poi se ci metti 2 settimane a finir la busta ok potrebbe servire, altrimenti no. Tanto per rendere l’idea è forse il tabacco che meno avrebbe bisogno della busta ermetica! Quindi è molto strano che ti faccia briciole.

    By Pierato: la risposta era nel tuo libro di fisica delle medie invece hai dovuto aspettare di scoprire un forum sul ryo, di iscriverti e di chiedere.pensa te quanta attesa inutile!

    #18059

    ao59
    Membro

    Ciao e benvenuto.

    Per quanto riguarda filtri e cartine, credo che alla fine sia prevalentemente una questione di gusti.

    Io, ad esempio, uso quasi esclusivamente cartine di tipo A ( Rizla verdi/rosse/bianche ) con tutti i tipi di tabacchi. Saltuariamente, quando sento che qualcosa non va, provo con le tipo B, e a volte “funziona”.

    Per quanto riguarda i filtri, uso esclusivamente i Regular da 8 mm. : la scelta in campo nazionale è molto limitata e non è facilissimo trovarli, per cui li acquisto da negozi online esteri. I miei preferiti sono i Gizeh ( sia normali che ai carboni attivi ), i Marie  o gli Sharrow King Size ).

    When you ain't got nothin', you got nothin' to lose

    #18055

    Lucifero
    Membro

    Benvenuto!
    Filtri Italiani?
    Quelli della Bravo! Ci sono sia gli ultra slim che gli slim!
    Anche se gli slim li ho trovati solo ed unicamente in una sola tabaccheria e guarda caso per fortuna proprio questa sotto casa mia :)
    Li fumo regolarmente e mi trovo benissimo, gli ultra slim invece li odio, ma magari a te vanno bene ^^

    L'unica cosa sicura nella vita.. è la Morte.

    #18053

    Johnny Hooker
    Moderatore

    bigmarco ha detto:

    No, io parlavo di John Lee Hooker, ma è lo stesso[….]C’è da divertirsi Johnny Hooker, e rollare è un vero piacere, ma fai con calma, e ragiona con la tua testa. Ciao, facci sapere.

    Conosco il vecchio Johnny Lee e le sue acrobazie!
    Condivido pienamente che rollare è un vero piacere, non ho alcuna fretta e non appena proverò uno dei tabacchi che hai citato ti farò sapere cosa ne penso!

    Non ho bisogno di alcun maestro. Il modo di tenerla ... di girarla ... me lo insegna la cartina stessa. Per omaggiare la bellissima firma de El Merendero.

    #18051

    qwes
    Membro

    Benvenuto!

    #18038

    bigmarco
    Moderatore

    No, io parlavo di John Lee Hooker, ma è lo stesso.  I tabacchi da rollare Italiani purtroppo sono pochi, c’è il Nazionale che è un american blend, il Blues Virginia ( verde), e il Blues american blend.  Fra i tre se devo essere sincero io preferisco il Nazionale ( il che è tutto dire) ma non si trova facilmente, e soprattutto è difficile trovarlo fresco.  Altro discorso meritano i trinciati Forte e Comune, ma leggi la discussione dedicata.  Il Golden Virginia Verde che fumi ora non è un Virginia puro, e forse non si può paragonare nè al Blues Virginia nè all’american blend. comunque con il tempo provali tutti e due, a molti piacciono, io ti ho descritto soltanto i miei gusti personali.  Poi se vorrai qualcosa di più forte prova anche qualche half-zware, tipo il Drum Original busta blu o il Samson Blu o i miei preferiti Van Nelle e Mac Baren Black.  C’è da divertirsi Johnny Hooker, e rollare è un vero piacere, ma fai con calma, e ragiona con la tua testa. Ciao, facci sapere.

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

    #18032

    Johnny Hooker
    Moderatore

    Grazie Bigmarco per la risposta e per il benvenuto, in realtà il nick name è il nome di uno dei personaggi del film “La Stangata”, uno tra i miei preferiti, te lo consiglio.
    Ho già letto l’articolo che mi hai indicato, cercavo qualche conferma, ma presumo di dover “sperimentare”.
    Sto cercando di passare gradualmente ad un fumo “made in italy” ma dalle mie parti, è molto difficile reperire prodotti più particolari, se nomino lo yuma per esempio i tabaccai mi guardano con la tipica espressione inebetita di chi pensa di saperla lunga e scopre che in fondo non è così.
    Figurati cosa è successo quando ho chiesto se fosse possibile ordinare un barattolo da 200 gr..per poco non chiamavano un’ esorcista!
    Ho letto sul forum che i tabacchi italiani sono quelli della linea “blues”, sarei orientato sul verde, come cartine andrei sull’ equivalente nostrano delle cartine che uso adesso, ma sto ancora cercando i filtri.
    Gradisco volentieri suggerimenti in merito a prodotti italiani.
    Grazie ancora

    Non ho bisogno di alcun maestro. Il modo di tenerla ... di girarla ... me lo insegna la cartina stessa. Per omaggiare la bellissima firma de El Merendero.

    #18031

    bigmarco
    Moderatore

    Ciao @Johnny Hooker, benvenuto!  Cerco di risponderti volentieri, non solo perché il tuo nick name mi ricorda uno dei miei blues-man preferiti.   Per gli umidor clicca su Tips e Tricks sotto la foto in alto, dovresti trovare buone idee.  Quanto alle cartine le regole sono regole per modo di dire, c’è chi fuma tabacchi umidi con cartine finissime e si trova a meraviglia, e chi si trova bene con cartine spesse a fumare tabacchi asciutti, anche se in teoria si dovrebbe fare il contrario.  Il Golden Virginia verde è un tabacco molto umido, e ti consiglio di fumarlo al limite con Rizla azzurre, o meglio con le mie preferite, le Rex Bravo rosa, ma ognuno ha i suoi gusti, devi provare e poi scegli tu. Mica siamo Talebani.

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

Stai vedendo 17 repliche - dal 1 al 17 (di 17 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.