Homepage Forum TABACCHI ESTERO Marlboro Red

Marlboro Red

Questo topic ha 39 risposte, 11 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 10 anni fa da Daniele.
  • Creatore
    Discussione
  • #3385

    christian
    Membro

    Le discussioni su questo tabacco riprendono qui

Stai vedendo 25 repliche - dal 1 al 25 (di 39 totali)
  • Autore
    Repliche
  • #105415

    Daniele
    Membro

    Il Comune, il Forte e i due Blues sono prodotti dalla Manifatture Sigaro Toscano (gruppo Maccaferri) /O.T. off

    Grazie.

    Preso. Speriamo sia meglio dei due Blues!

    #105376

    bigmarco
    Moderatore

    Il Comune, il Forte e i due Blues sono prodotti dalla Manifatture Sigaro Toscano (gruppo Maccaferri) /O.T. off 😉

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

    #105358

    Daniele
    Membro

    Ciao daberti. Oltre al Mac Nero (50%kentucky- 50%virginia) e al Van Nelle(non so le percentuali) ci sono i dual purpose (pipa-rollo) Forte e Comune(tanto,ma tanto ottimo kentucky-poco burley) gli half-zware Drum Or. – Samson Or. e Domingo Original(poco). A volte succede anche a me di avvertire il profumo e il sapore di Kentucky in certi american-blend che sicuramente non lo contengono (faccio un nome a caso, l’Amiral), nel tuo caso forse l’umidificazione al 70% ha attivato un processo di fermentazione ….il 70% secondo me è troppo.

    Parto dalla fine: il 70% era nell’umidour, ma la busta era chiusa, ancorche’ non piu’ sigillata.

    Benvenga comunque una eventuale microfermentazione che migliorerebbe ulteriormente il melange.

    OT: Grazie per le dritte. Il Comune chi lo produce?

    #105350

    viziosfizio
    Membro

    grazie Polfaz,sei un amico (aaaarghhhh!!!)

    "I miei amici che facevano sport sono morti da tempo..." Giulio Andreotti.

    #105348

    Polfaz
    Membro

    Ciao Massimo, io non ho problemi a reperirlo in zona extradoganale, se vuoi possiamo fare uno scambio con qualche busta di Chiaravalle che so essere in tuo possesso da tempo… 😀

    #105344

    viziosfizio
    Membro

    ciao a tutti,mi chiamo Massimo e vi seguo da tempo ma solo oggi ho deciso di iscrivermi a questo bellissimo sito…ne approfitto per farvi tanti complimenti per la trasmissione ma anche per offrire un contributo: anch’io,dopo due ore di tennis,quando mi tolgo le scarpe avverto nell’aere (vena poetica) un profumo come di fermentato,talmente inebriante da intuire un sentore di kentucky..ma veniamo al dunque: ho sentito dire che entro fine-millennio dovrebbe giungere sugli scaffali dei tabaccai italici il tanto atteso trinciato marlboro red..me lo confermate? certo che farete a coltellate pur di rispondermi numerossissimi con la massima celerità,vi ringrazio anticipatamente..ah,dimenticavo: ho sentito dire che un vostro membro,tale Johnny Hooker, offre su richiesta assaggi di trinciati d’importazione statunitense a titolo gratuito,eventualmente sarei disponibile a permuta con set di pettini inutilizzati causa cessata attività…a tale scopo rilascio indirizzo di comodo per eventuale spedizione: a viziosfizio c/o trattoria “da marianàza” (marianaccia) via Torricelli 21, 48018 Faenza (Ra)

    "I miei amici che facevano sport sono morti da tempo..." Giulio Andreotti.

    #105339

    bigmarco
    Moderatore

    Ciao daberti. Oltre al Mac Nero (50%kentucky- 50%virginia) e al Van Nelle(non so le percentuali) ci sono i dual purpose (pipa-rollo) Forte e Comune(tanto,ma tanto ottimo  kentucky-poco burley) gli half-zware Drum Or. – Samson Or. e Domingo Original(poco).

    A volte succede anche a me di avvertire il profumo e il sapore di Kentucky in certi american-blend che sicuramente non lo contengono (faccio un nome a caso, l’Amiral), nel tuo caso forse l’umidificazione al 70% ha attivato un processo di fermentazione ….il 70% secondo me è troppo.

