Homepage Forum Off-Topic Le leggende metropolitane dei Tabaccai.

Le leggende metropolitane dei Tabaccai.

Questo topic ha 35 risposte, 19 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni fa da Carry.
  • Creatore
    Discussione
  • #107890

    Brummell
    Membro

    Da neofita, comprai la mia prima busta di trinciato ed era uno di quelli senza valori.

    Io: come mai non compaiono i valori?
    Tabaccaio: perchè nei trinciati non c’è nè nicotina, nè condensato! Non hai mai fatto caso a quelle scaglie chiare dentro al tabacco delle confezionate? Ebbene, quella è la nicotina.

    😥

Stai vedendo 25 repliche - dal 1 al 25 (di 35 totali)
  • Autore
    Repliche
  • #111144

    Carry
    Partecipante

    nessuna ignoranza purtroppo! un tabaccaio che viene a dirmi che è il rivenditore a decidere i prezzi è prendere per il culo! come dire che il rivenditore decide il prezzo sulle sigarette, perche non fa cosi allora? meriterebbe che perda l attivita perche di questi furbi non se ne puo piu veramente!

    #111123

    Franco
    Membro

    Finalmente trovo un Habanopoint, cioè uno dei pochi rivenditori di sigari che sono stati  certificati per qualità e professionalità.

    Vedo nella vetrina humidor dei sigari economici che cerco da tempo di cui ho una vaga idea del prezzo, e ne chiedo un paio. Chiedo il prezzo di altri e sentendomi dire cifre assolutamente troppo alte chiedo conferma del prezzo di quelli scelti. Mi rispondono 6 euro cadauno. Mah, ero sicuro costassero molto meno. Pago i 12 euro e una volta uscito controllo il listino AAMS. I sigari hanno una fascetta con marca e modello, da listino costano singolarmente 3.70 euro. Altre volte mi hanno chiesto ‘leggermente’ di più per un prodotto a prezzo di monopolio, ma stavolta è troppo.

    Torno in tabaccheria.

    Io, gentile: Mi scusi, ci deve essere stato un errore. Questi sigari costano 3.70 euro e non 6 euro.

    Tab: Strano, noi li vendiamo a 6 euro.

    Io, gentile -1: Per cortesia, potrebbe verificarne il prezzo?

    Tab: Perchè?  Lei come fa a dire che costano 3.70?

    Io, irrequieto adagio: Dal listino pubblicato dalla ‘Azienda autonoma dei monopoli di Stato’.

    Tab: Questo è il prezzo che il rivenditore ci ha detto di fare. Non vedo quale sia il problema.

    Io, incazzoso andante: I beni soggetti a monopolio fiscale DEVONO per legge essere venduti al prezzo imposto e determinato dallo Stato, non sono beni di contrattazione privata.

    Tab2, supporter di Tab: Mah, sarà. A me sembra strano. !!!!!!!!!!!!!

    Io, determinazione fredda e assassina: Ok, mi restituisca i soldi per cortesia…….. Arrivederci.

     

    E me ne vado. Volevo augurargli buona fortuna ma considerata l’arrogante ignoranza o troppa furbizia non vedo un buon futuro per questa tabaccheria, nonostante sia blasonata della insegna Habanopoint forse memoria di fasti passati.

    #110838

    Spicci
    Membro

    Sarà sparare sulla Croce Rossa, ma questa più che una leggenda è un luogo comune tanto duro a morire…

    I: Bravo Extrafine,

    E mi mette le altre sul banco

    I: No, le altre, quelle sottili.

    T: Come, non lo leggi il pacchetto?!?

    Questo ovunque… ma chi le ha stecacchio di cartine?!?!

