Homepage Forum Off-Topic Intolleranze ai trinciati

Intolleranze ai trinciati

Questo topic ha 183 risposte, 28 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 4 anni, 4 mesi fa da bigmarco.
  • Creatore
    Discussione
  • #94369

    viziosfizio
    Membro

    Su RT esiste già una casistica di problemi segnalati dai singoli utenti rispetto ad alcune marche o tipi di trinciati,sarebbe interessante raccoglierli in questa discussione ad essi dedicata..per quanto mi riguarda,come ho già detto in altra sede,fumando tabacchi umidi come il golden virginia giallo (molto) e il mac nero (un pò meno) avverto la medesima sensazione di costrizione al torace,un mattone nel petto che mi disturba la fumata a prescindere dal gradimento, ho anche notato una variazione nelle secrezioni bronchiali (vabbè,nel catarro…)e nel tipo di tosse (fumando gli umidi si fa più secca..)

    "I miei amici che facevano sport sono morti da tempo..." Giulio Andreotti.

Stai vedendo 25 repliche - dal 1 al 25 (di 183 totali)
  • Autore
    Repliche
  • #136357

    bigmarco
    Moderatore

    Si JeanNicot, l’ho spostato io. Vai tranquillo, tutto normale.

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

    #136356

    Anonimo
    Inattivo

    Fumo, Oms: “Sei milioni di morti, saranno 8 milioni nel 2030”
    Ogni anno la stessa storia, titoli cubitali sui quotidiani perchè stanno per aumentare il prezzo delle sigarette non so se anche se vale per il tabacco da rollaggio.

    Comunque con il senza nome bianco non ho alcun problema, almeno per il momento, anche se il catarro a me non si toglie facilmente perchè soffro di sinusite frontale cronica, e quindi potrebbero esservi dei tabacchi che mi danno più fastidio di altri data anche la mia patologia come per esempio il Golden Virginia.
    Ma vi assicuro che se cammino nel traffico cittadino a piedi nelle ore di punta è come se mi rollassi una dozzina di sigarette tutte insieme in bocca.

    #136355

    JeanNicot
    Membro

    Grazie ragazzi.
    In effetti lo stregone dopo non aver trovato niente di particolare mi ha prescritto, senza molta convinzione tant’è che non l’ho neanche detto, un ciclo di antibiotici per 4 giorni insieme a mucolitico per 12 giorni, terapia che ho iniziato stamattina. Va’ a vedere che invece la soluzione magari la trovo proprio lí come è successo a voi.
    L’antibiotico è Neoduplamox ma sul campo non ci capisco niente e delle medicine se non me lo scrivo dimentico il nome dopo due minuti. Vi faccio comunque sapere.

    P.S. @bigmarco: confermami che il post l’hai spostato tu in questa discussione sennò è proprio il caso che me ne vado a dormire un po’ prima. Me la devo rileggere con calma ma ho visto al volo che ci avevo pure fatto qualche intervento a suo tempo…

    #136354

    Gondrano
    Membro

    Ciao carissimo JeanNicot! Non è un problema di virginia, te lo dico con certezza perché io quel tabacco puro non lo fumo e mi succede una volta l’anno la stessa cosa dopo un raffreddore anche lieve. Il mio dottore di famiglia è uno che ne sa parecchio e dice che il raffreddore infiamma i seni nasali che mi scaricano questa mappazza di catarro in gola…si risolve con una cura di antibiotico “Augmentin”, ci vuole una settimana.

    Quoto bigmarco; anch’io ho consultato lo stregone per catarro con epifania simile alla tua, e lo specialista mi ha diagnosticato una bella faringite, nulla che non sia passato dopo una soddisfacente decina di giorni di antibiotico. Ora fumo molto meglio.

    #136352

    bigmarco
    Moderatore

    Ciao carissimo JeanNicot! Non è un problema di virginia, te lo dico con certezza perché io quel tabacco puro non lo fumo e mi succede una volta l’anno la stessa cosa dopo un raffreddore anche lieve. Il mio dottore di famiglia è uno che ne sa parecchio e dice che il raffreddore infiamma i seni nasali che mi scaricano questa mappazza di catarro in gola…si risolve con una cura di antibiotico “Augmentin”, ci vuole una settimana.

