Homepage Forum SIGARI TOSCANI Consigli per un neofita (nabbo, se vogliamo)

Consigli per un neofita (nabbo, se vogliamo)

Questo topic ha 51 risposte, 10 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 5 anni, 8 mesi fa da Elefteros.
  • Creatore
    Discussione
  • #129591

    Phil
    Membro

    Salve, sono un neofita del fumo in tutto e per tutto, mai toccata una sigaretta in vita mia. Ultimamente, però, l’idea dei sigari mi alletta molto, sia per quello che si dice del sapore sia perché cerco nuovi modi per allentare lo stress. Ho quindi molte domande che spero sappiate soddisfare (che senz’altro saranno molto ignoranti):
    1)Posso tranquillamente passare da niente ai sigari o devo prima fumare le sigarette?
    2)Quali i migliori per iniziare tenendo anche conto che al momento voglio tenermi basso sul budget (considerando che sono anche molto giovane e i miei non approverebbero il fatto che fumo, quindi non comprerei ancora accessori vari o altro che non saprei dove riporre/nascondere)
    3)Toscani o cubani? Quali le principali differenze?
    4)Che significa esattamente che “non vanno aspirati? Consigli sulle tecniche di fumo in generale?
    5)Posso godermi un sigaro anche in tempi relativamente brevi considerando che non fumerò a casa ma durante le pause scolastiche (ovviamente solo dove permesso, sono un bravo ragazzo ;))?
    Spero vogliate scusarmi la tonnellata di domande e apprezzerò anche singole risposte 🙂

Stai vedendo 25 repliche - dal 26 al 50 (di 51 totali)
  • Autore
    Repliche
  • #129671

    Carry
    Partecipante

    @dave il tabacco del nostrano non è kentucky ma appunto nostrano del brenta, un seme havanna trapiantato in veneto qualche secolo fa, quindi con sue specifiche caratteristiche…un dark air cured come avviene con i cubani/caraibici.
    per il resto ti appoggio e li consiglio…i vari sigaretti sono affini alle sigarette e coi sigari hanno quasi nulla in comune.
    consigliare il moro lo trovo quanto meno azzardato, singolo pezzo costa euro 50 e se fumato intero stai li per 5 ore…

    #129669

    dave floyd
    Moderatore

    @ultraslim_95 i toscani, tutti, puzzano di sigaro toscano per chi non li fuma. Sarò ripetitivo ma tolti i vari sigaretti che restano per me delle porcherie, il nostrano del brenta è un ottimo compromesso…tabacco Kentucky come il toscano ma non fermentato …sentore più erbaceo quasi come un cubano giovane…sapido al punto giusto.

    Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (Woody Allen)

    #129667

    Nicola
    Membro

    ahaha ma ci fosse uno che dice “ragazzì non fumare e pensa a studiare!”…scherzo ovviamente!!
    ognuno è libero di chiedere ed ognuno è libero di rispondere, sta a chi chiede capire e fare ciò che è meglio per se…comunque mi state facendo venire voglia di riprovare, cosa devo chiedere al tabaccaio per non ritrovarmi un sigaro che puzzi sia da spento che da acceso e che abbia un sapore appagante?

    "Che io forse abbia amato tanto la sigaretta per poter riversare su di essa la colpa della mia incapacità? Chissà se cessando di fumare io sarei divenuto l'uomo ideale e forte che m'aspettavo? Forse fu tale dubbio che mi legò al mio vizio perché è un modo comodo di vivere quello di credersi grande di una grandezza latente."[La coscienza di Zeno, Italo Svevo]

