Il mondo del tabacco, negli anni, è diventato sempre più vario e complicato: “bionde” di tutte le marche, trinciati per sigarette, trinciati per pipa, tabacchi da fiuto, tabacchi aromatizzati, sigari, sigaretti e sigarette elettroniche (sono comunque oggetti che sfruttano prodotti a base di nicotina).

In questo ampio scenario, i sotto-scenari sono ancora più diversificati: prendiamo in analisi, ad esempio, il mercato dell’hand rolling.

In Italia negli ultimi anni abbiamo assistito ad una massiccia diffusione dei trinciati per sigarette, complice anche l’impiego sempre più frequente della “soluzione hand rolling” come modo per risparmiare: tabacchi da rullo di tutte le marche, di tutti i gusti, tagli e dimensioni.

Inoltre, siamo stati spettatori di una “spaccatura” in termini di prezzo: i tabacchi “validi” sono sempre di meno e si stanno pian piano allineando verso un prezzo maggiore abbastanza similare,  mentre altri tabacchi di media e bassa qualità sono sempre più diffusi, e hanno un prezzo inferiore.

Ultimamente, poi, le case produttrici, a causa del parco prodotti limitato che possono portare sul mercato italiano, sacrificano la vendita di tabacchi validi ma meno “popolari”, in favore di prodotti più gettonati ed economici.

A livello normativo, che cosa sta cambiando nel mondo del tabacco?

La Comunità Europea ha in cantiere diverse restrizioni, tra cui le più importanti sono

  • introduzione di avvisi shock che dovrebbero coprire almeno il 65% della superficie del packaging della busta
  • abolizione dei pacchetti da 10 sigarette, per disincentivare i ragazzi all’acquisto dei prodotti da fumo (si stima infatti che i più giovani abbiano una capacità di spesa minore e che quindi non si possano permettere di acquistare pacchetti da 20).
  • niente aromi: dal 2020 verranno vietate le sigarette e i trinciati aromatizzati, ad esempio, al mentolo, probabilmente per smentire la convinzione che questi tabacchi siano meno nocivi rispetto a quelli “normali”.
  • restrizioni anche sulla promozione e commercializzazione della sigaretta elettronica: vietata qualsiasi pubblicità e obbligo di avvertenze sui danni alla salute.

Le ultime tendenze di mercato e i recenti provvedimenti della Commissione Europea, sono l’immagine di un mercato che si sta evolvendo verso un commercio del prodotto diverso.

Se in positivo o in negativo, solo il tempo ce lo dirà.

Noi di rollingtobacco.it riconosciamo che fumare è un piacere dannoso, soprattutto se abusato,  ma se durante la giornata ci si ritaglia un momento personale dove degustare un buon tabacco, ecco allora che l’hand rolling può acquistare un senso.

E voi? Che ne pensate di questa evoluzione di mercato e delle nuove normative che arriveranno a breve?

Avete altro da aggiungere? 🙂

Ditecelo nei commenti!

Un saluto a tutti dal Team RT