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

    #136350

    JeanNicot
    Membro

    Cari amici, mi ripresento se non in ginocchio, di sicuro con un grande scappellamento, tanto ė il tempo che le dure asperità della vita mi hanno negato una sana frequentazione di questo amato forum.
    Fatto sta che insorge da parecchi giorni una fastidiosa indisposizione che rappresenterei, con il dovuto permesso dei mederatori, come un grumo di catarro in gola che non intende allontanarcisi se non con vigorosa scatarrata, peraltro del tutto effimera se si considera che il grumo riprende poi veloce riposizionamento in loco.
    Ho consultato uno stregone di nome Otorinolaringoiatra che mi ha anche praticato una penetrazione con strumento a lui noto, peraltro leggermente fastidiosa, a partire dall’orifizio nasale per giungere alle corde vocali, ma mi ha assicurato con una certa soddisfazione di non aver trovato intoppi lungo la via.
    A mia personale indagazione per risolvere questa rottura di membro rimembrerei, mi si perdoni l’alliterazione, che si parlava tra noi di una sorta di Sindrome da Irritazione da Virginia, ma non saprei più dove cercare in sincerità.

    #128308

    Elefteros
    Membro

    Ormai fumo solo rolling. E però mi capita di non sentire più il sale nei cibi… come se tutto fosse insipido… a voi?

    #128307

    Roby67
    Membro

    quelle poche volte che ho sentito malessere fisico è stato con alcuni virginia puri,umidi,non tollero qualche umettante\additivo chimico,ho notato tosse e respiro corto nell’utilizzo di cartine tipo B, probabilmente per la differenza della combustione e relativa temperatura,problema che sparisce con un trinciato meno virginioso,rigorosamente in cartine spesse,nessun fastidio con gli H\zware

    #128276

    grazie x il tuo parere Daily. Le miscele sono quelle che ho descritto prima: in passato alternati il pall mall san francisco al drum bianco (intramezzando qualche volta con l’Old giallo). sempre rizla blu o rosse.
    credo proprio che quelle cose dipendno comunque dal trinciato, perché con le normali non succede (soprattutto la secchezza in bocca).

    #128275

    MezzoSangue
    Membro

    Guarda, per quel che posso dirti prova a variare i trinciati. Potrebbe dipendere dalle diverse miscele con la quale son composti.

    Mentre per quanto riguarda la patina è potrebbe essere dovuta al fatto che quando la produzione di muco non è adeguata il cavo orale si secca e si ha una disidratazione delle cellule della mucosa orale. La sensazione di secchezza si associa a quella che tu chiami “patina gialla”. Tali sintomi sono causati dall’eccesso di fumo.
    Fumare non causa la secchezza della bocca, ma fumare sigarette, sigari e pipe o utilizzare altri prodotti a base di tabacco, può aggravare una condizione di secchezza preesistente. Anche l’alcol e la caffeina possono causare secchezza.

    Mi chiedi perché fumo? Coloro il mio respiro, è solo un modo per vederlo e sapere che ancora vivo.

    #128273

    perdonate la prolissità

    #128272

    Ciao a tutti,
    oggi ho comprato una busta di Drum Yellow, in definitiva. Era da settembre che non fumavo più trinciati (vado avanti con le Philip Morris One).
    Però vorrei un vostro parere riguardo un paio di fenomeni che io ricollego al consumo del trinciato (e se è così, non so se vale la pena procedere con questa passione).
    Succede che un giorno, a fine Luglio, dopo aver fumato il mio Drum Bianco (alternato all’Old Holborn Giallo) con cartine rizla blu/rosse, percepisco un senso di secchezza profondo nelle fauci. E un lieve bruciore alla lingua.
    Mi guardo allo specchio e noto che si è formata una patina giallastra sulla lingua (che poi ho ritenuto fosse candidosi orale provocata da farmaci, ma ho fatto il tampone e risultò negativo). Decisi così di smettere col trinciato e tornare alle industriali… la patina non era sparita, ma la secchezza della bocca e lingua sì.
    Oggi (anche se sono passati 3 mesi dall’ultima rollata) ho ripreso a fumare trinciati e ho notato la stessa sensazione di 3 mesi fa: secchezza della bocca e la lingua.
    Può darsi che mi sia disabituato a fumare le rollate, ma è normale che il trinciato a differenza dell’industriale, produca questi effetti (e che quella patina gialla si manifesti di più con queste fumate)? perché con le bionde non mi capita frequentemente.
    A me piacerebbe riavvicinarmi alle rollate, ma se ogni volta provo questa sensazione non ne varrebbe la pena. Capitava sia coi drum che con gli OHB. Forse all’epoca ero abituato e ora no, mah.

