Homepage Forum SIGARI TOSCANI Consigli per un neofita (nabbo, se vogliamo)

Consigli per un neofita (nabbo, se vogliamo)

Questo topic ha 51 risposte, 10 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 5 anni, 8 mesi fa da Elefteros.
  • Creatore
    Discussione
  • #129591

    Phil
    Membro

    Salve, sono un neofita del fumo in tutto e per tutto, mai toccata una sigaretta in vita mia. Ultimamente, però, l’idea dei sigari mi alletta molto, sia per quello che si dice del sapore sia perché cerco nuovi modi per allentare lo stress. Ho quindi molte domande che spero sappiate soddisfare (che senz’altro saranno molto ignoranti):
    1)Posso tranquillamente passare da niente ai sigari o devo prima fumare le sigarette?
    2)Quali i migliori per iniziare tenendo anche conto che al momento voglio tenermi basso sul budget (considerando che sono anche molto giovane e i miei non approverebbero il fatto che fumo, quindi non comprerei ancora accessori vari o altro che non saprei dove riporre/nascondere)
    3)Toscani o cubani? Quali le principali differenze?
    4)Che significa esattamente che “non vanno aspirati? Consigli sulle tecniche di fumo in generale?
    5)Posso godermi un sigaro anche in tempi relativamente brevi considerando che non fumerò a casa ma durante le pause scolastiche (ovviamente solo dove permesso, sono un bravo ragazzo ;))?
    Spero vogliate scusarmi la tonnellata di domande e apprezzerò anche singole risposte 🙂

Stai vedendo 25 repliche - dal 1 al 25 (di 51 totali)
  • Autore
    Repliche
  • #129911

    Elefteros
    Membro

    con un mezzo extravecchio che ho ammezzato da me è andata liscia… ottimo… ma magari è solo perchè l’ho fumato dentro e non sul balcone al freddo e ho fatto tutto con più calma…

    #129893

    dave floyd
    Moderatore

    Lo scelto alla fine della fiera è un classico ammezzato scelto, difficile abbia un tiraggio libero e a me non gratta in gola. Non è che ci dai troppo dentro, lascia passare magari più tempo tra un puff e l’altro, così non surriscaldi.

    Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (Woody Allen)

    #129888

    Carlo
    Membro

    magari hanno il tiraggio meno serrato e il fumo ti arriva più caldo? Boh!
    Io lo scelto non l’ho mai provato… come umidità ti sembrano uguali?

    In confronto al Garibaldi la salivazione è differente?

    L'intera storia della letteratura altro non è che una nota a piè di pagina sul Faust. In ogni caso, non ho idea di che cosa io stia parlando (W. Allen)

    #129880

    Elefteros
    Membro

    Ragazzi, qunado vado oltre il garibaldi, il sigaro a metà comincia a grattarmi troppo in gola. Mi capita soprattutto con lo scelto ammezzato… Dove sbaglio? E non ditemi che aspiro, perché ci sto attentissimo…

    #129772

    dave floyd
    Moderatore

    Forse il mio metodo è poco ortodosso e gli effetti sono limitati…le poche volte che lo devo spegnere gli mozzo la brace con delle forbici taglia sigari. Questo vale solo per i toscani.

    ….se lo mozzi allo spegnimento quando lo riaccendi cenere non ne hai!
    @ dj l’AT non è malaccio…ma che abbiano tutti un buon tiraggio….

    Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (Woody Allen)

    #129770

    quando lo devi riaccendere,fai così procurati un tagliasigari a forbice a ghigliottina è uguale taglia via la parte dove c’è la cenere e riaccendilo normalmente come se fosse un accensione tutta nuova io così ho risolto molti problemi,ah cmq durante la fumata se per caso fai passare troppo tempo tra un puff e l’altro con il jet flame e regola la fiamma più bassa che puoi,dai dei piccoli colpetti e aggiustamenti intorno al sigaro cercando di evitare di bruciare il sigaro,devi solo fare in modo che l’anello di combustione ritorni regolare e prenda bene e sia acceso correttamente,e poi torni a fumare come prima,cmq io non fumo mai tutto il sigaro completamente,non ci riesco dell’ammezzato butto sempre via una piccola parte finale che è anche quella dove il sigaro teoricamente diventa fortissimo e carico di nicotina e non è che faccia tanto bene fumarsi quella parte,il sigaro va degustato finchè ti senti davvero sazio e appagato allora sei a posto e puoi anche spegnerlo,cmq ti do un bel consiglio per farti una fumata ottima,comprati la scatolina blu di Antica tradizione dove ci sono dentro due sigari,sono sigari ottimi dal tiraggio veramente fantastico bello aperto come piace a me,non serve nemmeno tagliare via un centimetro o più di cimetta da quanto è aperto il giusto il tiraggio,ed è un sigaro che anche se si spegne o devi fare diverse correzioni,si lascia sempre fumare bene ed apprezzare,un sigaro per tutti diciamo,stagionatura lunga come per i sigari migliori forza giusta e buoni aromi vari e particolari non troppo aggressivi,ma abbastanza delicati,per essere cmq un sigaro a stagionatura lunga quindi in teoria di 12 mesi.

