Oggi voglio parlarvi delle cartine.

Innanzi tutto il mio consiglio è di usare cartine sottili e autoestinguenti con i tabacchi secchi (es. Rizla Silver o Blu, Smoking Blu o Gold, OCB Premiun o Xpert), mentre cartine spesse e autocomburenti con i tabacchi umidi (es. Bravo, Mascotte, Rizla Bianche, Smoking Arancioni).

Questo perché il tabacco secco brucia più facilmente di quello umido (quindi “alza” la temperatura della sigaretta) e di conseguenza ha bisogno di cartine sottili e autoestinguenti per bilanciare la temperatura.

Ovviamente vale il contrario per il tabacco umido, che bruciando ad una temperatura più bassa, con le cartine sottili “non tira”, fa fumo e si spegne, mentre quelle spesse autocomburenti aiutano la bruciatura perché alzano la temperatura.

Personalmente fumo più spesso tabacchi secchi che umidi (a me il Golden Virginia e il Drum fanno schifo…) e quindi ho sviluppato una predilezione per le cartine sottili.

Nello specifico poi metto sullo stesso piano Rizla Silver, Smoking Blu e Gold, OCB Premiun e Xpert: sinceramente non trovo grosse differenze, si rollano con la stessa manualità e il gusto è lo stesso (abbastanza neutro).

Se posso scegliere quindi prendo le Smoking, semplicemente perché a parità di prezzo (0,40 €) c’è il 20% in più di prodotto rispetto alle altre (i pacchetti sono da 60 fogli, invece che 50).

Discorso diverso per le cartine per i tabacchi umidi: queste essendo più spesse, possono modificare notevolmente il gusto della sigaretta, e andrebbero rollate rigorosamente a bandiera per eliminare più carta possibile. Nello specifico le mie preferenze vanno alle cartine in Canapa e Lino naturale (Bravo, OCB Verdi, Smoking Hemp).

Ciao,
Christiam