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

    #105335

    Daniele
    Membro

    blend di virginia, burley e un po di orientali..tra il sentire il kentucky e l’effettiva presenza di quest ultimo ce un po di differenza..no che non mi fida di te ci mancherebbe, pero mi fido di quello che ci sento io e io il kentucky non lo sento/vedo nel marlboro

    Gli daro’ un po’ di tempo poi lo riprovo. Adesso ho un mega barattolo svizzero di Chesterfield da finire. Stamattina lo ho mixato con un pochino di MB Nero.

    OT: che tabacchi con Kentucky trovo in italia? Van Nelle Halfzware e  MB Nero. Poi?

     

    Grazie

    Dan

    #105310

    Daniele
    Membro

    blend di virginia, burley e un po di orientali..tra il sentire il kentucky e l’effettiva presenza di quest ultimo ce un po di differenza..no che non mi fida di te ci mancherebbe, pero mi fido di quello che ci sento io e io il kentucky non lo sento/vedo nel marlboro

    Misteri. Intanto stasera un bel tocco di Van Nelle Halfzware non me lo toglie niuno 😉

    #105306

    Carry
    Partecipante

    blend di virginia, burley e un po di orientali..tra il sentire il kentucky e l’effettiva presenza di quest ultimo ce un po di differenza..no che non mi fida di te ci mancherebbe, pero mi fido di quello che ci sento io e io il kentucky non lo sento/vedo nel marlboro

    #105302

    Daniele
    Membro

    ehe pero daberti te il kentucky ce lo senti un po ovunque mai sentito un accenno di kentucky ne nel lucky ne tantomeno nel marlboro…il marlboro(fine cut) assomiglia tantissimo al virginia golden blend(composto solo da tabacchi chiari), ti consiglio di provarlo solo se lo trovi fresco pero..

    Chiamatemi pure Daniele.

    No. Non dappertutto lo sento. La prima degustazione di questo tabacco lo ha trovato troppo umido, quindi chiuso di paletta. Ma ti garantisco che il Kentucky c’e’ (poco ma c’e’): da cultore dei Toscani che numerosi albergano in un humidour Agresti a loro dedicato, lo sentirei ad un km (per dire) di distanza.

    Cosi’ come sento subito il Virginia (raspino in gola).

    Virginia Golden Blend? Mi incuriosisci Carry. Conosci la composizione?

    Grazie

    Daniele

    #105292

    Carry
    Partecipante

    ehe pero daberti te il kentucky ce lo senti un po ovunque 😉

    mai sentito un accenno di kentucky ne nel lucky ne tantomeno nel marlboro…il marlboro(fine cut) assomiglia tantissimo al virginia golden blend(composto solo da tabacchi chiari), ti consiglio di provarlo solo se lo trovi fresco pero..

    #105287

    magozzolo
    Membro

    beato te che ce l’hai, a me forse arriva ai primi di dicembre e  ho le bave..

    #105278

    Daniele
    Membro

    Ragazzi, devo smentire me stesso.

    15 giorni dopo l’apertura della busta e dopo 15 giorni in humidour al 70% di RH questo tabacco ieri mi ha conquistato. Piu’ corpo del Lucky Red e con una paletta olfattiva e degustativa da dar fuori di matto.

    Il Virginia finalmente sopraffatto dal Burley ed armonizzato dagli orientali ma ho percepito qualcosa di piu’ e di meglio. Non tanto ad olfatto, quanto nella fumata esalando sulla parte centrale della lingua e verso le narici. Un leggero ma percettibile ed inconfondibile sentore di Kentucky Fire-Cured. Cartine Gizeh Special e filtri da 6mm Gizeh ai Carboni attivi.

    Sono spacciato 🙂

    Voto: 8 (a patto che lo si lasci respirare e lo si conservi con umidita’ al 70%)

    Il saio e le ceneri sono gia’ pronte.

     

    #104462

    magozzolo
    Membro

    ok, ne prendo atto… resta il fatto che mi pare una scelta curiosa, ciao

    #104436

    Daniele
    Membro

    grazie per la risposta, ma non ha senso, primo perchè se così fosse non lo venderebbero da nessuna parte e non solo qui, secondo perchè il margine di guadagno sul tabacco per la casa produttrice è certamente più alto che sui pacchetti (meno tassa e meno spese x produrlo).

    Ma questa che ti ho dato e’ la risposta che arriva da persona molto molto vicina a PMI.

