Homepage Forum SIGARI TOSCANI Humidor fai-da-te

Humidor fai-da-te

Questo topic ha 63 risposte, 9 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 7 anni, 5 mesi fa da tubelover.
  • Creatore
    Discussione
  • #114514

    christian
    Membro

    Vorrei realizzarmi un humidor fai da te, facendomelo fare da mio cognato che fa il falegname… ma in molti mi hanno detto che o si usa il legno di Mogano o quello di Cedro… tutto il resto del legno rischia di causare muffe.

    Posto di trovare questi due legni, quindi… sarebbe meglio fare la scatola “a incastro” o con viti… insomma senza colla, no?

    Per evitare odori…

Stai vedendo 25 repliche - dal 26 al 50 (di 63 totali)
  • Autore
    Repliche
  • #115088

    dave floyd
    Moderatore

    ragazzi niente da fare…ieri ho provato a riumidire le pareti, la ur è schizzata a quasi 73, poi sembrava stabilizzata a 68…poco fa controllo ed è a 62…boh…a sto punto non so che fare…o ci sono delle piccole aperture,ma non credo perchè ho verificato prima di procedere con l’avvio, o fa troppo caldo e l’ur “sballa”…

    L’esterno lo hai verniciato?

    Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (Woody Allen)

    #115082

    El merendero
    Membro

    Ma con tutti sti discorsi, cristiano alla fine l’ha fatto l’humidor?

    Non ho bisogno di alcun maestro. Il modo di brandirla ... di usarla ...
    me lo insegna la katana stessa.

    Musashi Miyamoto

    #115081

    pierato
    Moderatore

    mai usato. gli ho sempre preferito la soluzione satura di acqua e sale. tecnicamente è la stessa cosa usare uno o l’altro per aumentare l’ur ma la soluzione salina dovrebbe assestare l’humidor (se le quantità sono corrette e proporzionalmente sufficienti) attorno al 75%.

    a proposito: quanto grande è? posti una foto con un toscano o una busta di trinciato come riferimento?

    Il futuro c'é già stato, ora siamo in piena involuzione. §kinnyBoy

    #115079

    Fatto ho messo la tazzina col sale…vediamo che succede…ah,ho tolto il bicchiere con l’acqua distillata…ho fatto bene?

    #115077

    pierato
    Moderatore

    mettici la tazzina e dimenticatelo per qualche giorno.

    probabilmente il legno dell’interno è troppo secco…o non adatto a creare l’effetto volano.

    Il futuro c'é già stato, ora siamo in piena involuzione. §kinnyBoy

    #115076

    ragazzi niente da fare…ieri ho provato a riumidire le pareti, la ur è schizzata a quasi 73, poi sembrava stabilizzata a 68…poco fa controllo ed è a 62…boh…a sto punto non so che fare…o ci sono delle piccole aperture,ma non credo perchè ho verificato prima di procedere con l’avvio, o fa troppo caldo e l’ur “sballa”…

    #115023

    grazie a tutti per i consigli…devo dire che non ho considerato l’effetto della temperatura…qui da me in casa ci sono più di 30 gradi…credo che questa influisca abbastanza sull’u.r….cmq non tocco niente fino a stasera…se vedo che l’umidità non aumenta provo a riumidificare le pareti e metto la tazzina col sale dentro l’humidor

    #115021

    pierato
    Moderatore

    l’u.r. è al 61%…sembra non salire…è normale o no? devo rifare il trattamento alle pareti?

    non conosco il pioppo multistrato ma se dopo due tre giorni l’ur non dovesse salire metti nell’humidor la tazzina con la soluzione satura di acqua e sale per far assorbire un po’ di umidità extra alle pareti interne.

    Il futuro c'é già stato, ora siamo in piena involuzione. §kinnyBoy

    #115012

    dave floyd
    Moderatore

    l’u.r. è al 61%…sembra non salire…è normale o no? devo rifare il trattamento alle pareti?

    Porta pazienza, di norma per un humidor comprato 3 giorni ci vogliono tutti. Poi trattandosi di multistrato preso al brico, chissa’ magari è piu’ asciutto. Se non sale proprio domani dagli una ripassata alle pareti e non avere fretta 🙂

    Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (Woody Allen)

    #115006

    l’u.r. è al 61%…sembra non salire…è normale o no? devo rifare il trattamento alle pareti?

