Homepage Forum Off-Topic ci sono in america i tabaccai?

ci sono in america i tabaccai?

Questo topic ha 7 risposte, 6 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 10 anni, 6 mesi fa da ao59.
  • Creatore
    Discussione
  • #4188

    jackansword
    Membro

    ciao a tutti, dovrei andare 1 settimana a new york, volevo sapere se li ci sono i tabaccai con l’insegna “T” o sono fatti in modo diverso? ci sono? si possono trovare le sigarette anche al supermercato?

    grazie mille

Stai vedendo 7 repliche - dal 1 al 7 (di 7 totali)
  • Autore
    Repliche
  • #13605

    ao59
    Membro

    Io comprerei ad occhi chiusi i seguenti tabacchi :

    Peter Stokkebye Turkish Export;

    Bali Shag Turkish ;

    Drum Latakia;

    Drum Perique;
    Drum Turkish;

    Drum Piloto cubano.

    When you ain't got nothin', you got nothin' to lose

    #13602

    Cuorenero
    Membro

    mio fratello all’aeroporto  in Francia venendo da New York mi ha portato due stecche di sigarette (non fumavo ancora trinciato) e costano molto di meno , se non sbaglio ci sono confezioni di 4 stecche già incartate x essere portate sull’aereo x altri paesi..

    se devi fare scalo al ritorno conviene le prendi li …

    poi a New York non ci sono tabaccai come da noi le sigarette si vendono nei minimarket o supermercati , ma come già detto costano molti dollari al pacchetto ..se vedi i siti Americani che vendono trinciato si vendono confezioni giganti da pure 500g 

    Quello che si legge sul web non significa sia vero anche se lo detto io...
    Se non piace a me può piacere a te 🙂

    #13573

    Lion67
    Moderatore

    Allora il mio consiglio è di comprarti una stecca e mezzo di sigarette (300 pezzi) al duty free dell’ aeroporto quando parti da qui e regalare quelle che non fumi nella grande mela,  visto e considerato che li costano un botto ( se non hai a chi darle comprati fino a quelle che ti dovrebbero servire per il per il periodo della tua permanenza ) :-D

    alla tua ripartenza da New York caricati in valigia 250 grammi di trinciato
    http://www.agenziadogane.it/wps/wcm/connect/f05589804422f3598d19bd4e7aaa0be0/Carta-viaggiatore-20101117.pdf?MOD=AJPERES&CACHEID=f05589804422f3598d19bd4e7aaa0be0

    Quantitativi ammessi per acquisti effettuati fuori dall’ unione europea
    200 sigarette OPPURE 100 sigaretti da max.3 gr. ciascuno OPPURE 50 sigari OPPURE trinciato da fumo 250 grammi

    peccato che al posto di quel bruttissimo OPPURE non ci sia un ben più piacevole OLTRE A , no ?

    Ho smesso di bere, di fumare e di fare sesso...
    sono stati i 15 minuti peggiori della mia vita !!!

    #13558

    jackansword
    Membro

    grazie per le risposte,

    @lion67 si volevo anche prendere dei tabacchi sfusi che non ci sono qui in italia

    #13554

    Carlo
    Membro

    le vendono nei negozietti di alimentari aperti 24/24. O/T ti consiglio di andare da Katz’s delicatessen per mangiare un panino con pastrami!!! http://katzsdelicatessen.com/

    L'intera storia della letteratura altro non è che una nota a piè di pagina sul Faust. In ogni caso, non ho idea di che cosa io stia parlando (W. Allen)

    #13553

    Jim.
    Membro

    Sinceramente non so come siano fatte le tabaccherie da quelle parti, comunque… In via del tutto eccezionale, ti dirò anche di comprare qualche pacchetto di preconfezionate oltre al tabacco, se hai in mente di fare molti acquisti. New York è, insieme a Londra, la capitale mondiale del fumo di qualità, e potresti trovarci delle chicche incredibili (come le Nat Sherman), anche se là pure le Winston Blu sono buonissime di norma. Poi mettiamoci anche il fatto che là non hanno il ridicolo limite europeo sui valori e si va alle stelle…

    ‎"Sono 106 miglia per Chicago. Abbiamo il serbatoio pieno, mezzo pacchetto di sigarette, è buio, e portiamo tutt'e due gli occhiali da sole."

    "Vai."

    #13552

    Lion67
    Moderatore

    da profano …
    trovarle dovrebbe essere abbastanza facile …
    http://www.google.it/#sclient=psy-ab&hl=it&source=hp&q=new%20york%20tobacco&pbx=1&oq=&aq=&aqi=&aql=&gs_sm=&gs_upl=&bav=on.2,or.r_gc.r_pw.,cf.osb&fp=1d9f3dcfbb5bbc28&biw=1280&bih=701&pf=p&pdl=500

    il problema casomai , oltre a trovare un posto dove fumarle tranquillamente (vedi Bloomberg , sindaco antifumo di New York), dovrebbe esssre il prezzo , visto che le confezionate costano ( a new york ) sui 12 dollari al pacchetto

    Tu fumi solo confezionate o rolli anche ? credo che il tabacco sfuso sia piu competitivo delle “bionde”

    Se vai a trovare qualcuno che conosci ed è un fumatore potresti casomai farti dare qualche dritta su cosa riportare in patria ed eventualmente portargli tu qualcosa dall’ Italia , informati su cosa puoi esportare/importare e attento alla conversione once/grammi

    http://www.a-newyork.com/a_guida/section_a01_dogana.asp

     

    da qui pare che puoi portare negli usa 300 sigarette O UN CHILO e mezzo di tabacco ( per quest’ ultimo magari fosse cosi dagli USA verso l’ italia , faresti di sicuro la gioia di tanti tuoi amici )

    Buon Viaggio e Buone Fumate

     

    Ho smesso di bere, di fumare e di fare sesso...
    sono stati i 15 minuti peggiori della mia vita !!!

Stai vedendo 7 repliche - dal 1 al 7 (di 7 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.