    #129765

    Elefteros
    Membro

    Il mio problema è che alla riaccensione fumo cenere. A volte anche durante. Come si toglie questo maledetto tappo di brace tossica?

    #129750

    dave floyd
    Moderatore

    Forse il mio metodo è poco ortodosso e gli effetti sono limitati…le poche volte che lo devo spegnere gli mozzo la brace con delle forbici taglia sigari. Questo vale solo per i toscani.

    Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (Woody Allen)

    #129748

    Carry
    Partecipante

    Ah be nemmeno io butto via finché non prende fuoco la barba…

    #129747

    Carlo
    Membro

    il sigaro finisce quando sei stanco di fumare.<br>
    non esistono dogmi fuma come ti piace e come ti pare solo trovando i tuoi ritmi ne ricaverai veramente piacere.

    concordo, anche se io finchè non mi scotto il naso non lo butto.

    Per la riaccensione puoi provare lo Snaffero (io non l’ho mai provato quindi non so se funziona o meno) che altro non è che un cilindretto dove riporre il sigaro ancora acceso. La mancanza di ossigeno fa spegnere la brace. Il rivestimento interno in sughero e la pastiglietta di silica gel assorbono la condensa eliminando gli sgraditi odori e gusti durante la riaccensione. O almeno questo è quello che ho capito.

    L'intera storia della letteratura altro non è che una nota a piè di pagina sul Faust. In ogni caso, non ho idea di che cosa io stia parlando (W. Allen)

    #129746

    Carry
    Partecipante

    non si dovrebbe far spegnere il sigaro e infatti riaccenderlo può essere sgradevole..a me le poche volte che capita che devo lasciarlo spegnere lo riaccendo senza tanti problemi e in qualche boccata torna quasi come prima.
    il sigaro finisce quando sei stanco di fumare.
    non esistono dogmi fuma come ti piace e come ti pare solo trovando i tuoi ritmi ne ricaverai veramente piacere.

    #129744

    Elefteros
    Membro

    A proposito di neofiti. Ho aspirato per errore due boccate di Garibaldi ammezzato a fine sigaro. Stavo morendo soffocato.
    Domanda conseguente da pischello: come si fa ad evitare che il sigaro sappia di cenere e brace quando lo si riaccende dopo averlo spento a metà?
    Quando finisce tecnicamente il sigaro? Quando lo considerate finito e da spegnere?

    #129700

    dave floyd
    Moderatore

    Condivido l’opinione di @DJ sul classico…cambia se mantenuto almeno qualche mese in humidor ma non è il tuo caso. L’antico è il mio preferito e lo consiglio ma la forza è decisamente maggiore di classico e extra vecchio. Per quanto riguarda l’originale ci andrei cauto…non so se le cose sono cambiate ma fino ad un annetto fa se ne trovavano di farlocchi con tiraggio estremamente irregolare…e visto il prezzo girano le paxxe!

    Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (Woody Allen)

    #129699

    Ciao Phil per fumata alla Maremmana,si intende fumato intero,non ammezzato,cmq ti devo fare una premessa sul classico…è un sigaro che divide la gente che fuma toscani,ad alcuni piace,ad altri no,questo per il fatto che è un sigaro schietto e diretto,con un evoluzione per alcuni troppo piatta in fumata,io invece lo trovo un ottimo sigaro,mi piace la sua spigolosità e in fumata senti proprio il gusto di terra,legno,se fai qualche tiro piu lungo o ravvicinato vira quasi sul piccantino,mi pice che è speziato e vira sull’amarognolo ma senza stancare,ah è piu forte del garibaldi,se il garibaldi è medio leggero,il classico invece è medio forte,cmq quello ammezzato stasera era bello grosso,un bel cannone,tu provalo il classico,insisti anche se all’inizio potrebbe non piacerti,vedrai che se riuscirà a conquistarti non lo lascerai piu e ti farà compagnia per lungo tempo,diventando tuo compagno fedele in molte avventure della tua vita. Buone fuumate lente Phil!.