    #129665

    il toscano è vero può essere un po più”maltrattato”ma la mia tecnica di accensione è semplicissima senza complicarsi troppo la vita e poi il sigaro brucia meglio,tira meglio e non rischi di sentire sapori strani troppo amari,l’accensione è la parte fondamentale purtroppo,scusate se lo ribadisco,cmq prendete il sigaro in mano,accendete il jet flame,se si può regolate la fiamma altrimenti va bene uguale e tenendo l’accendino ad una giusta distanza in modo che la fiamma non vada a toccare la capa ma solo a bruciare la parte delle foglie,fate girare la fiamma e il sigaro contemporaneamente,finchè vedete comparire i primi punti neri sul sigaro,poi spegnete il jet flame e date una bella soffiata e incomincerete a vedere diventare il piede del sigaro di colore rosso con alcuni punti neri,continuate a rutorare fiamma e sigaro finchè soffiando non vedrete tutta la parte del piede diventare rossa(questa tecnica di accensione dura 60 secondi circa)il sigaro sarà già bello acceso e pronto per essere fumato e sarà difficile che possa formare in fumata cucchiai e cose strane e il gusto di bruciacchiato dovrebbe sparire o cmq essere molto attenuato,e potrete gustarvi il vostro sigaro al meglio.so queste cose perchè le ho apprese da gente molto più esperta di me che fanno serie recensioni su internet di sigari e un tipo in particolare spiega la tecnica di accensione del cubano che è proprio questa che vi ho spiegato ma dice che è ottima anche per i sigari toscani,che li migliora in fumata e sconsiglia di usare il bic,poi ovvio ognuno fa cm vuole,tanto deve piacere a lui mica agli altri.cmq buone fumate lente di qualsiasi sigaro a tutti,ah per phil cmq hai fatto benone a prendere il garibaldi,ammezzalo tagliandolo a metà circa,per iniziare ammezzato è meglio,anche se potrebbe risultare più forte dato che si inizia a fumarlo già da metà,io preferisco interi quando posso ma ci vuole davvero troppo tempo a fumarlo alla maremmana e poi sel o lasci li quando lo riaccendi dopo diverse ore non è più buono come prima,quindi sempre ammezzati e via. se ti piacciono i garibaldi continua con questi al limite ti consiglio un bel classico che sono tra i miei preferiti e magari un giorno potrai concederti un bel antico o extravecchio,che sono quasi il top,per non pagare il sigaro un botto di soldi come il moro(che cmq qualche volta l’anno ci può stare per concedersi un bel regalo)…cmq è molto vasto il mondo del sigaro toscano,e scusate se lo dico,ti regala sensazioni migliori rispetto ad una sigaretta anche rollata,secondo me è più buono,ma bisogna trovare il giusto tempo per gustarselo al meglio.

    #129662

    dave floyd
    Moderatore

    Chi ben comincia … Buone fumate! Mi hai fatto venir voglia…mi accendo mezzo nostrano del brenta…

    Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (Woody Allen)

    #129661

    Carlo
    Membro

    Ah, io non intendevo DENTRO casa (nemmeno io fumo dentro) ma in terrazzo o in giardino. Giusto che se ti piglia male, ti gira la testa o ti viene da vomitare (può capitare) almeno sei in un posto tranquillo.

    Son Contento che ti sia piaciuto, quello del toscano è proprio un bel fumare! E se ti piace la birra fumatene uno bevendo una stout, ci va che è una favola.

    L'intera storia della letteratura altro non è che una nota a piè di pagina sul Faust. In ogni caso, non ho idea di che cosa io stia parlando (W. Allen)

    #129660

    Phil
    Membro

    Aggiornamento! Non potendo fumare in casa per ovvi motivi mi sono cimentato nell’impresa impossibile di fumare fuori (resa tale dalle intemperie impazzite: molta pioggia e vento fortissimo). Dopo infiniti tentativi frustrati sono riuscito ad accenderlo, ma durava poco e dovevo sempre riaccenderlo. Non l’ho finito ma tutto sommato è stato parecchio interessante: inizio a comprenderne il sapore è le sfumature, non vedo l’ora di riprovare domani in luoghi meno difficili e godermelo al meglio. In ogni caso ottima prima impressione 😀

    #129655

    Carlo
    Membro

    concordo con dave floyd, non perchè io sia un intenditore, anzi, ma proprio perchè da gran ignorante quale sono sono riuscito a gustarmeli accendendoli col bic senza pre-accensioni o altre procedure.Avevo provato lo stile di accensione per i cubani ma alla fine non mi era piaciuto.
    Io faccio così: ammezzato in bocca, tirate brevi e abbastanza consistenti con la sola accortezza di ruotare un po’ il sigaro per farlo accendere in maniera omogenea. Poi fumata lenta e rilassata alternando tirate lunge e “soft” ad alcune più brevi ed intense, ma senza pensarci tanto. Siccome il più delle volte fumo mentre faccio altro (taglio l’erba, leggo, porto a spasso il cane ecc…) il sigaro fa l’unghia, si spegne o si surriscalda, ma il bello del toscano (penso) e che lui se ne frega e si fa fumare lo stesso se lo pigli con la mentalità giusta.

    P.s.: la barba (che dopo un mezzo Classico puzza per svariate ore per la gioia della mogliettina) ti ringrazia per il complimento!