    #110823

    tubelover
    Membro

    entro da un tabacchi che frequento occasionalmente e mi trovo dietro al bancone un ragazzo sui 20 anni al posto del solito anzianotto titolare (per la cronaca è in Liguria a svernare prima che pensiate male). gli chiedo delle rizla verdi (2 libretti), me li porge e cortesemente mi informa “guardi che sono cartine bianche normalissime”. Lo guardo strano, annuisco e tanto per dire qualcosa gli dico che hanno gli angoli tagliati. lui annuisce e mi dice “glielo dico perché la scorsa settimana un cliente me le ha riportate dicendo che non sentiva il sapore di mentolo”

    😆  certo che di gente strana se ne incontra, quello che mi chiedo perchè non essere un minimo aggiornati sul proprio lavoro

     

    -- Esistono 2 cose infinite, l'universo e la stupidità umana; e del primo non sono sicuro --
    Albert Einstein

    #110736

    flyinbass
    Membro

    entro da un tabacchi che frequento occasionalmente e mi trovo dietro al bancone un ragazzo sui 20 anni al posto del solito anzianotto titolare (per la cronaca è in Liguria a svernare prima che pensiate male). gli chiedo delle rizla verdi (2 libretti), me li porge e cortesemente mi informa “guardi che sono cartine bianche normalissime”. Lo guardo strano, annuisco e tanto per dire qualcosa gli dico che hanno gli angoli tagliati. lui annuisce e mi dice “glielo dico perché la scorsa settimana un cliente me le ha riportate dicendo che non sentiva il sapore di mentolo”

    #110315

    viziosfizio
    Membro

    forse ho avuto solo più fortuna di altri ma devo dire che posso vantare la frequentazione di almeno due tabaccai appassionati-competenti in tema di trinciati ryo, inoltre ne ho già conosciuti un altro paio che,pur non essendo particolarmente ferrati, si sono mostrati curiosi-desiderosi di ampliare la propria conoscenza-competenza (sempre in materia-ryo) oddio,anche a me è già capitato più d’una volta di avere a che fare col genere “prima scuci il grano e ti togli dalle balle-meglio è…” oppure con aspiranti pokeristi (quelli che fingono di saperne quando in realtà ne sanno la metà del sottoscritto,il che è tutto dire…) ma questi li smascheri con un battito di ciglia,non c’è neanche gusto,un pò come sparare sul presepe…ho avuto anche il “piacere” d’imbattermi con rappresentanti della categoria “andante-mosso,allegro con brio” tipo quello che,apparentemente fornito di pipe varie, alla richiesta: “avete pipe da cesto?” mi ha risposto letteralmente: “come? pipe da cesso?” (come diceva quello,puoi vestir di gabardino ma resti comunque un contadino…)

    "I miei amici che facevano sport sono morti da tempo..." Giulio Andreotti.

    #110163

    giozh
    Membro

    be non ce da stupirsi, per loro sono tutti uguali e cercano di rifilare i piu venduti sperando di beccare l’allocco di turno. c’è da dire che ci sono anche tabaccai che fanno il loro mestiere con professionalita e passione per fortuna!

    Ovvio che si, ma per esperienza personale, quelli che fanno i tabaccai per “passione” o che per lo meno sanno cosa stanno vendendo, sono veramente pochi

    #110149

    Carry
    Partecipante

    be non ce da stupirsi, per loro sono tutti uguali e cercano di rifilare i piu venduti sperando di beccare l’allocco di turno. c’è da dire che ci sono anche tabaccai che fanno il loro mestiere con professionalita e passione per fortuna!

    #110135

    giozh
    Membro

    Questa storia piu che farmi ridere, mi fa riflettere su quanti tabaccai siano semplici venditori di sigarette. Venerdi sera esco con degli amici, e ci rechiamo in un bar di roma aperto tutta la notte e frequentato da moltissime persone, che nonostante sia un bar, ha un assortimento di sigarette e trinciati molto superiore a quella di moltissimi tabaccai a roma. Chiedo la mia busta di origenes (che avevo terminato) pago, e mi dirigo verso il bancone per bere qualcosa. Nel mentre vado per scartare la busta e noto due cose mooolto strane. La busta è veramente leggera, ed il bollo dei monopoli è quello nuovo. Stranito molto piu dalla leggerezza della busta, inizio a guardarla per bene e sorpresa, mi è stata venduta la busta da 20 grammi (di cui ignoravo l’esistenza) al prezzo di quella da 30. Allora mi dirigo dal tizio che me l’ha venduta, e gli faccio notare questa cosa, dicendogli che ho pagato per una busta da 30g  e volevo avere effettivamente quella, e lui:
    Ah scusami,  è che ce le hanno riportate oggi e non avevo visto che è da 20. Quella da 30 non ce l’ho, ma se vuoi ti posso dare il golden virginia, che quello è piu grande…