    #129698

    Phil
    Membro

    Sono ancora io! Salve gente, ho appena terminato la fumata in bagno (ahimé, il vento non cessa) dell’ultima parte di sigaro che avevo lasciato, e devo dire che è stata decisamente migliore. Sono conquistato! Inizio lentamente a comprendere odori e sapori, non vedo l’ora di passare al classico quando ho finito i Garibaldi 😀 grazie ancora per avermi introdotto a questo fantastico mondo!
    P.s. Quando parlate di “fumata alla maremmana” cosa intendete?

    #129697

    Helefteros ottimi acquisti lo scelto e il garibaldi,per iniziare,la prossima volta compra uno tra classico,extravecchio e antico e ammezzali tu che si risparmia e ti trovi con 5 toscani interi a poter avere 10 ammezzati e se per caso ti venisse voglia,uno lo puoi tenere intero,per fumata lunga alla maremmana.cmq se un giorno volessi provare un signor sigaro toscano di fascia ancora piu alta, buttati tranquillo sul toscano originale,intanto inizia con gli ammezzati che va bn uguale.

    #129691

    dave floyd
    Moderatore

    I moods non li considero neanche 😉 …io partirei dallo scelto!

    Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (Woody Allen)

    #129690

    Elefteros
    Membro

    mi state convincendo… ho comprato un pacchettino di moods, uno di garibaldi ammezzati e uno di scelto ammezzati… non so da dove cominciare, a partire dal fatto che abito ad un piano alto in una zona molto ventilata… maledetti “trocati” di rolling tobacco… Vi odio! Buon weekend a tutti 😀

    #129687

    dave floyd
    Moderatore

    Li ho fumati in passato i Davidoff, anche in versione demi tasse, ma non mi hanno entusiasmato affatto. Premesso che i sigaretti in generale non mi fanno impazzire, se proprio voglio dei sigaretti soddisfacenti vado sulla versione club di Partagas o al limite Montecristo. Anche questi però nella versione mimi non sono il massimo. Rimanendo in tema cubani, se voglio togliermi la soddisfazione di fumarne uno senza dissaguarmi opto senza dubbio per un petit edmundo in tubo, ottimo, con un buon diametro e con una eccellente progressione…l’ultimo terzo è memorabile 🙂

    Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (Woody Allen)

    #129686

    Non è vero non tutti i mini cigarillos sono cavolate,avete mai provato i mini cigarillos della Davidoff?sono ottimi,certo nulla a che vedere con prodotti veri quali cubani o sigaro toscano,ma per fare una fumata medio-lenta e rilassante,e non doversi per forza fumare una sigaretta sono ottimi,costicchiano questo è vero,ma secondo me è anche per il fatto che li produce la Davidoff e quindi sono molto più costosi degli altri,però valgono il prezzo che costano(c’è anche la scatoletta da 20)sono fatti di tabacco 100%(fuori e dentro),in fumata hanno una forza medio-forte,il gusto vira sull’amarognolo/speziato e soddisfano in pieno la voglia di nicotina,provateli,poi non durano neanche poco rispetto ad altri cigarillos che ho provato che bruciavano praticamente subito,tra i mini cigarillos questi secondo me sono tra i migliori,poi vabbè si sa che Davidoff è sinonimo di garanzia e alta qualità(almeno quasi sempre).

    #129683

    Nicola
    Membro

    muchas gracias!

    "Che io forse abbia amato tanto la sigaretta per poter riversare su di essa la colpa della mia incapacità? Chissà se cessando di fumare io sarei divenuto l'uomo ideale e forte che m'aspettavo? Forse fu tale dubbio che mi legò al mio vizio perché è un modo comodo di vivere quello di credersi grande di una grandezza latente."[La coscienza di Zeno, Italo Svevo]

    #129682

    Carry
    Partecipante

    se cerchi un pò dovresti trovarlo.

    #129680

    Nicola
    Membro

    ci sono possibilità di trovarlo in toscana? si chiama proprio “nostrano del brenta”?

    "Che io forse abbia amato tanto la sigaretta per poter riversare su di essa la colpa della mia incapacità? Chissà se cessando di fumare io sarei divenuto l'uomo ideale e forte che m'aspettavo? Forse fu tale dubbio che mi legò al mio vizio perché è un modo comodo di vivere quello di credersi grande di una grandezza latente."[La coscienza di Zeno, Italo Svevo]

    #129676

    Carry
    Partecipante

    ci tengo perchè lo producono ad una trentina di km da casa mia 😉

    #129674

    dave floyd
    Moderatore

    Azz! @Carry che cappella mi son fatto! Chiedo venia.

    Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile (Woody Allen)

Stai vedendo 25 repliche - dal 1 al 25 (di 51 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.