    #120657

    Roby67
    Membro

    @bigmarco,si verosimilmente hai ragione,potrebbe essere una reazione del tabacco con qualche additivo,magari si attenua all’aria aperta o con il tempo.Ho comprato stamattina 2 buste di bianco datate 12-227,quindi un anno e mezzo,aperta la busta non ho più sentito quel caratteristico profumo rumoso,in compenso lo trovo buonissimo in fumata e nessun fastidio,certo però un maggior controllo durante il dosaggio degli ingredienti nella preparazione del blend ci vorrebbe,non si può mica comprare sempre 3 buste per cestinarne una e purtroppo anche con altri trinciati ultimamente mi capita un po troppo spesso, eh eh, sarebbe uno spunto per aprire una nuova discussione… tipo “quanto trinciato buttate?”

    #120639

    Lion67
    Moderatore

    Sapete che additivi ci sono nel Senza Nome nero?

    http://www.aams.gov.it/site.php?id=8281 , tabella prodotto Halfzware FC

    Se può interessarvi il numero sulla busta è 1*12342

    … ‘aZZ … se fosse 1x 12 342 x potrebbe essere il 342° giorno del 2012 (7 dicembre) , diverso invece il discorso se dove hai posizionato l’ asterisco manchino due cifre invece di una : 1x x1 234 2 , in quel caso il tabacco sarebbe alquanto vecchiotto : 234° giorno del 2011, 22 agosto

    Ho smesso di bere, di fumare e di fare sesso...
    sono stati i 15 minuti peggiori della mia vita !!!

    #120638

    Belf
    Membro

    Sapete che additivi ci sono nel Senza Nome nero? Non lo prendevo da un po’ e l’ultima busta comprata mi sta facendo dei bei scherzetti. Circa una decina di minuti dopo aver finito di fumare la sigaretta mi vengono coliche e diarrea. o_o
    Sono sicuro che è proprio dovuto al tabacco, mangio sempre le solite cose e, quando per un paio di giorni l’ho lasciato perdere, sono stato magicamente bene.
    Ma appena provo a fumarlo… zac, son dolori (nel vero senso della parola)! :((

    A qualcuno è capitato qualcosa di simile?

    P.S. Se può interessarvi il numero sulla busta è 1*12342 (al posto dell’asterisco c’è un numero che si è cancellato ed è illegibile)

    #120636

    rex
    Membro

    Salve ragazzi, non so se vi è mai capitato .. a me solo recentemente di aprire una busta di mc bianco e di percepire subito un’odore acre, pungente fastidioso comunque non gradevole
    L’ho lasciato all’aria,è diminuito di molto ma non scomparso. Sono additivi ? Concentrati forse più su un lotto di tabacco ?

    #120600

    viziosfizio
    Membro

    beh,l’ipotesi dei due tipi di trinciati,uno acido e l’altro basico che, “annullandosi” a vicenda, tagliano il problema alla radice…si,è molto verosimile,un po’ come il trucco del bicarbonato per i bruciori di stomaco (che,notoriamente,funziona eccome..) per il resto mi riconosco in pieno nel racconto di Roby67,a me succede lo stesso con l’origenes-virginia (a proposito,ho scoperto l’espediente per rimediare: ora so che quando mi capita la busta sbagliata basta tenerla un giorno all’aria e il problema della nausea è risolto,l’ho sperimentato con successo)a questo punto sarebbe interessante capire perché succede questo,soprattutto perché qualche busta nausea,altre no…

    "I miei amici che facevano sport sono morti da tempo..." Giulio Andreotti.