    #115005

    sbringhillino wrote:
    …devo aspettare 3 giorni per riempirlo o basta che l’igrometro si assesti?

    una volta assestato sul tasso desiderato lo riempi e, a quel punto, l’u.r. si alzerà o abbasserà quindi dovrai riaggiustare il tiro privandolo dell’elemento umidificante o aggiungendone un altro.

    ok pier, grazie della dritta….appena posso posto le foto se interessa

    #115000

    pierato
    Moderatore

    …devo aspettare 3 giorni per riempirlo o basta che l’igrometro si assesti?

    una volta assestato sul tasso desiderato lo riempi e, a quel punto, l’u.r. si alzerà o abbasserà quindi dovrai riaggiustare il tiro privandolo dell’elemento umidificante o aggiungendone un altro.

    Il futuro c'é già stato, ora siamo in piena involuzione. §kinnyBoy

    #114998

    Johnny Hooker
    Moderatore

    Anche io sto lavorando al mio humidor fai da te, chiunque voglia goderne è benvenuto, la bagnarola col ghiaccio è già pronta, ma sono gradite le birre da metterci dentro.

    Non ho bisogno di alcun maestro. Il modo di tenerla ... di girarla ... me lo insegna la cartina stessa. Per omaggiare la bellissima firma de El Merendero.

    #114996

    tranquillo pier, io apprezzo moltissimo i tuoi commenti e consigli…a me piace il bricolage, però purtroppo non ho tutti gli strumenti adatti, altrimenti avrei fatto la battuta tipo l’adorini deluxe e non sotto il coperchio…ma pazienza…

    ps poco fa ho “avviato” l’humidor passando il panno umido all’interno e collocando un bicchiere con acqua distillata…devo aspettare 3 giorni per riempirlo o basta che l’igrometro si assesti?

    #114984

    pierato
    Moderatore

    che in qualche modo farà il suo lavoro non si discute. se fatto bene la coibentazione sarà sufficiente a mantenere termperatura ed umidità anche per tempi lunghi.

    io sono un inetto di prima categoria coi lavori di falegnameria quindi ho giudicato…più idoneo alle mie inclinazioni acquistare degli humidor già belle che fatti 😉

    Il futuro c'é già stato, ora siamo in piena involuzione. §kinnyBoy

    #114973

    D’accordissimo con te pier, alla fine l’avevo capito che l’odore di colla doveva provenire dai fogli di cedro incollati all’interno…il mio humidor casalingo nasce dal fatto che non mi va di “regalare” 80/100 euro ai tabaccari quando con meno di un terzo me lo posso fare io stesso…alla fine sempre un humidor entry level avrò…non sarà rifinito come quelli da vetrina, ok, però credo che il suo sporco lavoro lo riesca a fare lo stesso 🙂

    #114963

    pierato
    Moderatore

    l’odore di colla negli humidor entry level nuovi è abbastanza comune proprio perché l’interno non è di cedro massello ma di fogli di cedro incollati alla cassa interna.

    un lubinski non fà differenza: del resto gli humidor li compra fatti dagli stessi produttori cinesi degli humidor da 80/100 euro (e poi…stiamo parlando di quello che vende i gawith a 20 euro contro i sette spagnoli o i 15 svizzeri).

    Il futuro c'é già stato, ora siamo in piena involuzione. §kinnyBoy

    #114960

    Stamani vado in una tabaccheria, probabilmente la più fornita e attrezzata della mia città, e chiedo di un humidor non costosissimo ma valido…il tabaccaro mi tira fuori un lubinski con esterno in mogano e interno rivestito in cedro, quindi come legno ci siamo…mi dice che costa 70 euro perchè gli era caduto e aveva una piccola ammaccatura sul bordo superiore…io dico ok, lo prendo,però prima voglio controllarlo meglio…apro,annuso l’interno…odore incredibile di colla!!! allora mi viene un dubbio e chiedo al tabaccaro di poter vedere qualche altro humidor più costoso…mi tira fuori prima un adorini(non ricordo il modello) da 120 euro circa e poi un altro lubinski da 300 euro…annuso e ambedue puzzano di colla…ma come, mi chiedo, possibile che tutti facciano quest’odore?

    esco dal tabaccaro,salgo in macchina e vado al bricoman a prendere il pioppo multistrato che avevo visto giorni fa, mi faccio tagliare i pezzi su misura,compro colla a caldo che è inodore e viti…al ritorno passo da un negozio di ottica e compro un termoigrometro analogico, che sto già tarando col la prova del sale…spesa: legno e colla 13 euro, igrometro 11 euro totale 24 euro! puzza per puzza me lo faccio io con meno di un quarto di spesa!

    sono già al lavoro di assemblaggio, appena terminato posterò una foto del mio humidor fai da te grezzo

    stay tuned!