    L'intera storia della letteratura altro non è che una nota a piè di pagina sul Faust. In ogni caso, non ho idea di che cosa io stia parlando (W. Allen)

    #129640

    dave floyd
    Moderatore

    Mi spiace contraddire @dj Riccardo ma tutte quelle fisime coi toscani non ci incastrano nulla. Nonostante il tentativo commerciale di proporre svariate tipologie, il toscano è un sigaro schietto che va fumano come ti pare…accendilo come vuoi e fumatelo con la dovuta calma assaporandolo con la bocca e lo spirito e nulla più. Coi cubani il discorso è diverso ma non si diventa catadores con la sola esperienza del fumare…

    Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (Woody Allen)

    #129637

    Phil
    Membro

    Grazie mille. Tra l’altro, tanta stima per la tua barba.

    #129636

    Carlo
    Membro

    mi raccomando vacci piano perchè per un non fumatore la botta di nicotina potrebbe essere bella forte. Fumatelo con calma a casa se puoi perchè potrebbe girarti la testa e venirti la nausea. Ti consiglio anche di tenere un bicchiere d’acqua vicino per bere un sorso ogni tanto che ti aiuta a non farti pizzicare la bocca. Aspira lentamente, tieni il fumo in bocca per un paio di secondi e poi lo soffi fuori con calma. All’inizio ti sembrerà di stare in apnea (anche per chi arriva dalle sigarette non è facile), ma vedrai che dopo un po’ ci farai l’abitudine

    L'intera storia della letteratura altro non è che una nota a piè di pagina sul Faust. In ogni caso, non ho idea di che cosa io stia parlando (W. Allen)

    #129634

    Phil
    Membro

    Grazie per la risposta attenta, purtroppo arrivi tardi perché ho preso i Garibaldi (non avevano i classici), in ogni caso vi faccio sapere 😀
    (p.s. l’unico tipo di tagliasigari che avevano stava a cinque euro O_O)

    #129624

    allora phil provo ad aiutarti anche io dato che di sigari toscani ne ho fumati molti,anche se pure io sono giovane,il mondo del sigaro toscano è un mondo bello e affascinante,pieno di gioie e soddisfazioni,ma per arrivare ad assaporare un vero sigaro toscano come si deve devi prima fare un piccolo percorso iniziale,cioè capire come va assaporato il sigaro partendo dal modo in cui si annusa per cercare di capirne gli odori e profumi a crudo,e poi dopo capire come si accende nel migliore dei modi,ti dico di utilizzare un accendino cosiddetto jet flame,di quelli antivento ma di qualità,magari a doppia fiamma,e cercando di non bruciare la capa ma di accendere il sigaro in maniera ne troppo lenta ne troppo veloce,facendo un movimento circolare con la fiamma e il sigaro stesso,poi una volta acceso fuma lentamente,aspettando circa 1 minuto tra 1 tiro e l’altro,e non buttare via la cenere come faresti con una sigaretta ma lascia che questa cada da sola in maniera naturale,se serve qualche volta con il jet flame fai qualche aggiustamento se vedi che non brucia in maniera uniforme,cmq ti do un consiglio serissimo e importante per te che sei completamente neofita,che sei agli inizi di tutto quanto,fuma questi,mini mehari’s Ecuador,che sono buoni per iniziare anche se di qualità appena discreta ma con un pacchettino ti inizierai a fare la “bocca”solo che il problema è che sembrano tante marlboro rosse in un mini cigarillos solo,ma tu provali,poi ti consiglio i mini cigarillos della Davidoff anche se constano di più ma sono di altissima qualità tabacco vero e puro al 100%,e poi passa ad un ammezzato toscano garibaldi per iniziare su qualcosa di più serio e poi con un ammezzato classico per poi passare a un garibaldi e classico interi alla maremmana e poi vedi tu se vuoi provarei sigari cubani ma quelli costano un po di più non troppo se prendi certi adatti per iniziare come avevo fatto io che sono anche medio-leggeri e sono più dolci,solo che è consigliabile fumarli in periodi abbastanza caldi perchè a cuba la temperatura è nettamente differente dalla nostra e dicono che i sigari si dovrebbero fumare e conservare a quella temperatura naturale,purtroppo da noi non possibile,invece il toscano va bene sempre a qualunque stagione.vedi tu prova e poi facci sapere come continua la faccenda e se davvero ti trovi bene e ti piace questo mondo fantastico del sigaro.

    #129622

    Phil
    Membro

    Penso che a questo punto proverò il classico, poi probabilmente mi metterò a sperimentare le varie alternative 🙂
    Stasera lo provo, restate in ascolto

    #129619

    dave floyd
    Moderatore

    Resto dell’idea che vista la poca differenza di prezzo è meglio l’extravecchio. A mio parere è meno rustico del classico.

    Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (Woody Allen)

    #129618

    Phil
    Membro

    Grazie per il prezioso link 😀

    #129615

    Lion67
    Moderatore

    In caso, il toscano classico quanto viene a costarmi?

    http://www.agenziadoganemonopoli.gov.it/wps/wcm/connect/Internet/ed/Monopoli/Tabacchi/prezzi/prezzi_pubblico/

    Ho smesso di bere, di fumare e di fare sesso...
    sono stati i 15 minuti peggiori della mia vita !!!

    #129614

    Phil
    Membro

    Ottimo, ottimo 😀
    In caso, il toscano classico quanto viene a costarmi? Non rischia di stuccarmi vista la forza rispetto al garibaldi (sempre basandomi sulla tabella del forum)?

    #129603

    Carlo
    Membro

    valuta anche l’opzione pipa! La fase di apprendimento è sicuramente più lunga e difficoltosa ma una volta presa dimestichezza la pipa è di una versatilità unica secondo me.

    Comunque anch’io andrei sul classico intero da ammezzare (io uso coltello e tagliere, non il tagliasigari) senza tante paranoie da conservazione o accensione accademica. Scatola di latta per non farli schiacciare e via in borsa/zaino. Io li tengo dentro una vecchia custodia rigida per occhiali.
    Tieni conto che non è obbligatorio ammezzarli perfettamente nel centro, quindi puoi tagliarlo da una parte più corto per le fumate a scuola e l’altra più lunga per le fumate più rilassate.

    L'intera storia della letteratura altro non è che una nota a piè di pagina sul Faust. In ogni caso, non ho idea di che cosa io stia parlando (W. Allen)

    #129602

    bigmarco
    Moderatore

    Ma io ti consiglio di partire subito con il Toscano Classico, prendi un tagliasigari da pochi euro e li tagli a metà e via andare, non c’è niente di trascendentale, non ci vuole troppo studio. La durata è quella, ma nessuno ti vieta di spegnerlo (bene) metterlo in tasca e riaccenderlo quando vuoi. Per il fatto dell’aspirazione vai tranquillo che se non hai mai fumato sigarette difficilmente ti verrà l’istinto di aspirare, se capita sputi un polmone e cambi subito sistema.
    Tra tutti i modi per fumare e farsi del male piacevolmente forse il sigaro Toscano è il meno nocivo, evita i toscanelli aromatizzati e i sigaretti vari alla vaniglia ecc. che sono porcate.

    "era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti" P. Conte "boogie"

    #129601

    Roberto
    Membro

    Anch’io non ho mai capito il senso del sigaretto, diciamo che il sigaro ( ma questa è una mia considerazione personale ) ti da soddisfazione quando riesci a “dedicargli del tempo”, almeno quei 20/30 minuti… Per il resto direi rollare senza dubbio

    #129599

    Carry
    Partecipante

    la tempistica di un garibaldi parte da un minimo di 30/35 min. fino a durarne 45…
    il prezzo 3.60 per gli ammezzati e 5.20 interi.
    sigaretti sono robaccia per me.
    meglio rollare.

    #129598

    Phil
    Membro

    Tranquilli, sono maggiorenne 😀
    In ogni caso immagino che quindi il fumo a scuola sia da scartare :/ no problema, troverò altri momenti adatti. In ogni caso di che tempistiche si parla?
    Ho letto proprio qui che i Garibaldi sono consigliati per iniziare, in caso quanto andrebbero a costare? Che faccio li prendo ammezzati?

    Oppure i sigaretti sono comunque godibili? Scusate ancora per l’ondata di domande

    #129596

    Carry
    Partecipante

    molto giovane quanto?
    per il resto mi sembra che tu stia chiedendo dei sigaretti più che dei sigari.

    #129595

    dave floyd
    Moderatore

    1- certo che puoi!
    2- i migliori…è un mondo complesso.
    3- anche qui è soggettivo. Io li apprezzo entrambi ma i buoni cubani hanno un prezzo esorbitante. Potresti provare una via di mezzo col nostrano del brenta e soprattutto per ora lascia perdere i “cubani” lo cost…per lo più sanno di cartone. Oppure un toscano “gentile” come l’extra vecchio.
    4- Non aspirato significa che il fumo lo tieni in bocca e non lo mandi nei polmoni…o tossirai per un bel po 🙂
    5- i tempi per i sigari sono lunghetti. Diversamente ci sono i sigaretti (mini o MIDI) cubani…gli altri per conto mio sono schifezze.

    Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (Woody Allen)

Stai vedendo 25 repliche - dal 26 al 50 (di 51 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.