    #120594

    bigmarco
    Moderatore

    Pensa che io il Mac Bianco senza filtro non riesco a fumarlo. Credo che dipenda da un additivo che a contatto con il virginia (che è un tabacco acido) mi provoca spasmi bronchiali e tosse immediata, perché i virginia senza additivi non mi infastidiscono. Gli halfzware contengono anche loro una buona percentuale di virginia addittivato ma forse il kentucky (che è un tabacco più alcalino) ne annulla gli effetti e li fumo benissimo senza filtro.

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

    #120578

    Roby67
    Membro

    negli ultimi 2/3 mesi ho delle reazioni al mac bianco,alcune buste vanno via che è un piacere,alcune buste le cestino dopo un terzo,nausea ,mal di gola e mi blocca il respiro,proprio non riesco a fumare. Ora, più che il trinciato ho paura che ci siano determinate sostanze (umettanti, conservanti o aromi chi lo sà)che massacrano il sistema respiratorio,ho provato anche a fumarne poche,max una decina in 24 ore,già un miracolo per me,ma niente come ne accendo una 2 tiri e posso buttare tutto,

    #120562

    Aromatico
    Membro

    Non ho avuto esperienze negative in tal senso. Gli unici trinciati che a malincuore ho dovuto accantonare sono stati il Golden Blend’s Virginia, il Nero, l’OHB e il Manila, che sento troppo forti o sui polmoni o in testa, ma non credo siano intolleranze

    #120560

    bigmarco
    Moderatore

    A me per esempio lo Yuma provoca da qualche tempo vere e proprie crisi di nervi…Lo compro quando lo trovo a 20 km. dal mio paese, pago come un banchiere, lo apro e quando vedo che è praticamente sabbia comincio a bestemmiare e stritolo la busta….

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

    #120559

    viziosfizio
    Membro

    ecco appunto…quindi facciamo così,diamo una pulita alla lavagna e ricominciamo da zero: allora, a qualcuno il nuovo MS maxxi fa venire il caghetto?altri si coprono di pustole? il profumo del mac nero scatena la panterona che alberga segretamente dentro di voi? altri ancora, fumando il van nelle, sviluppano un immprovviso desiderio di maternità? ottimo,dateci dentro con l’outing più sfrenato,qui siete nel posto giusto…

    "I miei amici che facevano sport sono morti da tempo..." Giulio Andreotti.

    #120556

    bigmarco
    Moderatore

    E’ quello che volevo dire anch’io ma non trovavo le parole, cià ragione viziosfizio! Basta perdere tempo! Qua ci si occupa di gente che sta male!

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

    #120554

    viziosfizio
    Membro

    ragazzi non vorrei fare il guastafeste ma desidero sottolineare che lo spirito di questo thread è rivolto non tanto ad un qualcosa che stufa bensì agli effetti collaterali veri e propri derivanti da un particolare trinciato (piuttosto che un altro) effetti intesi come fastidi fisici o robe del genere…intendiamoci,lungi da me il desiderio di tarpare il vostro disperato bisogno di socializzare a qualunque costo financo ricorrendo a squallidi mezzucci tipo far finta di non capire lo spirito della discussione ecc…non me ne vogliate ma se è vero che ho una reputazione da difendere,ebbene,almeno in questa clinica devo tutelare quel rigore scientifico,quella serietà e sobrietà che contraddistinguono l’equipe medica ivi operante..

    Attachments:
    You must be logged in to view attached files.

    "I miei amici che facevano sport sono morti da tempo..." Giulio Andreotti.

    #120407

    Johnny Hooker
    Moderatore

    Io non cambio ogni busta e manco ogni due, sono un abitudinario, avverto un fastidio in questo senso solo quando passo da un trinciato all’altro ad inizio busta, cambio quando m’ispira qualcosa o per alleggerire un pò.

    Da quando conosco Mac Nero, Forte e gli Zware mi sembra tutto leggero.

    Non ho bisogno di alcun maestro. Il modo di tenerla ... di girarla ... me lo insegna la cartina stessa. Per omaggiare la bellissima firma de El Merendero.

Stai vedendo 25 repliche - dal 1 al 25 (di 183 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.