    Morale della favola, mi sono fatto ridare la differenza, ma sono rimasto allibito da come mi è stato proposto un altro tabacco (non propriamente simile all’origenes) con molta disinvoltura…

    #110115

    bigmarco
    Moderatore

    Ma guarda chi c’è….Stefany!! L’altro giorno ti abbiamo fatto gli auguri per la Festa delle donne e non ci hai neppure detto “crepa”!! Dov’eri?? Fedifraga!! 😉

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

    #110096

    Stefany
    Membro

    Buahahaha xD vannelle =vaniglia è epica…xDDD

    "Qui siamo tutti matti, io sono matto, tu sei matta"
    "come sai che sono matta?"
    "Tu sei matta, altrimenti non saresti qui"

    #109982

    novecento
    Membro

    Tabaccheria interna ad un centro commerciale, commessa scazzata.

    Io: mi da una busta di Forte da pipa?

    lei: sono tutti e due per pipa!

    io: guardi che uno è trinciato fine per ryo, l’altro è trinciato più grosso, io vorrei quello più grosso.

    lei (innervosita): si sbaglia, viene ad insegnarlo a me??? Sono entrambi per pipa, solo che il fine è per le micropipe, come quelle che abbiamo in offerta a 29 euro in vetrina.

    io: ok, mi dia una busta per le pipe giganti.

     

    Mi sbatte la busta sul bancone, mi guarda malissimo, pago e vado via.

    #109612

    mortalito
    Membro

    Nuova nuova
    Sono appena uscito per comprare qualcosa per ingegnare la pipa ,
    È alla domanda : avete il forte ho il comune?
    Lui : noooooo… Sono anni che non si trovano più .( quindi neanche parlarne di chiedergli il taglio fine)
    Poi al tabaccaro 35 metri più avanti li ho trovati entrambi ma il taglio fine per ora nada

    señor por favor, puede abrir la cortina ?
    quiero mirar un poquito de cielo.

    #108417

    Riccardo S.
    Membro

    Anche se l’ho scritta nei commenti del Portland, la riscrivo meglio: entro da un tabaccaio che alle spalle ha un’infinità di sigarette, sigari e tabacchi e a me quest’ultimi interessano! Vedo che ha tre “colori” di Portland e chiedo di avere il bianco. “Il più leggero”, mi dice. “Sarà” , rispondo. Non sempre il bianco è sinonimo di leggero, infatti trattavasi di tabacco pestilenziale e per niente “light”. Bleah! 🙂

    #108395

    Roby67
    Membro

    già furioso per aver buttato 1 busta di domingo secchissimo e infumabile, aruota gettato busta di pueblo burley blend,sembrava di fumarsi un sacchetto di plastica, cambio zona,tabaccheria con simpatico vecchietto..chiedo una busta di Amiral,….mi allunga un pacchetto di amadis e dice…….tenga!  in busta non lo fanno più………..mi sono ritirato in pieno sconforto.

    trovato per fortuna,bello fresco, sotto casa

    #108391

    giacutrus
    Membro

    Questa me l’hanno appena raccontata, sembra una barzelletta, ma la fonte è attendibile: -buongiorno, mi da un libretto di Bravo rosa… – Bravo rosa? ah.. me le ricordo, sono quelle che avevano fatto per le donne, quelle li che ogni tanto si trovava dentro una cartina rosa (aveva visto la spia della riserva)… eh no, mi dispiace ma non le ho più, non so neanche se le fanno ancora, sa, le donne fumano tutte sigarette già pronte; comunque ho le Job che sono le migliori(?)

    …no comment!

    #107997

    Brummell
    Membro

    Ma quale buonismo Brummel….il mio è opportunismo!!! A te i tabacchini da oggi ti picchieranno

    Ho già la mia croce essendo toscano e tutti voi volete incenerirmi
    😥

    😀

    #107990

    Carry
    Partecipante

    eheh quella del van nelle l ho sentita pure io ma ancora non conoscevo R.T. e quindi nemmeno il van nelle..

