Ho trovato un borsello tipico nepalese “a libro”, ovvero con due facciate che si chiudono tramite velcro e tracolla semplice in coda di topo nel centro. Ho eliminato quest’ultima ed ho adibito il tutto a porta-tabacco: la parte esterna (decorata a mezzo punto) ha una cerniera per tenere il sacchettino di filtri e/o i filtri sparsi; nell’interno abbiamo una piccola cerniera in cui stanno comodamente anche 5/6 pacchetti di cartine; nascosta dietro il “vano cartine” abbiamo un’altra taschina che personalmente uso quando non posso buttare i pacchetti di cartine vuote e li infilo lì.

Dove spunta il Van Nelle abbiamo ben tre taschine in cui, per lunghezza e larghezza, si adagiano comodamente pacchetti di tabacco di qualsiasi misura, in modo che possano “spuntare fuori” e scegliere quello desiderato.

Il porta-tabacco fai-da-te in questione non tiene molto spazio, sempre se non l’abbiamo caricato troppo perchè a differenza di tanti altri può essere anche sovraccaricato, con il conseguente “bombaggio” del borsello. Ma anche in questo caso non dobbiamo temere che occupi troppo spazio, perchè risulta soffice quindi possibilmente comprimibile.

VOTO: 6

PREZZO: 4 euro

PRO: disegni e colori che variano dalle solite proposte sul mercato; morbido, comprimibile e con molti scomparti. Le varie parti di composizione sono raggiungibili  velocemente. Facilmente reperibile in qualsiasi mercato e/o negozio etnico.

CONTRO: non è “firmato” (per chi vuole fumare dalla A alla Z), non ha un vero e proprio scomparto tabacco dedicato per chi volesse conservarlo sciolto e non nella busta. Se troppo caricato di buste e bustine, risulta ingombrante se non sformato.

Si ringrazia Sabuchan per la preziosa collaborazione.

Aggiornata la Gallery Porta-Tabacco