    #114672

    pierato
    Moderatore

    resto della mia idea: se si ama il fai-da-te e l’esclusività del pezzo unico ok, lo sbattimento e la spesa saranno ripagati ma se si ha solo bisogno di un humidor per affinarci una cinquantina di toscani il gioco non vale assolutamente la candela. a fronte di mezza piotta in sigari si va a spendere almeno tre piotte più tempo più sbattimento più ricerca più accessori. parola del nonno (il mio amico di udine).


    @big
    boss: io ho un humidor in più (ne ho tre ma me ne bastano due). se ti interessa ti mando le foto e te lo faccio arrivare in piemonte tramite un amico di torino che vedo domenica.

    Il futuro c'é già stato, ora siamo in piena involuzione. §kinnyBoy

    #114671

    El merendero
    Membro

    Ecco perchè dico di scavare il legno con la fiamma ossidrica senza usare nessun tipo di collante o vite. Il legno con la fiamma si “caramellizza” formando una patina impermeabile, ma me l’avete bocciato!! E poi ho sentito diverse buone forchette che dicono di conservare i sigari in verticale, girandoli ogni tot periodicamente. Ecco un esempio artistico della fiamma:

    http://www.hipponionarte.it/public/soniamutti/index.php?content%2Fgalleria+antonio+fidale%2Fpirografia+e+fiamma+ossidrica+su+legno+con+decorazioni+in+oro+in+polvere+24karati.jpg

    Non ho bisogno di alcun maestro. Il modo di brandirla ... di usarla ...
    me lo insegna la katana stessa.

    Musashi Miyamoto

    #114670

    tubelover
    Membro

    E’ capitato a me in una tabaccheria un humidor da quasi 100€ che puzzava di colla da paura, almeno fossero furbi da lasciarlo aperto in ogni caso gli odori si possono eliminare con l’alcool (90°) alimentare, inumidendo un panno e strofinandolo come si fà con l’acqua per il primo uso

    Il mio appena arrivato non aveva odori particolari ad ogni modo l’ho lasciato aperto 3 gg, poi altri 3gg con un Classico sbriciolato e inumidito per eliminare eventuali altri odori, purtroppo la maggior parte di questi cazzabubboli sono made in China

    -- Esistono 2 cose infinite, l'universo e la stupidità umana; e del primo non sono sicuro --
    Albert Einstein

    #114669

    sono stato sia al bricoman che al leroy marlene ma niente, ho trovato solo pioppo multistrato, quindi ho desistito…inoltre in una tabaccheria di un centro commerciale ho visto un humidor da 40 euro, completo di tutto…stavo per comprarlo…per fortuna che prima ho annusato l’interno…un odore di colla incredibile!!! mi sembrava strano in effetti,40 euro sono un pò pochini

    #114646

    ok,giusto…non avevo pensato alla colla del multistrato…grazie del suggerimento!!!

    #114642

    dave floyd
    Moderatore

    @dave floyd grazie per il link, ho già scaricato e studiato il progetto…ho visto anche che al brico hanno il pioppo multistrato…mi sa che domani vado a farmi un giretto e a comprare il necessario…credo che con una 20 di euro dovrei farcela, escluso igrometro ovviamente

    Occhio però col multistrato dei brico, se puzza (di colla) lascia perdere e cerca del pioppo massello (lascia perdere anche il lamellare), a volte lo si trova anche nei brico.

    Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (Woody Allen)

    #114640

    @dave floyd  grazie per il link, ho già scaricato e studiato il progetto…ho visto anche che al brico hanno il pioppo multistrato…mi sa che domani vado a farmi un giretto e a comprare il necessario…credo che con una 20 di euro dovrei farcela, escluso igrometro ovviamente

Stai vedendo 25 repliche - dal 26 al 50 (di 63 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.