    #107980

    sten
    Membro

    Anni fa vidi sullo scaffale il Van Nelle per la prima volta, chiesi che tipo di trinciato fosse e quel cretino mi disse che è un tabacco francese, aromatizzato alla vaniglia….perché secondo lui in francese vannelle vuol dire “vaniglia”.

    🙂 🙂 🙂

    #107979

    bigmarco
    Moderatore

    Big, sai che non ce l’ho con te ( ), ma il buonismo non è opportuno……..omissis….. Dai Big, raccontaci le tue che così ci divertiamo! [/quote]

    Ma quale buonismo Brummel….il mio è opportunismo!!! A te i tabacchini da oggi  ti picchieranno e a me faranno lo sconto sui filtri e sulle cartine, sanno che li amo tutti!! 😀

    Anni fa vidi sullo scaffale il Van Nelle per la prima volta, chiesi che tipo di trinciato fosse e quel cretino mi disse che è un tabacco francese, aromatizzato alla vaniglia….perché secondo lui in francese vannelle vuol dire “vaniglia”.

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

    #107976

    flyinbass
    Membro

    Questa è successa a mio suocero dal suo tabaccaio di fiducia ( credo che ora non lo sia più):

    -mi dia una busta di manitou giallo

    – come mai!?! Si è già stancato dello Yuma?

    – no è che sono un po’ costipato e ho i bronchi un po’ intasati

    – ah ma guardi che è risaputo, lo Yuma fa scatarrare, è normalissimo

    #107972

    Brummell
    Membro

    Ora, se io nel mio lavoro fossi così superficiale, maleinformato e forse pure in malafede ( visto che vendendo una busta da 20gr ci guadadna di più) probabilmente perderei tutti i miei clienti nel giro di un mese e farei la fame.

    Scontatamente, concordo.
    Big, sai che non ce l’ho con te ( 😉 ), ma il buonismo non è opportuno. Poveri cristi una bella sega! Che tu abbia una merceria, una pompa di benzina o altro, devi conoscere il tuo lavoro. Che fai, il pieno di gasolio all’auto a benzina? Posso capire che se ti nomino un tabacco, o qualsiasi altra cosa esotica, tu possa non conoscerla, ma che mi spari cavolate proprio no. Poi dai, non ci vuole mica una laurea.
    Ho trovato spesso persone che molto semplicemente rispondono “non lo so”.
    Arrivare a dare risposte come ad es. il mio primo post, che riflette gravi implicanze sulla salute, è da denuncia (preferibilmente gli darei due schiaffi, ma non si può).

    Dai Big, raccontaci le tue che così ci divertiamo! 😀

    #107966

    Umberto
    Membro

    Sabato mattina mi fermo da un tabaccaio:
    Io: Buongiorno vorrei una busta di NAS Organic
    Il tabaccaio: Guardi che si sbaglia il NAS Organic non esiste
    Io: Va bene se lo dice lei, mi dia allora quello che ha
    Io: Scusi è la confezione da 20gr non ha quella da 30gr
    Il tabaccaio: Sono mesi che la busta da 30gr non la commercializzano più
    Io: E’ sicuro, perchè l’ho comprata una settimana fa
    Il tabaccaio: Sara stata una busta vecchia, le assicuro che so quello che dico, poi le conviene pure perchè costa meno

    Ora, se io nel mio lavoro fossi così superficiale, maleinformato e forse pure in malafede ( visto che vendendo una busta da 20gr ci guadadna di più) probabilmente perderei tutti i miei clienti nel giro di un mese e farei la fame.

    #107930

    questa è fresca fresca un pacchetto di stare bene…… ovvero merit bay

    #107929

    la legenda più grande secondo mè da tabaccaio……mi dà una busta di chesterfield blu…nn esiste il chesterfiel blu esiste con aditivi o “senza aditivi”.è fra virgolette il senza aditivi perchè l’unico vero senza aditivi in ITALIA è il natural american spirit organic

Stai vedendo 25 repliche - dal 1 al 25 (di 35 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.