Finalmente, anche questa a grande richiesta, ecco la recensione del famigerato Golden Virginia Verde!

Questo tabacco è prodotto in UK e ha una diffusione capillare in tutta Europa. Anche in Italia è molto facile vedere la busta in mano a molte persone, soprattutto giovani: diciamo che si contende la piazza del più venduto con il Drum Blu.

È venduto in confezioni da 25g e 40g nelle varianti Verde (classica) e Gialla (dal sapore più leggero e dolce).

Il tabacco è composto da una miscela di tabacchi inglesi Virginia e Burley. Si presenta come molto fresco, umido, dal taglio fine e regolare, senza impurità. Colore marrone scuro, profumo di… legno.

Nonostante il suo odore caratteristico, piacevole e forte, al momento della bruciatura il fuma presenta un corpo medio, dal sapore particolarmente “neutro” senza particolari caratteristiche distintive… direi un tabacco adatto per i neofiti dell’handrolling. Molto umido, lascia in bocca un sapore acidulo: per qualcuno di mandorle amare, per altri di ammoniaca…

Spesso stufa chi lo fuma con regolarità. Ecco perché non è male pensare di usarlo per tagliare un tabacco secco o particolarmente aromatico: facilita la rollata ed equilibra un po’ il corpo.

Segnalo inoltre che in molti lamentano un cambiamento del gusto rispetto a qualche anno fa: non fumandolo, non posso smentire o confermare, ma ritengo opportuno riportare l’osservazione.

Come dicevo adatto ai neofiti, anche se poi essendo molto umido, diventa scomodo da rollare con la macchinetta (in molti si lamentano che poi la sigaretta non tira). Premesso che nella macchinetta il tabacco non fa pressato ma anzi sempre sfilacciato, ricordo che gli umidi si fumano con cartine più spesse. Per chi comunque non ama le Tipo A, consiglio qualche via di mezzo: Gizeh Special, Mascotte Special, Rizla Rosse, Smoking Rosse, Swan Rosse, …

Il pacchetto (venduto incellophanato) presenta una chiusura ermetica a pressione, molto comoda per conservare l’umidità naturale del tabacco. Inutile dire che in TUTTI i tabacchi umidi vengono usati prodotti umettanti e conservanti che spesso alterano il sapore orginale. Ecco perché il consiglio è quello di lasciarlo aperto qualche ora. Come spesso accade (mia personale esperienza con il Senza Nome Bianco, ma anche con l’Elixyr Virginia Verde e con il Black Devil Bianco) i tabacchi umidi acquistano corpo e stabilità di fumata quando perdono un po’ della loro eccessiva umidità artificiale e chimica.

In conclusione lo considero un tabacco sopravvalutato che ha saputo conquistarsi un grande fetta di mercato grazie a due fattori: la confezione da 25g (costa meno, non fa in tempo a seccarsi) e la chiusura ermetica (non dimentichiamo la scarsa cultura italiana sul mondo dell’handrolling e la facilità di rollaggio di un tabacco umido rispetto ad uno secco).

Busta in plastica morbida, con chiusura ermetica.

Produttore: Imperial Tobacco

Per sigarette slim (5 mm) con cartine Tipo “A”
Condensato 8,0 mg
Nicotina 0,7 mg