Pur essendo un tabacco che piace a molti, io non lo sopporto proprio!

Non è tanto il gusto (che comunque non è buono, sa molto di ammoniaca) ma quanto l’odore… ho dovuto buttarlo via dalla disperazione, visto che mi veniva la nausea ogni volta che aprivo il pacchetto e mi saliva al naso l’odore!!!

Meno male che era la confezione da 12,5 gr…

L’Old Holborn Giallo è il frattello aromatico e più leggero del Blu (che aprirò a breve… ma se tanto mi da tanto…).

Si presenta sotto forma di mattonella pressatissima, è semi-umido e ha un profumo stomachevole che a volercelo proprio sentire è di prugna e frutti rossi. In bocca è secco, chiude parecchio le papille gustative, anche se è leggero ma abbastanza persistente.

La confezione da 12,5gr è comoda per alternare un po’ dal solito tabacco. Visto che molti lo fumano, passo sopra alla mia recensione pessima e mi concentro sul gusto: non è un tabacco da tutti i giorni, alla lunga stufa.

 

Busta in plastica morbida, non resistente, con scomoda linguetta adesiva.

Produttore: Japan Tobacco International (www.gallaher-group.com)

I valori di Condensato e Nicotina non sono riportati.

Christian

EDIT:

Ho provato anche il Blu che è molto meglio del Giallo riguardo all’odore (anche il blu è fruttato ma meno…) e al sapore (non secca la gola) ma non mi soddisfa.

Ha un forte sentore di mandorle amare, ma non naturale… chimico!

Il gusto lo definirei “inglese” (mi ricorda molto della cucina della terra d’albione, con la mostarda e le salse e gli assurdi accostamenti di sapori) e come tutti i tabacchi che portano delle aggiunte “chimiche”, non mi piace.