Cari amici di @rollingtobacco.it

anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale Senza Tabacco.

Lo scopo è di incoraggiare le persone ad astenersi per almeno 24 ore dal consumo di tabacco, invitandole a smettere di fumare in via definitiva.

Essa serve anche per fare il punto della situazione sulla diffusione del tabagismo nel mondo e per richiamare l’opinione pubblica sugli effetti negativi che esso comporta sulla salute umana.

La giornata è stata indetta per la prima volta dall’Organizzazione Mondiale per la Sanità il 7 aprile 1988, in concomitanza con il 40º anniversario della sua fondazione.

Da allora è stata accolta con crescente interesse da parte di governi, organizzazioni sanitarie e opinione pubblica.

Quest’annoil tema è “Stop al mercato illecito dei tabacchi.”

In tutte le città sono molte le iniziative per questa ricorrenza: manifestazioni, marce, corse e stand sanitari con iniziative gratuite come diagnosi e screening respiratori.

senza_Tabacco_3

Ora ci chiederete: “Come mai un portale che celebra la passione per il tabacco parla di una giornata che va contro ciò che rappresenta?”

La risposta è semplice: molte cose di piacere nella vita, dal tabacco a certi tipi di cibo, sono dannose alla salute e perciò in occasione di una giornata importante come questa, dove tutto il mondo vuole ricordare che fumare è un piacere dannoso, anche noi di Rolling Tobacco vogliamo cogliere l’occasione per invitare a riflettere e a non chiudere gli occhi su questi temi.

Attenzione, quest’articolo non vuole essere né pro né contro il fumo, non vuole incitare al consumo di tabacco ne proibirlo, ma vuole solo essere un’occasione di riflessione e soprattutto un’occasione dove tutti voi possiate scrivere qui nei commenti la vostra storia e la vostra esperienza di fumatori, raccontando come vi siete avvicinati al mondo del fumo, perché fumavate allora e perché e come fumate oggi e cosa ne pensate circa i temi trattati in occasione di questa Giornata Mondiale.

Ciò che noi possiamo dire è che la sensibilizzazione di questi giorni sulla nocività del tabacco probabilmente non ci farà smettere di fumare, ma può darsi che ci faccia riflettere e crescere nella consapevolezza che sia meglio fumare meno ma più consapevolmente e più qualitativamente, il resto tocca alle coscienze di ciascuno di noi.

A voi la parola.

Aspettiamo i vostri racconti!

Il Team di Rolling Tobacco.