    #104412

    ciro
    Membro

    per essere buono lo è, io ho quello greco, ma non credo che abbia in comune qualcosa con le confezionate. Personalmente lo fumo la mattina alternandolo con il senza nome bianco cui per altro lo comparerei forse propendendo per un pelino sul white. Appena possibile spero di trovare del cutter choice che a quanto capisco in altre discussioni dovrebbe avvicinarsi.

    #104408

    magozzolo
    Membro

    grazie per la risposta, ma non ha senso, primo perchè se così fosse non lo venderebbero da nessuna parte e non solo qui, secondo perchè il margine di guadagno sul tabacco per la casa produttrice è certamente più alto che  sui pacchetti (meno tassa e meno spese x produrlo).

    #104405

    Daniele
    Membro

    io spero di farmelo portare a fine novembre, però vorrei davvero (intendo SERIAMENTE) sapere perchè in Italia non si trova, come altri prodotti su cui ho indagato. ho cercato su internet, wikipedia e AAMS ma non ho trovato nulla, se non risposte stupide (tipo che i tabaccai fallirebbero, ma allora non venderebbero nessun tabacco). su wiki c’è un sibillino ‘L’azienda produce, non in Italia, confezioni da 30g di tabacco sciolto da rollare‘ che fa pensare che la causa sia una (curiosa) scelta commerciale della PM, evidentemente molto clemente verso i propri competitors. francamente non mi va pensare ‘è così e bisogna accettarlo’ perchè, anche se indubbiamente ci sono cose più gravi, è comunque una discriminazione nei confronti di chi vorrebbe legalmente provarlo.

    Molto piu’ semplice: farebbe ombra alle sue stesse sigarette.

    #104392

    magozzolo
    Membro

    io spero di farmelo portare a fine novembre, però vorrei davvero (intendo SERIAMENTE) sapere perchè in Italia non si trova, come altri prodotti su cui ho indagato. ho cercato su internet, wikipedia e AAMS ma non ho trovato nulla, se non risposte stupide (tipo che i tabaccai fallirebbero, ma allora non venderebbero nessun tabacco).  su wiki c’è un sibillino ‘L’azienda produce, non in Italia, confezioni da 30g di tabacco sciolto da rollare‘ che fa pensare che la causa sia una (curiosa) scelta commerciale della PM, evidentemente molto clemente verso i propri competitors. francamente non mi va pensare ‘è così e bisogna accettarlo’ perchè, anche se indubbiamente ci sono cose più gravi, è comunque una discriminazione nei confronti di chi vorrebbe legalmente provarlo.

    #103858

    Daniele
    Membro

    @Carry

    Deve essere cambiato qualcosa. Una delle buste e’ in disamina dal mio tabacchino ed amico, Pietro, di Lecco. Grande esperto di sigari e tabacchi in genere. Sul lungolago.

    Io credo che abbiano cambiato qualcosa. Il rosso cui fai riferimento non lo vedo. Un colorito marrone chiaro. A giudicare dal grattino in gola hanno virato verso una preponderanza di Virginia (che odio) con meno Orientali. Il Burley proprio lo devi cercare per percepirlo. L’umidita’ e’ quella che ho misurato. Se definiamo media la umidita’ del Lucky, il Marlboro e’ decisamente umido.


    @Polfaz

    Addittivi non credo poi cosi’ tanti, proprio perche’ non ho avvertito questa esplosione di aromi. Ritardanti di evaporazione come il Propilen-Glicole..beh credo proprio di si.

    #103847

    Polfaz
    Membro

    Anche io mi aspettavo di più, ma è cmq un buon tabacco… Però mi ha dato l’impressione di essere bello farcito di additivi ed umettanti…

    #103843

    Carry
    Partecipante

    piu o meno 6 mesi fa..marlboro fine cut..taglio fino appunto molto pulito di un bel rosso e umidita media…mattonella compressa

    #103836

    Daniele
    Membro

    Difatti sono rimasto sbigottito pure io. Quanto tempo fa lo hai provato?

    #103831

    Carry
    Partecipante

    a me il marlboro svizzero è piaciuto parecchio piu del lucky strike italiano…sara che aveva un buon corpo e abbastanza forte ma sicuramente meglio del lucky nostrano..de gustibus

Stai vedendo 25 repliche - dal 1 al 25 (di 39 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.